I bomboloni ai semi di chia: golosa alternativa

bomboloni ai semi di chia
Commenti: 0 - Stampa

Non solo a carnevale i bomboloni ai semi di chia

Ti piacerebbe proporre qualcosa di speciale a colazione? I bomboloni ai semi di chia sono la classica alternativa al cornetto, perfetto per cominciare la giornata con sprint, ed in questa variante gluten free scoprirai che hanno davvero una marcia in più!

Con la cucina profumata di vaniglia, zucchero e limone, sarà impossibile non svegliarsi col sorriso. Questi fagottini fritti e soffici sono un mix meraviglioso di golosità ed attenzione per la salute, perché è pur vero che l’intolleranza al glutine ed al lattosio impongono qualche restrizione in più, ma non c’è motivo di privarsi dei piaceri della gola…

Questi bomboloni ai semi di chia saranno un ottimo spuntino anche nel corso della giornata o, perché no, uno sfizioso dessert di fine pasto, da gustare nel periodo di carnevale o tutto l’anno!

bomboloni-crudi-ver

Una soffice golosità: i bomboloni ai semi di chia

Questi golosi bomboloni presentano un impasto davvero speciale arricchito con i meravigliosi semi di chia, noti per le straordinarie proprietà benefiche per la nostra salute.

Questi semi sono un concentrato di benessere per l’organismo in quanto ricchi di Omega3, Calcio e Vitamina C. Sono stati riconosciuti tangibili benefici per l’intestino ed il sistema nervoso, grazie anche agli essenziali nutrimenti quali sali minerali, acidi grassi e vitamine.

Immagina dunque di poter coccolare il tuo corpo con questi meravigliosi bomboloni ai semi di chia dalle straordinarie proprietà, riuscendo al tempo stesso a godere di un dolce aroma di vaniglia e limone… a noi viene già l’acquolina in bocca, e a te?

Questi piccoli semi scuri non sono, tuttavia, l’unico segreto di bontà di questi bomboloni. Il sapore straordinario è dato da pregiati mix di farine, lievitati lentamente, impastati e lasciati riposare, contornati da riccioli di una deliziosa crema light composta di soia, mais, zucchero bianco e rossi d’uovo! E poi, non c’è niente da fare, il sapore del fritto resta sempre un peccaminoso piacere extra!

Glutine no problem con i bomboloni ai semi di chia

Amido di mais, farina di riso, bevanda di soia… la ricetta dei bomboloni ai semi di chia non rinuncia ai sapori, ma si occupa della tua salute!

La scelta degli ingredienti è sapientemente calibrata con farine di eccellente qualità, per venire incontro a chi soffre di intolleranze alimentari e per soddisfare al tempo stesso i palati di tutti i commensali.

Perché occuparsi delle intolleranze dei singoli è certamente bello ed importante, ma fa ancor più piacere proporre un dolce che possa piacere a tutti, senza distinzioni!

bomboloni-ver-cl

Ed ecco la ricetta dei bomboloni ai semi di chia

Ingredienti per 800 gr. d’impasto

Per il Poolish o 250 gr. pasta madre:

  • 75 gr.  Molino della Giovanna Grandi Lievitati
  • 75 gr.  acqua
  • 2 gr.  lievito di birra fresco

Per l’impasto:

  • 250 gr. Molino della Giovanna Grandi Lievitati
  • 150 gr. di bevanda di riso
  • 150 gr. di poolish
  • 25 gr. di lievito di birra fresco
  • 80 gr. di zucchero semolato
  • 2 tuorli d’uovo
  • 1 uovo intero
  • 50 gr. di olio di semi di girasole
  • un pizzico di sale fino q.b.
  • 2 gr. semi di chia
  • la buccia grattugiata di un limone
  • la polpa di una bacca di vaniglia bourbon
  • b. farina di riso finissima per lo spolvero

Per la crema:

  • 500 gr. di bevanda di soia
  • 3 rossi d’uovo
  • 135 gr. di zucchero bianco
  • 40 gr. di amido di mais

Preparazione:

L’impasto dei bomboloni ai semi di chia richiede una biga liquida detta “poolish”.

Per questo pre-impasto versate il mix della Giovanna Grandi Lievitati, unite il lievito nell’acqua e mescolate bene il tutto, impastando a mano direttamente nella ciotola.

L’impasto risulterà liscio e cremoso. Occorre lasciarlo lievitare in una ciotola coperta con pellicola per 40 minuti a temperatura ambiente.

Versate il mix dolci e guar (addensante da pasticceria), il lievitino e mescolate il tutto in una terrina.

A parte, sciogliete il latte di riso insieme al lievito di birra ed allo zucchero per poi aggiungerli alla base del mix, poco per volta; impastate bene il composto, poi aggiungete l’olio e le uova e continuate a lavorare fino ad amalgamare del tutto.

Aggiungete, infine, la scorza di limone, un pizzico di sale ed i semini contenuti all’interno del baccello di vaniglia (per prelevarli sarà sufficiente inciderlo con la punta di un coltello, nel senso della lunghezza ed estrarli).

Lavorate bene il tutto, fino a ottenere un composto il più possibile omogeneo, quindi formate con le mani una palla di impasto, aiutandovi, se necessario, con della farina di riso finissima; mettete a riposare in frigo per circa 1 ora coprendo l’impasto con della pellicola.

Trascorso il tempo di riposo, riprendete l’impasto dal frigo e stendetelo con il matterello sul piano leggermente infarinato, fino a portare la sfoglia allo spessore di 1 cm. Con l’ausilio di un coppapasta circolare o un bicchiere, incidete la pasta ottenendo dei dischi di uguale dimensione che farete lievitare per circa un’ora.

E non si sprechino neanche i ritagli avanzati! Basterà impastare brevemente tutti i rimasugli di pasta, stendeteli nuovamente e saranno pronti per confezionare altri bomboloni.

Ora preparate la crema

Nel frattempo che l’impasto riposa in frigo, versate la bevanda di soia in una casseruola e scaldatela qualche minuto a fiamma dolce.

Lavorate con le fruste elettriche i tuorli in una terrina con lo zucchero; unite a questo composto di uova e zucchero, la fecola e continuate a lavorare fino a ottenere una consistenza spumosa.

Versatevi dunque a filo il latte caldo, mescolando di continuo con una frusta a mano e fate amalgamare bene il tutto.

Trasferite il composto nuovamente nella casseruola, mettetelo sul fuoco e portate a bollore. Una volta raggiunto il bollore, spegnete il fuoco e trasferite la crema in una teglia bassa e larga; livellate la superficie della crema, coprite con pellicola da cucina e fate riposare in frigorifero per 1 ora.

Al termine del riposo, trasferite la crema in una terrina e, se dovesse risultare troppo compatta o grumosa (a causa del raffreddamento), passatela con il frullatore a immersione per qualche secondo.

Quasi al termine del tempo indicato, scaldate l’olio in un’ampia padella portandolo a 180° C; abbassate quindi la fiamma e adagiatevi i bomboloni.

Cuocete i bomboloni ai semi di chia fino a dorarli, girandoli di continuo con una schiumarola, quindi scolateli su carta assorbente da cucina e cospargeteli con lo zucchero semolato.

Serviteli farciti con la crema… e buon appetito!

5/5 (48 Recensioni)

Seguimi sui social

Mi trovi su quasi tutti canali social come Nonnapaperina. Se prepari una mia ricetta e la pubblichi su Instagram o Facebook, aggiungi l’hastag #nonnapaperina, taggami e sarò felice di riconviderla nelle mie storie.

Ho intenzione di creare una raccolta con tutte le ricette che verranno proposte da voi e non abbiate paura. Non sono una chef professionista e non mi permetterò di non criticare niente e nessuno!!! Don’t worry be happy.

Buon lavoro e aspetto la tua ricetta! E se hai bisogno di qualche consiglio non esitare.

CONDIVIDI SU

Aggiungi un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Puoi usare HTML tags e attributi:

<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

TI POTREBBE INTERESSARE

torta di pere

Torta ripiena di pere, un dessert ottimo per...

Torta ripiena di pere, un dolce semplice ma ricco di gusto. La torta ripiena di pere è un dolce che assomiglia a una crostata. Differisce da quest’ultima, però, per la presenza della pasta...

Budino al cioccolato per Carnevale

Budino al cioccolato per Carnevale, un dolce colorato

Budino al cioccolato per Carnevale, un dessert speciale con il minimo sforzo Il budino al cioccolato, come tra l’altro suggerisce il nome, è un dessert perfetto per rendere speciali le feste di...

Semifreddo al profumo di arancia

Semifreddo al profumo di arancia, un dessert colorato

Semifreddo al profumo di arancia, perché è così speciale? Il semifreddo al profumo di arancia ha tutte le carte in regole per essere “il dessert” ideale per Carnevale. In primis è colorato,...

Migliaccio di Carnevale

Migliaccio di Carnevale, dolce perfetto per le feste

Migliaccio di Carnevale, un dolce ottimo con il minimo sforzo Oggi vi presento il migliaccio di Carnevale, una torta che molti di voi già conosceranno, anche perché è una delle più famose in...

Stelle ripiene di castagne

Stelle ripiene di castagne per un Carnevale diverso

Stelle ripiene di castagne e uvetta, dei dolcetti colorati e deliziosi Le stelle ripiene di castagne e uvetta sono dei dolcetti squisiti e dal grande impatto visivo, da proporre in particolar modo...

Bollicine con spuma di frutta frizzante

Bollicine con spuma di frutta frizzante, fresco aperitivo

Bollicine con spuma di frutta frizzante, gustoso e fresco Le bollicine con spuma di frutta frizzante rappresentano un’ottima idea per un aperitivo diverso dal solito, una bevanda fresca, colorata...


Nota per celiaci o sensibili al glutine

Nota per celiaci o sensibili al glutine da leggere attentamente! La raccomandazione è quella di controllate sempre gli ingredienti che utilizzate per la preparazione delle vostre ricette senza glutine. Tutti gli alimenti devono essere adatti ai celiaci e alle persone sensibili al glutine, percui, verificatene la spiga sbarrata, la presenza sul Prontuario dell’AIC o le indicazioni sull’etichetta del produttore. Quando cucinate per un celiaco organizzatevi al meglio per evitare sia la contaminazione ambientale che quella crociata. Un fattore che in molti sottovalutano. Noi scriviamo "consentita o consentito" per lasciare libero ogni utente di utilizzare il prodotto della marca che preferisce. Mi raccomando di leggere sempre le etichette Tutte le informazioni date negli articoli sono esclusivamente di carattere informativo. Non possono essere utilizzate per ipotizzare indagini cliniche e non sono suggerimenti per fare diagnosi o per la somministrazione di fitofarmaci, farmaci, piante o medicinali. Le informazioni che vengono date non sostituiscono ASSOLUTAMENTE il proprio medico o qualsivoglia specialista al quale vi consigliamo sempre di affidarvi. L’utilizzo e la somministrazione delle informazioni sono di esclusiva responsabilità del lettore.


22-02-2020
Scritto da:

Tiziana Colombo: per voi, Nonnapaperina

Tiziana Colombo: per voi, Nonnapaperina

Pochi sanno che mi chiamo Tiziana Colombo. Tutti, nel mondo del wewb, mi conoscono come Nonnapaperina. Questo spazio nato è per caso 2004 come una sorta di diario che utilizzavo per condividere una passione. Una passione messa a dura prova dalla diagnosi di intolleranza al nichel prima e al glutine e al lattosio poi: una diagnosi inaspettata che mi ha fatto patire mezza vita. La colpa era sempre lo stress. Mi sono sentita completamente persa e in rete le notizie non erano sempre di aiuto. Non mi sono scoraggiata e ho cercato di trovare una soluzione! Dare un’informazione corretta. Mi sono sentita per molto tempo un vero “Don Chisciotte”. Ora la situazione è migliorata ma abbiamo ancora molto lavoro da fare.

Ma da sola non potevo farcela! Cosi nel 2012 ho fondato l’Ass.Il Mondo delle Intolleranze APS, di cui sono il Presidente in carica. Ad oggi siamo diventati una realtà importante e un punto di riferimento per tantissime persone, chef, aziende e medici. Abbiamo un comitato scientifico formato da professionisti e un gruppo di lavoro attivo e dinamico. Ognuno di noi ha un suo ruolo e tutti gli aspetti vengono vagliati con cura. Vogliamo dare un’informazione corretta e responsabile e siamo a disposizione dei nostri utenti. Torna a pensare positivo e mangiare con gusto. Ti garantisco che è possibile.

Nessun Commento. Che ne dici di lasciarci il tuo commento?
logo_print
Iscriviti alla newsletter settimanale per rimanere aggiornato sulle novità

Iscriviti