Ravioli con salmone e finocchi, il gusto del fatto in casa

Ravioli con salmone e finocchi

Ravioli con salmone e finocchi, dalla tradizione alla sperimentazione

Con questi ravioli tondi con salmone e finocchi, uniamo i sapori della tradizione al piacere di scoprire nuovi abbinamenti. Anche con questo condimento semplice a base di salmone, scalogno, finocchio e zucchina, i ravioli tondi dimostrano di essere una pietanza meravigliosa. Tra le più grandi soddisfazioni che possiamo avere in cucina, come non citare la lavorazione della pasta fresca? Seguendo la nostra guida specifica per l’impasto e la composizione dei ravioli tondi, avrete accesso ad un’utilissima pagina piena di trucchi per lavorare bene la pasta fresca così da ottenere ottimi ravioli fatti in casa.

Potrete servire con orgoglio questi ravioli, consci di averli realizzati da zero. Che soddisfazione e che piacere vedere poi il piatto pulito ed i volti dei nostri commensali compiaciuti e soddisfatti! Lasciatevi accarezzare dal desiderio di sperimentare e, anche se non avete mai lavorato la pasta fresca fatta in casa prima d’ora, sappiate che potrete provare ed ottenere ottimi risultati sin da subito! La fortuna aiuta gli audaci!

Profumo di salmone e finocchio per questo primo

Ricchezza di sapori, nutrimento e benessere, convivono meravigliosamente in questi ravioli tondi con salmone e finocchi. Alla base di un primo dai sapori così equilibrati vi è l’abbinamento tra salmone e finocchio che per noi è diventato uno dei migliori per esaltare il sapore di questo pesce. Due gusti che oseremmo definire squisiti e complementari giacché assieme sanno mostrare il meglio di loro stessi.

Il finocchio stempera un po’ odore e consistenza del salmone e d’altro canto il gusto stesso del salmone dona una nuova vita alla freschezza del finocchio. I sapori semplici sono sempre i più raffinati e versatili ecco perché, di base, anche scalogno e zucchine, tagliati sottilmente, abbracciano e completano il condimento perfetto per questi nostri ravioli tondi con salmone e finocchi.

Ravioli con salmone e finocchi

Un dettaglio in più da apprezzare: le proprietà nutrizionali del salmone

Servendo questi deliziosi ravioli tondi con salmone e finocchi regaliamo ai nostri ospiti un’esperienza gastronomica intensa e completa. Non solo sapori vari ed avvolgenti ma anche, e soprattutto, una serie di inestimabili proprietà nutrizionali. Ancora una volta ci teniamo a sottolineare quanto la prevenzione per la nostra salute vada fatta a tavola e preservata con le scelte quotidiane. Un buon pesce fresco non deve mai mancare nelle nostre abitudini settimanali e deve anzi costituire buona parte della nostra alimentazione, assieme a frutta e verdure.

Il salmone non ci delude, essendo un alimento che è fonte di proteine, vitamine, sali minerali ed Omega 3. In particolare, il salmone conviene le vitamine B6, B12, tiamina e niacina, tutte utilissime per un corretto sviluppo della nostra salute ed in particolare per il sostegno delle attività cognitive. Il fosforo, sale minerale riccamente contenuto nelle saporite polpe del salmone, è indispensabile per la salute delle ossa e dei denti. Invece, il selenio stimola il funzionamento degli antiossidanti cellulari.

La stessa vitamina B6 previene l’invecchiamento dall’interno, sostenendo le funzionalità cerebrali. Con la B12, inoltre, il nostro corpo sostiene la formazione di globuli rossi e midollo osseo. In sostanza, mangiando un buon piatto di ravioli con salmone e finocchi, ci garantiamo un piacere per le papille gustative e, al tempo stesso, un elisir di buona salute! Perché non approfittarne? 

Ed ecco la ricetta dei ravioli tondi con salmone e finocchi:

Ingredienti per 4 persone:

  • 400 gr. di ravioli tondi fatti in casa
  • 300 gr. di salmone fresco
  • 1 finocchio
  • 1/2 bicchiere di vino bianco secco
  • 1 zucchina
  • 1 scalogno
  • 3 cucchiai d’olio extravergine d’oliva
  • q. b. di sale e pepe

Preparazione:

La ricetta dei ravioli tondi con salmone e finocchi, richiede una buona pasta fresca ripiena fatta in casa. Per ottenerla semplicemente vi rimandiamo alla lettura dell’apposita pagina su questo blog. Relativamente alla preparazione del condimento, sbucciate uno scalogno ed affettatelo a fettine sottili. Lavate un finocchio ed una zucchina, riducendo anch’essi a fettine sottilissime, preferibilmente utilizzando una mandolina.

Dedicatevi alla pulizia e salmone e rimuovete con attenzione la pelle, ricucendo poi la polpa a pezzetti. In una padella con un po’ d’olio extravergine d’oliva, mettete a soffriggere lo scalogno. Dopo un paio di minuti aggiungete in cottura anche le verdure ridotte a fettine, aggiustando col sale e lasciando il tutto ad insaporirsi. Dopo qualche minuto aggiungete un paio di cucchiai d’acqua e continuate la cottura per circa 15 minuti.

Trascorso il tempo indicato, aggiungete in padella anche i pezzetti di salmone e continuate la cottura sfumando gli ingredienti con del vino bianco. Abbassate la fiamma e coprire la padella con un ampio coperchio. Lasciate che la cottura prosegua per ulteriori 10 minuti circa. Nel frattempo mettete a bollire una pentola con abbondante acqua leggermente salata.

Lessate i ravioli e scolateli al dente. Una volta cotti, mettete i ravioli in padella per saltarli velocemente col sughetto di salmone, finocchi e zucchine. Impiattate dunque i ravioli tondi fatti in casa con salmone e finocchi, dopo di che, per completare, profumate il piatto con del pepe appena macinato. Servite il piatto ben caldo e buon appetito!

Print Friendly, PDF & Email

Nota per celiaci o sensibili al glutine

Controllate sempre che gli ingredienti che adoperate per la preparazione delle vostre ricette siano adatti ai celiaci e alle persone sensibili al glutine. Verificatene la spiga sbarrata, la presenza sul Prontuario dell’AIC o le indicazioni sull’etichetta del produttore.

Nota per gli intolleranti al lattosio

Dalla nota ministeriale: E’ stata eliminata la dicitura “delattosato”, in quanto precedentemente associata alla dicitura “dietetico”. Si potrà usare al suo posto la dicitura senza lattosio per i prodotti lattiero caseari e per il latte con contenuto di lattosio inferiore a 0,1 g per 100 g o ml


27-03-2020
Scritto da: Tiziana Colombo
Nessun Commento. Che ne dici di lasciarci il tuo commento?

TI POTREBBE INTERESSARE

Aggiungi un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Puoi usare HTML tags e attributi:

<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>


CON LA COLLABORAZIONE DI