Torta con caffè e spalmabile Exquisa, ottima per Pasqua

Torta con cognac e spalmabile Exquisa
Commenti: 0 - Stampa

Torta con caffè e spalmabile Exquisa, un dolce pasquale di grande effetto

La torta con caffè, panna e formaggio cremoso spalmabile non è una torta come le altre. D’altronde, ciò è intuibile dal nome, che richiama esplicitamente alla scelta degli ingredienti. Scelta che segue il criterio della ricerca di sentori all’apparenza in contrapposizione tra di loro, o almeno estranei alla tradizione dolciaria italiana. Il riferimento è al caffè e alle farine. Queste infatti sono ricavate dal riso e dalle fave, e operano in sostituzione della tradizionale farina di grano. Lo scopo principale di questa sostituzione è garantire il consumo di questa torta anche ai celiaci e a chi soffre di intolleranza al glutine.

In virtù dell’attenzione mostrata nella scelta degli ingredienti e del trattamento che li valorizza, la torta con caffè, panna e formaggiocremoso spalmabile si caratterizza per un sapore davvero eccellente, in grado di impreziosire il momento del dessert. Tra l’altro è anche facile da realizzare e consente un certo margine di movimento. Il riferimento è alla fase di decorazione, nella quale potrete sbizzarrirvi con il modellamento della pasta da zucchero. La torta che vi stiamo presentando è buona per ogni occasione, io però, considerando anche l’impatto visivo eccezionale, la consiglio per le festività pasquali.

Il segreto della Torta con caffè e spalmabile Exquisa

Il vero segreto della torta con caffè, panna e pasta di zucchero risiede in un ingrediente in particolare, ovvero nel Latticino Fresco Cremoso Light. E’ un prodotto dalla qualità straordinaria, realizzato con materie prime eccezionali e secondo procedimenti che richiamano esplicitamente alla tradizione.

Torta con cognac e spalmabile Exquisa

Tra l’altro è davvero un formaggio light, dunque dall’apporto calorico scarso. Lo è grazie non alla diluizione in acqua, come avviene per molti formaggi light in circolazione, bensì in virtù di una selezione accurata delle materie prime e di una scelta altrettanto certosina del processo di produzione.

Nella torta con caffè e panna, il formaggio interviene durante la realizzazione del ripieno. Esso va infatti unito alla panna e montato a dovere, in seguito va posto su uno strato di pan di spagna già inzuppato nella bagna.

Le speciali farine che abbiamo usato in questa torta

Un altro punto a favore di questa torta è la presenza di farina particolari, del tutto prive di glutine, ovvero la farina di riso e la quella di fave. La farina di riso è una vecchia conoscenza della cucina italiana, dal momento che si sta diffondendo già da un po’. Discorso diverso per la farina di fave, che è molto meno usata nonostante eccelle dal punto di vista organolettico e nutrizionale.

La farina di fave, per esempio, ha un contenuto di proteine straordinariamente elevato, che non ha nulla da invidiare alle carni rosse. Stesso discorso per il ferro, presente in concentrazioni davvero straordinarie. Ottimo è anche l’apporto di vitamine, soprattutto la B1, la B2, la A, la C e la PP. I grassi, invece, sono quasi del tutto assenti.

Ecco la ricetta della Torta con caffè e spalmabile Exquisa:

Ingredienti:

Per il pan di spagna:

  • 300 gr. di uova intere;
  • 150 gr. di zucchero di canna;
  • 100 gr. di farina di riso;
  • 100 gr. di farina di fave.

Per bagna:

  • 100 gr. di acqua;
  • 50 gr. di zucchero di canna;
  • 30 gr. di caffè.

Per il ripieno e per la decorazione:

  • 300 gr. di panna consentita;
  • 300 gr. di Latticino Fresco Cremoso Light o Senza Lattosio;
  • 100 gr. di cioccolato fondente a pezzetti;
  • q.b. pasta di zucchero per la copertura.

Preparazione:

Per la preparazione della torta con caffè, panna e formaggio spalmabile iniziate montando le uova e lo zucchero di canna non andando oltre la velocità media del mixer. Dovrete ottenere un composto spumoso simile ad un pan di spagna che dovrà raddoppiare il volume iniziale. Per capire quando smettere di montare, potete porre in sospensione il composto sulla frusta, se scende a filo è pronto. A questo punto aggiungete le farine di riso e di fave (già setacciate) ed amalgamate. Versate l’impasto nello stampo, che deve essere già oliato e infarinato. Infornate immediatamente in un forno preriscaldato a 180 gradi per 10-15 minuti.

Nel frattempo realizzate la bagna, in un pentolino portate a ebollizione tutti gli ingredienti (acqua, zucchero di canna e caffè, poi fate raffreddare. Per il ripieno, semplicemente mescolate e poi montate il formaggio Exquisa e la panna delattosata. Una volta che il pan di spagna è pronto, estraetelo dal forno e ricavatene due strati tagliandolo per lungo. Il primo strato, che farà da base, inzuppatelo nella bagna poi cospargetelo con il ripieno al formaggio e panna aggiungendo i pezzettini di cioccolato fondente.

Sistemate l’altro strato di pan di spagna e inumiditelo con la bagna. Fate raffreddare in frigorifero per poche ore, poi distribuite uno strato di ripieno ed infine stendete la pasta di zucchero, riproducendo un effetto a vostro piacimento. Mi raccomando, la pasta di zucchero deve essere spessa circa 0,3 cm

5/5 (48 Recensioni)

Seguimi sui social

Mi trovi su quasi tutti canali social come Nonnapaperina. Se prepari una mia ricetta e la pubblichi su Instagram o Facebook, aggiungi l’hastag #nonnapaperina, taggami e sarò felice di riconviderla nelle mie storie.

Ho intenzione di creare una raccolta con tutte le ricette che verranno proposte da voi e non abbiate paura. Non sono una chef professionista e non mi permetterò di non criticare niente e nessuno!!! Don’t worry be happy.

Buon lavoro e aspetto la tua ricetta! E se hai bisogno di qualche consiglio non esitare.

CONDIVIDI SU
Contenuto in collaborazione con Exquisa

Aggiungi un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Puoi usare HTML tags e attributi:

<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

TI POTREBBE INTERESSARE

uova ripiene light

Uova ripiene light, un antipasto per la Pasqua

Uova ripiene light, un antipasto bello da vedere e buono da gustare Le uova ripiene light sono un ottimo antipasto pasquale e sono molto facili da preparare. Le uova sono uno degli alimenti simbolo...

Malloreddus con carciofi e uova

Malloreddus con carciofi e uova, per una Pasqua...

Malloreddus con carciofi e uova, una ricetta che sa di Sardegna I malloreddus con carciofi e uova si inseriscono nel solco della migliore tradizione locale. Sono, infatti, un piatto che parla della...

Cream tart di Pasqua

Cream tart di Pasqua, una versione agrumata

Cream tart di Pasqua, una pasta frolla speciale La cream tart è un classico della cucina francese. Uno dei suoi punti di forza è la versatilità, infatti esistono molte varianti, che giocano sia...

Semifreddo al caffe

Semifreddo al caffè, un dolce ideale per Pasqua

Semifreddo al caffè e anice, un dolce perfetto Il semifreddo al caffè e anice è un dolce elegante, da preparare per le grandi occasioni. Il semifreddo al caffè è un dessert o un dolce al...

Tasca di vitello ripiena

Tasca di vitello ripiena, un buon secondo per...

Tasca di vitello ripiena, secondo corposo ma moderatamente leggero La tasca di vitello ripiena è un secondo ideale per le grandi occasioni. Io consiglio di prepararlo a Pasqua, al posto del...

Uova di Pasqua decorate

Uova di Pasqua decorate, come farle in casa

Uova di Pasqua decorate, fatte in casa sono ancora più buone. Chi l’ha detto che le uova di Pasqua decorate vadano necessariamente comprate? In realtà, è possibile farle in casa, con i normali...


Nota per dieta vegetariana

La dieta vegetariana è una scelta, che vanta profili ora etici ora salutistici, ma che pone in essere alcune difficoltà dal punto di vista nutrizionale. Molti studi scientifi affermano che la dieta vegetariana non comporta rischi per la salute se e quando è pianificata in modo equilibrato. Diventare vegetariano non vuol dire mangiare solo frutta e verdura. Si devono consumare anche i legumi, le uova, il latte. I celiaci che vogliono seguire una dieta vegetariana devono fare attenzione ad alcuni cereali: il frumento, l’orzo,  la segale, il farro, il kamut e tutti i prodotti da forno che potrebbe presentare tracce di glutine. A i tanti vegetariani che mi scrivono sul sito, su Facebook, su Instagram etc dicendomi di eliminare la carne dal sito voglio dire una cosa: ci sono categorie di persone, che anche volendo, non possono seguire la dieta vegetariana. Un esempio pratico sono gli  intolleranti al nichel. Il nichel è presente in quasi tutta la frutta e la verdura. Ci sono dei momenti della vita: infanzia, adolescenza, o in periodi di gravidanza e allattamento che può essere utile affidarsi a un medico o un nutrizionista, che saprà consigliare e valutare le scelte più adeguate da fare in base alle esigenze nutrizionali.

Nota per celiaci o sensibili al glutine

Nota per celiaci o sensibili al glutine da leggere attentamente! La raccomandazione è quella di controllate sempre gli ingredienti che utilizzate per la preparazione delle vostre ricette senza glutine. Tutti gli alimenti devono essere adatti ai celiaci e alle persone sensibili al glutine, percui, verificatene la spiga sbarrata, la presenza sul Prontuario dell’AIC o le indicazioni sull’etichetta del produttore. Quando cucinate per un celiaco organizzatevi al meglio per evitare sia la contaminazione ambientale che quella crociata. Un fattore che in molti sottovalutano. Noi scriviamo "consentita o consentito" per lasciare libero ogni utente di utilizzare il prodotto della marca che preferisce. Mi raccomando di leggere sempre le etichette Tutte le informazioni date negli articoli sono esclusivamente di carattere informativo. Non possono essere utilizzate per ipotizzare indagini cliniche e non sono suggerimenti per fare diagnosi o per la somministrazione di fitofarmaci, farmaci, piante o medicinali. Le informazioni che vengono date non sostituiscono ASSOLUTAMENTE il proprio medico o qualsivoglia specialista al quale vi consigliamo sempre di affidarvi. L’utilizzo e la somministrazione delle informazioni sono di esclusiva responsabilità del lettore.

Nota per gli intolleranti al lattosio

Nota per celiaci intolleranti al lattosio da leggere attentamente. Dalla nota ministeriale: senza lattosio. E' stata eliminata la dicitura “delattosato”, in quanto precedentemente associata alla dicitura “dietetico”. Si potrà usare al suo posto la dicitura senza lattosio per i prodotti lattiero caseari e per il latte con contenuto di lattosio inferiore a 0,1 g per 100 g o ml. Per tutti gli alimenti non contenenti ingredienti lattei l’indicazione “naturalmente privo di lattosio” deve risultare conforme alle condizioni previste dall’articolo 7 del regolamento (UE) 1169/2011. Noi scriviamo "consentita o consentito" per lasciare libero ogni utente di utilizzare il prodotto della marca che preferisce. Mi raccomando di leggere sempre le etichette Tutte le informazioni date negli articoli sono esclusivamente di carattere informativo. Non possono essere utilizzate per ipotizzare indagini cliniche e non sono suggerimenti per fare diagnosi o per la somministrazione di fitofarmaci, farmaci, piante o medicinali. Le informazioni che vengono date non sostituiscono ASSOLUTAMENTE il proprio medico o qualsivoglia specialista al quale vi consigliamo sempre di affidarvi. L’utilizzo e la somministrazione delle informazioni sono di esclusiva responsabilità del lettore.


09-04-2020
Scritto da:

Tiziana Colombo: per voi, Nonnapaperina

Tiziana Colombo: per voi, Nonnapaperina

Pochi sanno che mi chiamo Tiziana Colombo. Tutti, nel mondo del web, mi conoscono come Nonnapaperina.

Leggi di più

Nessun Commento. Che ne dici di lasciarci il tuo commento?
logo_print
Iscriviti alla newsletter settimanale per rimanere aggiornato sulle novità

Iscriviti