Acqua con arancia e bergamotto, aperitivo per bambini

Acqua con arancia e bergamotto
Commenti: 0 - Stampa

Acqua aromatizzata con arancia e bergamotto, una scelta degli ingredienti azzeccata

Quale bevanda per la festa di compleanno di un bambino? La “ricetta di oggi”, ovvero l’acqua aromatizzata con arancia e bergamotto, risponde proprio a questa domanda. Certo, potete sempre optare per le classiche bevande frizzanti, come si fa ad ogni festa del resto, ma io vi consiglio di optare per questa alternativa, che è senz’altro più sana ed anche interessante. I bambini saranno felici di assaggiare una bevanda colorata e fresca, comunque molto buona. Propone un sapore nuovo, per la maggior parte dei bambini almeno, dal momento che il bergamotto non è certo l’agrume più consumato (è infatti originario di alcune circoscritte zone del meridione).

E’ proprio il bergamotto l’ingrediente principale di questa bevanda. Un agrume molto particolare che si distingue per sapore, sia dall’arancia che dal limone, per quanto si caratterizza per alcune assonanze con il cedro. E’ un frutto sano che gode delle medesime proprietà nutritive delle migliori arance, apprezzato per il suo profumo, a tal punto da essere ingrediente principali di molte essenze.

L’acqua aromatizzata con arancia e bergamotto è difficile da preparare? In realtà no, per quanto preveda l’utilizzo di uno strumento particolare, il sifone, certo non presente in tutte le cucine. Il sifone garantisce un migliore insufflaggio e sostituisce l’infusione a lungo termine. Se non disponete del sifone, potete comunque procedere con l’infusione “manuale”, che però deve prolungarsi per almeno una decina di ore. In questo caso occorre lasciare gli ingredienti in infusione per tutta la notte.

Acqua con arancia e bergamotto

I tanti pregi nutrizionali dello zenzero

Un altro ingrediente importante dell’acqua aromatizzata con arancia e bergamotto è lo zenzero. E’ una spezia che si ricava da una radice, utilizzata soprattutto in oriente dove è protagonista di molte ricette. Lo zenzero ha un sapore inconfondibile, molto pungente, a tratti in grado di coprire quello degli altri alimenti (per questo è bene non abusarne). In genere si utilizza per le preparazioni salate, ma è in grado comunque di arricchire le bevande, e conferire loro un gusto speciale che non mancherà di incuriosire i più piccoli.

Lo zenzero ha alcune proprietà interessanti, non ultima la funzione antinfiammatoria. Si consiglia, tuttavia, di consumarne in modo alquanto moderato, infatti un pizzico di zenzero fa bene, ma un suo abuso porta invece ad un’inevitabile aumento della pressione. In ogni caso, le dosi previste per questa preparazione sono davvero minime.

Lo zenzero insaporisce questa bevanda insieme all’arancia e al bergamotto. Gli ingredienti non potrebbero essere più diversi di quelli utilizzati, ma c’è da dire che in realtà si sposano benissimo. Le noti pungenti dello zenzero valorizzano, e non coprono, quelle più acri degli agrumi. Il tutto in una prospettiva di delicatezza, affinché persino i bambini – in genere amanti delle bevande zuccherate – possano apprezzarla.

Gli insospettabili benefici della menta

Qualche parola, infine, va spesa per la menta, presente nell’acqua aromatizzata con arancia e bergamotto. Essa, come tutti sanno, propone un sapore aromatico, forse troppo intenso per i palati delicati dei bambini. Tuttavia, insieme agli altri ingredienti (arancia, bergamotto, zenzero), si amalgama in un sapore né troppo forte né troppo “ingombrante”, anzi davvero gradevole. C’è da dire, poi, che la menta fa bene alla salute. Per esempio, aiuta a combattere l’alitosi (il mentolo, che è un suo derivato, è l’ingrediente principale di molti dentifrici). La menta è inoltre nota per le sue proprietà analgesiche e antiemetiche, dunque può rappresentare una fonte di sollievo in caso di nausea e vomito.

La menta gioca un ruolo importante nella ricetta dell’acqua aromatizzata all’arancia e bergamotto. Addirittura interviene in due fasi distinte: nella preparazione della bevanda vera e propria, e nella sua decorazione. All’inizio viene tritata (o spezzettata) e posta nell’acqua insieme agli altri ingredienti, invece in fase di decorazione viene posta nella bevanda direttamente in foglie. Il risultato è eccellente, frutto dell’armonia tra la menta, gli agrumi e lo zenzero.

Ecco la ricetta dell’acqua aromatizzata all’arancia e bergamotto:

Ingredienti:

  • ½ lt. di acqua naturale,
  • 1 mazzetto di menta,
  • un rametto di rosmarino,
  • 1 arancia bio,
  • un bergamotto bio,
  • 1 cucchiaio di miele di acacia
  • 40 gr. di zenzero fresco.

Preparazione:

Per la preparazione dell’acqua con arancia e bergamotto iniziate lavando ed asciugando per bene il rosmarino e la menta. Fate lo stesso con gli agrumi, poi sbucciateli e fateli a fette. Sbucciate e riducete a fettine sottili anche lo zenzero. Nel sifone versate l’acqua, il rosmarino, metà della menta tritata (o spezzettata a mano), le fette di zenzero e quelle di arancia e di bergamotto. Poi caricate il gas e fate riposare in frigorifero per una ventina di minuti. Infine scaricate il gas utilizzando il rapid infusion. Ora filtrate l’acqua, riempite i bicchieri e decorate con la menta avanzata, il miele e la scorza di arancia tagliata a julienne. Se non avete il sifone, potete versare tutto in una sola brocca e conservare in infusione per almeno dodici ore (meglio di notte).

5/5 (48 Recensioni)
CONDIVIDI SU

Aggiungi un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Puoi usare HTML tags e attributi:

<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

TI POTREBBE INTERESSARE

Cocktail analcolico con guava e fragole

Cocktail analcolico con guava e fragole, un drink...

Cocktail analcolico con guava e fragole, un cocktail fruttato ed esotico Il cocktail analcolico con guava e fragole è un drink fresco, gustoso e adatto per gli aperitivi come per il consumo in...

Cocktail lacroix con guava e ananas

Cocktail lacroix con guava e ananas, un drink...

Cocktail lacroix con guava e ananas, per un aperitivo rinfrescante Il cocktail lacroix con guava e ananas è una bevanda rinfrescante e decisamente esotica. Contiene, infatti, ben tre ingredienti...

Digestivo alla camomilla

Digestivo alla camomilla, un perfetto fine pasto

Digestivo alla camomilla, una bevanda utile e gustosa Il digestivo alla camomilla è una bevanda fortemente analcolica che si inserisce parzialmente nella tradizione dei digestivi all’italiana. Il...

Tropical Punch

Tropical Punch: il cocktail che fa gola al...

È sempre la stagione giusta per gustare un buon cocktail Tropical Punch Il cocktail Tropical Punch vede messi insieme in un connubio perfetto, armonico ed equilibrato, limone ananas e rum. Come si...

Liquore alla melissa

Liquore alla melissa, una bevanda alcolica e aromatica

Le caratteristiche organolettiche del liquore alla melissa Il liquore alla melissa può essere definito come un alcolico da fine pasto. D’altronde è realizzato con una pianta officinale...

Tisana con camomilla e lavanda

Tisana con camomilla e lavanda, una bevanda salutare

Tisana con camomilla e lavanda, la bevanda della buona notte La tisana con camomilla e lavanda è all’apparenza una tisana come tutte le altre, d’altronde è realizzata con l’ingrediente...


Nota per l’intolleranza al nichel

Note per chi deve seguire una dieta a Basso contenuto di nichel. Da leggere attentamente! Sia che sei intollerante al nichel alimentare, allergico al nichel da contatto (DAC) o che ti è stata diagnosticata La SNAS non esiste una cura definitiva e non esiste un modo per eliminare questo metallo dalla vita di una persona. Per alleviare i sintomi è necessario seguire una dieta a rotazione e a basso contenuto di Nichel e fare attenzione a tutto quello che ci circomda. Tutte le informazioni date negli articoli sono esclusivamente di carattere informativo. Non possono essere utilizzate per ipotizzare indagini cliniche e non sono suggerimenti per fare diagnosi o per la somministrazione di fitofarmaci, farmaci, piante o medicinali. Le informazioni che vengono date non sostituiscono ASSOLUTAMENTE il proprio medico o qualsivoglia specialista al quale vi consigliamo sempre di affidarvi. L’utilizzo e la somministrazione delle informazioni sono di esclusiva responsabilità del lettore.

Nota per dieta vegetariana

La dieta vegetariana è una scelta, che vanta profili ora etici ora salutistici, ma che pone in essere alcune difficoltà dal punto di vista nutrizionale. Molti studi scientifi affermano che la dieta vegetariana non comporta rischi per la salute se e quando è pianificata in modo equilibrato. Diventare vegetariano non vuol dire mangiare solo frutta e verdura. Si devono consumare anche i legumi, le uova, il latte. I celiaci che vogliono seguire una dieta vegetariana devono fare attenzione ad alcuni cereali: il frumento, l’orzo,  la segale, il farro, il kamut e tutti i prodotti da forno che potrebbe presentare tracce di glutine. Ci sono dei momenti della vita: infanzia, adolescenza, o in periodi di gravidanza e allattamento che può essere utile affidarsi a un medico o un nutrizionista, che saprà consigliare e valutare le scelte più adeguate da fare in base alle esigenze nutrizionali.

Nota per celiaci o sensibili al glutine

Nota per celiaci o sensibili al glutine da leggere attentamente! La raccomandazione è quella di controllate sempre gli ingredienti che utilizzate per la preparazione delle vostre ricette senza glutine. Tutti gli alimenti devono essere adatti ai celiaci e alle persone sensibili al glutine, percui, verificatene la spiga sbarrata, la presenza sul Prontuario dell’AIC o le indicazioni sull’etichetta del produttore. Quando cucinate per un celiaco organizzatevi al meglio per evitare sia la contaminazione ambientale che quella crociata. Un fattore che in molti sottovalutano. Noi scriviamo "consentita o consentito" per lasciare libero ogni utente di utilizzare il prodotto della marca che preferisce. Mi raccomando di leggere sempre le etichette Tutte le informazioni date negli articoli sono esclusivamente di carattere informativo. Non possono essere utilizzate per ipotizzare indagini cliniche e non sono suggerimenti per fare diagnosi o per la somministrazione di fitofarmaci, farmaci, piante o medicinali. Le informazioni che vengono date non sostituiscono ASSOLUTAMENTE il proprio medico o qualsivoglia specialista al quale vi consigliamo sempre di affidarvi. L’utilizzo e la somministrazione delle informazioni sono di esclusiva responsabilità del lettore.

Nota per gli intolleranti al lattosio

Nota per celiaci intolleranti al lattosio da leggere attentamente. Dalla nota ministeriale: senza lattosio. E' stata eliminata la dicitura “delattosato”, in quanto precedentemente associata alla dicitura “dietetico”. Si potrà usare al suo posto la dicitura senza lattosio per i prodotti lattiero caseari e per il latte con contenuto di lattosio inferiore a 0,1 g per 100 g o ml. Per tutti gli alimenti non contenenti ingredienti lattei l’indicazione “naturalmente privo di lattosio” deve risultare conforme alle condizioni previste dall’articolo 7 del regolamento (UE) 1169/2011. Noi scriviamo "consentita o consentito" per lasciare libero ogni utente di utilizzare il prodotto della marca che preferisce. Mi raccomando di leggere sempre le etichette Tutte le informazioni date negli articoli sono esclusivamente di carattere informativo. Non possono essere utilizzate per ipotizzare indagini cliniche e non sono suggerimenti per fare diagnosi o per la somministrazione di fitofarmaci, farmaci, piante o medicinali. Le informazioni che vengono date non sostituiscono ASSOLUTAMENTE il proprio medico o qualsivoglia specialista al quale vi consigliamo sempre di affidarvi. L’utilizzo e la somministrazione delle informazioni sono di esclusiva responsabilità del lettore.


20-03-2020
Scritto da:

Tiziana Colombo: per voi, Nonnapaperina

Tiziana Colombo: per voi, Nonnapaperina

Pochi sanno che mi chiamo Tiziana Colombo. Tutti, nel mondo del wewb, mi conoscono come Nonnapaperina. Questo spazio nato è per caso 2004 come una sorta di diario che utilizzavo per condividere una passione. Una passione messa a dura prova dalla diagnosi di intolleranza al nichel prima e al glutine e al lattosio poi: una diagnosi inaspettata che mi ha fatto patire mezza vita. La colpa era sempre lo stress. Mi sono sentita completamente persa e in rete le notizie non erano sempre di aiuto. Non mi sono scoraggiata e ho cercato di trovare una soluzione! Dare un’informazione corretta. Mi sono sentita per molto tempo un vero “Don Chisciotte”. Ora la situazione è migliorata ma abbiamo ancora molto lavoro da fare.

Ma da sola non potevo farcela! Cosi nel 2012 ho fondato l’Ass.Il Mondo delle Intolleranze APS, di cui sono il Presidente in carica. Ad oggi siamo diventati una realtà importante e un punto di riferimento per tantissime persone, chef, aziende e medici. Abbiamo un comitato scientifico formato da professionisti e un gruppo di lavoro attivo e dinamico. Ognuno di noi ha un suo ruolo e tutti gli aspetti vengono vagliati con cura. Vogliamo dare un’informazione corretta e responsabile e siamo a disposizione dei nostri utenti. Torna a pensare positivo e mangiare con gusto. Ti garantisco che è possibile.

Nessun Commento. Che ne dici di lasciarci il tuo commento?
logo_print
Iscriviti alla newsletter settimanale per rimanere aggiornato sulle novità

Iscriviti