Pasqua con la crema di asparagi e uova in camicia

Crema di asparagi con uova in camicia
Commenti: 0 - Stampa

Una deliziosa crema di asparagi con uova in camicia e polvere di prosciutto

Oggi, con la mente rivolta alla prossima santa Pasqua, abbiamo deciso di preparare un piatto diverso dal solito e particolarmente sfizioso. stiamo parlando della crema di asparagi con uova in camicia e polvere di prosciutto, una composizione speciale come l’occasione che l’ha ispirata. Preparando la crema di asparagi approcciamo un prodotto naturale dalle straordinarie proprietà nutritive e riconosciute proprietà terapeutiche.

Oltre a contenere significative quantità di Sali minerali e vitamina B, gli asparagi sono in grado di contrastare i reumatismi, i problemi renali e regalare un generalizzato benessere all’organismo. Ritenzione idrica e diuresi, possono essere efficacemente trattate con l’assunzione di asparagi. Il consumo di questo ingrediente, inoltre, può favorire la perdita di peso ed è quindi consigliato nelle diete ipocaloriche.

Morbidezza e croccantezza ad ogni assaggio

Uno degli aspetti principali di questa nostra crema di asparagi con uova in camicia e polvere di prosciutto consiste proprio nel suo conciliare diverse consistenze. Da un lato il morbido avvolgente dell’uovo in camicia e della crema vellutata di asparagi, dall’altra la croccantezza dei crostini di pan carré e dei germogli di soia.

Crema di asparagi con uova in camicia

L’assaggio di questa crema unisce dunque croccantezza e morbidezza, offrendo un assaggio davvero strabiliante, delicato ma ricco di nutrimento. Come accennato, l’asparago è ricco di proprietà nutrizionali ma anche l’uovo offre la sua dote di benefici ed energia, per nulla trascurabile. In sostanza, siamo di fronte ad un piatto completo di nutrimento e gusto.

Un pranzo pasquale diverso dal solito

Con questa deliziosa ricetta, la crema di asparagi con uova in camicia e polvere di prosciutto, potrete sorprendere i vostri commensali! La Pasqua sarà un momento felice, spensierato e sereno da condividere con la famiglia, ma – attorno al tavolo – i tuoi invitati potranno apprezzare un menù pasquale diverso dal solito. Per quest’anno porta a tavola la modernità con un piatto composto da vari elementi, ricco, nutriente, raffinato e gustoso.

La crema d’asparagi sarà l’elemento predominante, capace di avvolgere tutti gli altri ingredienti in un caldo abbraccio. Il succoso cuore morbido dell’uovo in camicia, preparato a regola d’arte, sarà il cuore stesso di questo piatto, pronto a sorprendere assaggio dopo assaggio. L’uovo, simbolo pasquale per eccellenza, sarà al centro dell’attenzione ma contornato da croccanti crostini e sfiziosi germogli di soia. Il risultato complessivo è un piatto dal sapore avvolgente e carismatico. Una leccornia che può dar lustro ad un menù perfetto per le grandi occasioni ma che può anche essere preparato con relativa semplicità.

Ed ecco la ricetta della crema di asparagi con uovo in camicia e polvere di prosciutto:

Ingredienti per 6 persone:

  • 100 gr. di prosciutto crudo
  • 500 gr. di asparagi
  • 100 gr. di porri
  • 200 gr. di patate
  • 1 mestolo di brodo vegetale
  • 60 gr. di pan carré consentito
  • 6 uova
  • ½ dl di aceto di vino bianco
  • 70 gr. di germogli di soia
  • 2 cucchiai di olio extravergine di oliva
  • q. b. di sale
  • q. b. di pepe

Preparazione:

Su di una placca da forno rivestita di carta, appoggiate le fette di prosciutto crudo e fatele seccare con cottura ad 80° per alcuni minuti. Quando saranno croccanti, levate le fette dal forno e frullatele fino ad ottenere una polvere. Intanto lavate e pulite gli asparagi e poneteli in cottura in una pentola con dell’acqua bollente salata. Quando saranno cotti, raffreddateli velocemente immergendoli in acqua e ghiaccio; infine scolateli e metteteli da parte.

Prendete i porri, puliteli e tagliateli a pezzetti; rosolateli poi in una pentola con un giro d’olio. Unite nella pentola le patate tagliate a pezzetti e ricoprite il tutto con il brodo vegetale, salando, pepando a necessità e portando il tutto a cottura. Ora tagliate a pezzetti gli asparagi precedentemente cotti, mettete da parte le punte e frullate il resto degli asparagi con i porri e le patate cotti nel brodo. Prendente il pan carré e riducetelo a cubetti, poneteli poi su di una placca da forno, rivestita di carta, e fate tostare il pane in forno a 180° per circa 5 minuti.

Prendete i germogli di soia e poneteli in una padella con un giro d’olio, un po’ di sale e di pepe e lasciateli scottare per circa 3 minuti. Spaccate le uova e versatene il contenuto in singole ciotoline, una per ogni uovo. In una casseruola portate a bollire dell’acqua con un pizzico di sale e dell’aceto, poi abbassate la fiamma e con un mestolo o una frusta create un vortice. Fate scivolare l’uovo al centro del vortice e lasciatelo cuocere per 5 minuti per poi scolarlo. Componete, infine, il piatto procedendo con un letto di crema di asparagi, alcuni germogli, le uova, le punte di asparagi, i crostini di pane ed una spolverata di polvere di prosciutto. Ed il piatto è fatto… buon appetito!

5/5 (48 Recensioni)

Seguimi sui social

Mi trovi su quasi tutti canali social come Nonnapaperina. Se prepari una mia ricetta e la pubblichi su Instagram o Facebook, aggiungi l’hastag #nonnapaperina, taggami e sarò felice di riconviderla nelle mie storie.

Ho intenzione di creare una raccolta con tutte le ricette che verranno proposte da voi e non abbiate paura. Non sono una chef professionista e non mi permetterò di non criticare niente e nessuno!!! Don’t worry be happy.

Buon lavoro e aspetto la tua ricetta! E se hai bisogno di qualche consiglio non esitare.

CONDIVIDI SU

Aggiungi un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Puoi usare HTML tags e attributi:

<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

TI POTREBBE INTERESSARE

uova ripiene light

Uova ripiene light, un antipasto per la Pasqua

Uova ripiene light, un antipasto bello da vedere e buono da gustare Le uova ripiene light sono un ottimo antipasto pasquale e sono molto facili da preparare. Le uova sono uno degli alimenti simbolo...

Malloreddus con carciofi e uova

Malloreddus con carciofi e uova, per una Pasqua...

Malloreddus con carciofi e uova, una ricetta che sa di Sardegna I malloreddus con carciofi e uova si inseriscono nel solco della migliore tradizione locale. Sono, infatti, un piatto che parla della...

Cream tart di Pasqua

Cream tart di Pasqua, una versione agrumata

Cream tart di Pasqua, una pasta frolla speciale La cream tart è un classico della cucina francese. Uno dei suoi punti di forza è la versatilità, infatti esistono molte varianti, che giocano sia...

Semifreddo al caffe

Semifreddo al caffè, un dolce ideale per Pasqua

Semifreddo al caffè e anice, un dolce perfetto Il semifreddo al caffè e anice è un dolce elegante, da preparare per le grandi occasioni. Il semifreddo al caffè è un dessert o un dolce al...

Tasca di vitello ripiena

Tasca di vitello ripiena, un buon secondo per...

Tasca di vitello ripiena, secondo corposo ma moderatamente leggero La tasca di vitello ripiena è un secondo ideale per le grandi occasioni. Io consiglio di prepararlo a Pasqua, al posto del...

Uova di Pasqua decorate

Uova di Pasqua decorate, come farle in casa

Uova di Pasqua decorate, fatte in casa sono ancora più buone. Chi l’ha detto che le uova di Pasqua decorate vadano necessariamente comprate? In realtà, è possibile farle in casa, con i normali...


Nota per celiaci o sensibili al glutine

Nota per celiaci o sensibili al glutine da leggere attentamente! La raccomandazione è quella di controllate sempre gli ingredienti che utilizzate per la preparazione delle vostre ricette senza glutine. Tutti gli alimenti devono essere adatti ai celiaci e alle persone sensibili al glutine, percui, verificatene la spiga sbarrata, la presenza sul Prontuario dell’AIC o le indicazioni sull’etichetta del produttore. Quando cucinate per un celiaco organizzatevi al meglio per evitare sia la contaminazione ambientale che quella crociata. Un fattore che in molti sottovalutano. Noi scriviamo "consentita o consentito" per lasciare libero ogni utente di utilizzare il prodotto della marca che preferisce. Mi raccomando di leggere sempre le etichette Tutte le informazioni date negli articoli sono esclusivamente di carattere informativo. Non possono essere utilizzate per ipotizzare indagini cliniche e non sono suggerimenti per fare diagnosi o per la somministrazione di fitofarmaci, farmaci, piante o medicinali. Le informazioni che vengono date non sostituiscono ASSOLUTAMENTE il proprio medico o qualsivoglia specialista al quale vi consigliamo sempre di affidarvi. L’utilizzo e la somministrazione delle informazioni sono di esclusiva responsabilità del lettore.

Nota per gli intolleranti al lattosio

Nota per celiaci intolleranti al lattosio da leggere attentamente. Dalla nota ministeriale: senza lattosio. E' stata eliminata la dicitura “delattosato”, in quanto precedentemente associata alla dicitura “dietetico”. Si potrà usare al suo posto la dicitura senza lattosio per i prodotti lattiero caseari e per il latte con contenuto di lattosio inferiore a 0,1 g per 100 g o ml. Per tutti gli alimenti non contenenti ingredienti lattei l’indicazione “naturalmente privo di lattosio” deve risultare conforme alle condizioni previste dall’articolo 7 del regolamento (UE) 1169/2011. Noi scriviamo "consentita o consentito" per lasciare libero ogni utente di utilizzare il prodotto della marca che preferisce. Mi raccomando di leggere sempre le etichette Tutte le informazioni date negli articoli sono esclusivamente di carattere informativo. Non possono essere utilizzate per ipotizzare indagini cliniche e non sono suggerimenti per fare diagnosi o per la somministrazione di fitofarmaci, farmaci, piante o medicinali. Le informazioni che vengono date non sostituiscono ASSOLUTAMENTE il proprio medico o qualsivoglia specialista al quale vi consigliamo sempre di affidarvi. L’utilizzo e la somministrazione delle informazioni sono di esclusiva responsabilità del lettore.


02-04-2020
Scritto da:

Tiziana Colombo: per voi, Nonnapaperina

Tiziana Colombo: per voi, Nonnapaperina

Pochi sanno che mi chiamo Tiziana Colombo. Tutti, nel mondo del web, mi conoscono come Nonnapaperina.

Leggi di più

Nessun Commento. Che ne dici di lasciarci il tuo commento?
logo_print
Iscriviti alla newsletter settimanale per rimanere aggiornato sulle novità

Iscriviti