Insalata di radicchio e mela, il contorno perfetto

Insalata di radicchio e mela
Stampa

Insalata di radicchio con mela e melograno, un condimento ricco di colore, gusto e salute

L’insalata di radicchio con mela e melograno è un’insalata molto semplice da realizzare, il classico piatto che rende molto con il minimo sforzo. La sua forza, evidentemente, sta nella scelta degli ingredienti, che è abbastanza insolita. E’ realizzata, infatti, sia con la frutta, rappresentata dal melograno e dalla mela, sia con le verdure, rappresentate invece dal radicchio. Il tutto è valorizzato da un condimento semplice, tipico dell’insalata mediterranea: aceto (balsamico), olio e sale. A differenza del procedimento cui tutti siamo abituati, però, il condimento va preparato a parte, per poi essere versato sugli ingredienti.

Oltre al melograno e al parmigiano, a cui dedicherò i paragrafi successivi, gli ingredienti principali di questa ricetta sono la mela e il radicchio. La mela è il frutto probabilmente più consumato in assoluto, e forse per questo motivo dato abbastanza per scontato. Si tende dunque a dimenticarne i pregi della mela, che sono tanti. Per esempio è ricca di vitamina C, e da questo punto di vista ha poco da invidiare alle più “famose” arance. E’ anche ricca di potassio, un minerale fondamentale per i processi cellulari.

Discorso simile per il radicchio, che pur essendo molto consumato lo è in misura inferiore rispetto alla classica lattuga, almeno per le insalate. La sua variante più diffusa, quella rossa, è ricca di antocianine, antiossidante che si trovano pure nella melanzana e che esercita un’azione positiva nei confronti dell’apparato cardiocircolatorio. Il radicchio è anche un’eccezionale fonte di vitamine, che offre in quantità notevoli: si segnala la presenza delle vitamine del gruppo B, della vitamina K, vitamina C e della vitamina E. ll radicchio eccelle anche per i sali minerali, con esplicito riferimento al già citato potassio, al calcio, al manganese e al fosforo.

Il ruolo del parmigiano reggiano e le sue proprietà

L’insalata di radicchio con mela e melograno si avvale di un ingrediente veramente nobile: il parmigiano reggiano. Non sono in tanti a utilizzarlo per l’insalata, e in effetti non ne rappresenta l’uso più tipico. Tuttavia, si sposa perfettamente con la dolcezza della mela, con il gusto leggermente acidulo del melograno e con la corposità del radicchio. Va posto in scaglie sopra gli ingredienti, prima di aggiungere il condimento, dunque è bene optare per le forme più stagionate. Da queste, infatti, è più facile ricavarne delle scaglie.

Insalata di radicchio e mela

Il parmigiano reggiano, prima che un formaggio delizioso, è un alimento sano, pregno di principi nutritivi. E’ in primis una straordinaria fonte di proteine, che ne rappresentano il 33% (da questo punto di vista supera nettamente tutte le carni attualmente in circolazione). E’ anche ricchissimo di calcio, a tal punto da essere consigliato ai bambini in fase di sviluppo e agli anziani che soffrono di problemi alle ossa. Un altro minerale ben rappresentato è lo zinco, che fa bene alla digestione e, secondo recenti studi, anche all’umore. E’ anche un alimento abbastanza calorico e ricco di sale, dunque il suo abuso è sconsigliato.

Il melograno, un frutto dalle molteplici proprietà nutritive

Il melograno, utilizzato nell’insalata di radicchio e mela, è un frutto giudicato a torto esotico. Certamente non è tra i più consumati, almeno in Italia, ma è molto conosciuto da qualche millennio. E’ un frutto prezioso, sia per il suo gusto che per le sue capacità nutrizionali. Viene consumato a crudo, gustandone i chicchi, o utilizzato per preparare dei succhi rinfrescanti e nutrienti. Ovviamente, può essere impiegato per realizzare pietanze più complesse. Il ruolo in questa ricetta è importante, in quanto aggiunge un sapore diverso da quello delle solite insalate: l’acidulo. Si sposa pertanto ottimamente con la dolcezza della mela, la sapidità del parmigiano e la corposità della stessa insalata.

Tra l’altro, il melograno è anche un frutto prezioso, soprattutto dal punto di vista nutrizionale. Il riferimento è all’abbondante presenza di antiossidanti, che agiscono in maniera positiva sull’apparato cardiocircolatorio, contrastano i radicali liberi e stimolano la rigenerazione cellulare. Il melograno è anche un frutto ricco di vitamine, e in particolare della vitamina C, che rafforza il sistema immunitario. Infine, il melograno è ricco di fibre, che impattano positivamente sui processi digestivi (come buona parte della frutta e delle verdure).

Ecco la ricetta dell’insalata di radicchio con mela e melograno:

Ingredienti per 4 persone:

  • 1 cespo di radicchio;
  • 1 mela;
  • 40 gr. di melograno;
  • 40 gr. di parmigiano reggiano in scaglie;
  • 2 cucchiaio di aceto balsamico;
  • 3 cucchiai di olio extravergine d’oliva;
  • q. b. di sale.

Preparazione:

Per la preparazione dell’insalata di radicchio con melograno iniziate lavando la mela e, senza sbucciarla, fatela a fette. Lavate anche il radicchio e riducetelo a pezzi molto piccoli, lunghi un paio di centimetri. Versate il radicchio e la mela in una ciotola, poi unite il melograno. Infine, mettete le scaglie di parmigiano reggiano sulla vostra insalata. A parte create un’emulsione di aceto, olio extravergine d’oliva ed un po’ di sale. Versate questa emulsione nella ciotola, poi aggiungete altri chicchi di melograno e un altro strato di emulsione. Servite e buon appetito!

CONDIVIDI SU

Nota per celiaci o sensibili al glutine

Nota per celiaci o sensibili al glutine Controllate sempre che gli ingredienti che adoperate per la preparazione delle vostre ricette senza glutine. Devono essere adatti ai celiaci e alle persone sensibili al glutine, percui, verificatene la spiga sbarrata, la presenza sul Prontuario dell’AIC o le indicazioni sull’etichetta del produttore. Noi scriviamo "consentita o consentito" per lasciare libero ogni utente di utilizzare il prodotto della marca che preferisce. Mi raccomando di leggere sempre le etichette

Nota per gli intolleranti al lattosio

Nota per gli intolleranti al lattosio Dalla nota ministeriale: E' stata eliminata la dicitura “delattosato”, in quanto precedentemente associata alla dicitura “dietetico”. Si potrà usare al suo posto la dicitura senza lattosio per i prodotti lattiero caseari e per il latte con contenuto di lattosio inferiore a 0,1 g per 100 g o ml. Noi scriviamo "consentita o consentito" per lasciare libero ogni utente di utilizzare il prodotto della marca che preferisce. Mi raccomando di leggere sempre le etichette


03-10-2020
Scritto da: Tiziana Colombo
Nessun Commento. Che ne dici di lasciarci il tuo commento?
logo_print

TI POTREBBE INTERESSARE

Aggiungi un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Puoi usare HTML tags e attributi:

<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>


CON LA COLLABORAZIONE DI

Iscriviti alla newsletter

Iscriviti