Cake al miglio con sciroppo di agave: una delizia

Cake al miglio con sciroppo di agave e frutti di bosco: perché è un dolce speciale

La cake al miglio con sciroppo di agave e frutti di bosco è un dolce che si discosta leggermente dalla tradizione italiana. Tuttavia, è un dolce da provare: in primis perché è semplicemente buonissimo, secondariamente perché è più facile da preparare di quanto si possa pensare. Certo, il numero degli ingredienti è molto elevato, ma il trattamento a loro riservato è intuitivo, e comunque non dissimile da quanto imposto da molte altre ricette dolciarie. D’altronde il pregio principale di questa cake al miglio con sciroppo di agave e frutti di bosco consiste proprio nella scelta degli ingredienti, che si rivela azzeccata e capace di valorizzare tutti i sapori in gioco.

Il risultato è una sinfonia di sentori che sono distinguibili l’uno dall’altro e contribuiscono nella stessa misura a creare un dolce davvero gustoso. Il mio consiglio è di preparare questa cake al miglio soprattutto sotto Pasqua: l’impatto visivo coloratissimo, la grana soffice e la semplicità di preparazione la rendono un’alternativa eccellente alle classiche pastiere e colombe, un modo per fare bella figura con gli invitati.

La farina di miglio, una garanzia per le intolleranze

La farina di grano è sostituita qui dalla farina di miglio. Non si tratta di un vezzo ma di una scelta ragionata, che procede da esigenze specifiche, come quella di rendere questa cake al miglio con sciroppo di agave accessibile anche ai celiaci e chi in generale soffre di intolleranza al glutine. La farina di miglio, infatti, non contiene glutine, sbaglia però chi considera la farina di miglio come un surrogato delle altre farine. E’ infatti di per sé buonissima, e dotata di una sua precisa identità dal punto di vista gastronomico.

Cake al miglio con sciroppo di agave

La farina di miglio, poi, fa relativamente bene alla salute. In primo luogo, perché contiene buone concentrazioni di ferro, potassio e fosforo. Secondariamente perché, a dispetto della farina di grano, contiene una significativa quantità di proteine: si parla di ben 11 grammi ogni 100!

Lo sciroppo di agave, un dolcificante sano

Questa cake al miglio può essere considerata come un dolce “sano” anche in virtù della presenza dello sciroppo di agave, che sostituisce lo zucchero. Rispetto a quest’ultimo, è dotato di un potere dolcificante ottimale e persino superiore, e di un indice glicemico estremamente basso. Inoltre fa bene alla salute dell’apparato digerente, in quanto ricco di bifidobatteri, i quali giocano un ruolo di fondamentale importanza per la flora intestinale.

Lo sciroppo di agave si caratterizza poi per le elevate concentrazioni di sostanze nutritive importanti, quali il ferro, il, calcio, il fosforo e le vitamine. In particolare è segnalata una buona concentrazione di vitamina A, C e B.

Ecco la ricetta della cake al miglio con sciroppo di agave e frutti di bosco

Ingredienti:

  • 130 gr. di tuorlo
  • 130 gr. di olio di semi di girasole
  • 100 gr. di zucchero di cocco solido
  • 200 gr. di sciroppo di agave
  • 150 gr. di fecola di patate
  • 130 gr. di albume
  • 70 gr. di farina di miglio
  • 80 gr. di amido di riso
  • 5 gr. di guar + 5 gr. di lievito
  • 1 gr. di sale
  • 250 gr. di frutti di bosco essiccati
  • q. b. di confettura di frutti di bosco
  • frutti di bosco freschi per la decorazione

Preparazione:

Frullate i tuorli, l’olio di semi di girasole e il sale fino a ottenere una maionese, poi aggiungete lo sciroppo di agave e la fecola di patate precedentemente setacciata. Montate albumi, guar e zucchero di cocco solido fino a ottenere una meringa, poi unitela con il composto precedente.

Con la massima gradualità unite a quest’ultimo composto la farina di miglio, l’amido di riso e il lievito precedentemente setacciati, aggiungendo gradualmente i frutti di bosco. Mescolate fino a quando non avrete ottenuto un composto omogeneo. Versate quest’ultimo in uno stampo dal diametro di 20 cm e fate cuocere a 180 gradi per circa 15-20 minuti.

Nota per celiaci o sensibili al glutine

Controllate sempre che gli ingredienti che adoperate per la preparazione delle vostre ricette siano adatti ai celiaci e alle persone sensibili al glutine. Verificatene la spiga sbarrata, la presenza sul Prontuario dell’AIC o le indicazioni sull’etichetta del produttore.

Nota per gli intolleranti al lattosio

Dalla nota ministeriale: E’ stata eliminata la dicitura “delattosato”, in quanto precedentemente associata alla dicitura “dietetico”. Si potrà usare al suo posto la dicitura senza lattosio per i prodotti lattiero caseari e per il latte con contenuto di lattosio inferiore a 0,1 g per 100 g o ml

Print Friendly, PDF & Email

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *