logo_print

Polpettine di vitello con avocado, un piatto semplice

Polpettine di vitello con avocado
Stampa

Polpettine di vitello alla curcuma e crema di avocado: pronte in 15 minuti

Queste polpettine di vitello alla curcuma e crema di avocado sono una rivisitazione in chiave leggermente esotica delle classiche polpette italiane. Certo alcune differenze, almeno rispetto alle ricette del sud Italia, saltano subito all’occhio. In primo luogo la mancanza dell’uovo, secondariamente la presenza della curcuma. Senza contare la (deliziosa) crema di avocado da utilizzare come intingolo.

Nonostante la presenza di ingredienti esotici possa far pensare a una ricetta difficile, è in realtà davvero semplice da portare a termine. Semplice e veloce: basta un quarto d’ora, se non meno, per regalarsi un secondo nutriente, non molto grasso, dai sentori sia tradizionali che esotici. Da segnalare anche il particolare impiattamento, che tende a giocare sui colori.

Quali sono i benefici dell’avocado

La crema all’avocado è una delle componenti più importanti di queste polpettine di vitello. In particolare, figura da intingolo, dunque da preparare a parte. La crema è formata dal limone, dal sale e ovviamente dall’avocado. Si tratta di un frutto decisamente esotico, dalla consistenza e gusto particolari. C’è chi lo ama e chi lo odia, tanto il suo sapore è bizzarro ed estraneo ai prodotti vegetali occidentali ed orientali.

Polpettine di vitello con avocado

L’avocado è ricco di grassi, ma si tratta di grassi buoni, quindi principalmente insaturi. E’ inoltre un frutto con molte proprietà benefiche, in quanto stimola e sostiene la rigenerazione cellulare, è ricco di acidi grassi che giovano all’apparato cardiocircolatorio e contiene tantissime vitamine e minerali. Secondo recenti studi eserciterebbe anche una funzione anticancro. Insomma, l’avocado non è solo un frutto “particolare”, dal sapore eccellente, ma anche un alimento che fa bene alla salute, nonostante un apporto calorico non indifferente.

Curcuma, una delizia per il palato e per l’organismo

La curcuma, utilizzata nelle nostre polpettine di vitello, è una delle spezie orientali più famose in Italia. Il suo successo è relativamente recente, e conta solo qualche decennio. Ad ogni modo, è apprezzata in primis per il suo sapore forte, e quindi per la sua capacità di aromatizzare le carni (sia bianche che rosse). Secondariamente, si fa apprezzare per la resa cromatica, che gioca sulle tonalità più accese dell’arancione e può cambiare radicalmente l’aspetto di un piatto.

Ma la curcuma è anche una spezia “terapeutica”. Sono attestate da studi scientifici le sue proprietà antinfiammatorie, antiossidanti e immunostimolanti. Inoltre esercita anche un’azione depurativa, dal momento che contribuisce all’espulsione dei metalli pesanti. Infine, inibisce la formazione del colesterolo cattivo (noto con la sigla LDL).

Ecco la ricetta delle polpettine di vitello alla curcuma e crema di avocado

Ingredienti per 4 persone:

  • 650 gr. di carne trita di vitello
  • 1 avocado maturo e sodo
  • 15 pomodorini
  • 2 cucchiai di succo di limone
  • 1 cucchiaio di curcuma
  • 3 cucchiai di olio extravergine d’oliva
  • 30 gr. di farina di riso
  • q. b. di sale  e pepe nero

Preparazione:

Per preparare le polpettine mescolate in una ciotola la carne di vitello ed aggiungete la curcuma, un po’ di sale e una porzione generosa di pepe. Compattate e formate delle palline della stessa dimensione, sempre con le mani schiacciatele leggermente e fatele rotolare nella farina. Cuocete le polpettine in un tegame antiaderente cosparso di olio, avendo cura di rigirare a metà cottura.

Sbucciate l’avocado e, aiutandovi con una forchetta, schiacciate la polpa; condite il tutto con la mistura di succo di limone e sale. Adesso è ora di impiattare: disponete su 4 piatti dei pomodorini a dadini, adagiate le polpettine e versate la crema di avocado in una piccola ciotola, in modo che i commensali possano usare la crema come intingolo. Date una spolverata di pepe e servite.


Nota per celiaci o sensibili al glutine

Nota per celiaci o sensibili al glutine Controllate sempre che gli ingredienti che adoperate per la preparazione delle vostre ricette senza glutine. Devono essere adatti ai celiaci e agli intolleranti al glutine, percui, verificatene la spiga sbarrata, la presenza sul Prontuario dell’AIC o le indicazioni sull’etichetta del produttore.

Nota per gli intolleranti al lattosio

Nota per gli intolleranti al lattosio Dalla nota ministeriale: E' stata eliminata la dicitura “delattosato”, in quanto precedentemente associata alla dicitura “dietetico”. Si potrà usare al suo posto la dicitura senza lattosio per i prodotti lattiero caseari e per il latte con contenuto di lattosio inferiore a 0,1 g per 100 g o ml


26-01-2020
Scritto da: Colombo Tiziana
Nessun Commento. Che ne dici di lasciarci il tuo commento?

TI POTREBBE INTERESSARE

Aggiungi un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Puoi usare HTML tags e attributi:

<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>


CON LA COLLABORAZIONE DI

Iscriviti alla newsletter

Iscriviti