Monoporzione morbida con castagna, panna e ribes

Monoporzione morbida con castagna, panna e meringa al ribes: una sinfonia di sapori

La monoporzione morbida con castagna, panna e meringa al ribes è un dolce delizioso, di semplice preparazione e dall’impatto estetico notevole. E’ quindi la sintesi di bellezza e bontà, due caratteristiche che non possono mancare in un dolce pensato e realizzato come si deve..

In particolare, la monoporzione morbida con castagna, panna e meringa al ribes è un dolce da merenda (o da conclusione pasto) capace di coniugare sapori tra di loro diversi, che agiscono in una prospettiva di equilibrio e valorizzazione reciproca. La castagna, per esempio, smorza la leggera acidità del ribes, mentre la panna aggiunge un tocco di dolcezza in più.

Il ribes, un frutto speciale

Il ribes è una varietà di frutti di bosco particolarmente apprezzata dalla cucina italiana. Il suo sapore ricorda quello delle more, pur essendo decisamente più dolce e acidulo. In virtù di queste proprietà organolettiche e della sua versatilità, è protagonista di molte preparazioni dolciarie.

Il ribes è anche un frutto che “fa bene”. E’ dotato infatti di proprietà diuretiche, antistaminiche e antiallergiche. Da questo punto di vista, presenta elementi in comune con le soluzioni cortisoniche (i cui effetti sono ovviamente più diretti e intensi).

Monoporzione morbida con castagna

Il ruolo della castagna

Nella ricetta della monoporzione morbida con castagna, panna e meringa al ribes un ruolo di primo piano è ricoperto, appunto, dalla castagna. Essa è presente sotto forma di farina e sotto forma di confettura. Nel primo caso, fornisce la base per un pan di spagna dal sapore deciso e dolce, apprezzabile anche da chi soffre di celiachia.

Nel secondo caso, contribuisce a comporre una guarnizione che spicca per varietà, gusto e capacità di coniugare elementi organolettici diversi. Non a caso valorizza e viene valorizzata dalla presenza della panna e della meringa di ribes.

Ecco la ricetta della monoporzione morbida con castagna, panna e meringa al ribes

Ingredienti per 8 monoporzioni:

Per il pan di spagna alla castagna:

  • 200 gr. di uova intere
  • 120 gr. di zucchero bruno di canna
  • 120 gr. di farina di castagne
  • Per la meringa al ribes:

  • 50 gr. di albume d’ uovo
  • 100 gr. di polvere di ribes
  • Per il resto della guarnizione:

  • q. b. di panna montata
  • q. b. di confettura di castagne
  • Preparazione:

    Per preparare il pan di spagna fate riferimento alla ricetta base. Montate uova e zucchero con uno sbattitore a media velocità e aggiungete gradualmente la farina di castagne.

    Quando il composto avrà acquisito una consistenza spumosa, versatelo su uno stampo alto almeno 3 cm e cuocetelo al forno per 15-20 minuti a una temperatura di 180 gradi. In questo caso, dovrete però prendere un accorgimento in più.

    La farina di castagne tende ad assorbire umidità, dunque per scongiurare problemi nella cottura riscaldatela in forno a 60 gradi per circa un’ora.

    Per preparare invece la meringa al ribes, mescolate gli albumi e la farina di ribes, infine montate tutto nella planetaria. Componete delle gocce di meringa dal diametro di 1 cm e infornate a 100 gradi per tre ore. Terminata la cottura, fate riposare la meringa in un luogo asciutto.

    A questo punto è ora di comporre il dolce. Tagliate il pan di spagna e formate dei rettangoli lunghi 8 cm e alti 1 cm. Decorate la superficie alternando una goccia di panna montata, una goccia di meringa al ribes, una goccia di confettura di castagne.

    Ripetete il procedimento fino a quando non avrete occupato l’intera superficie del rettangolo di pan di spagna.

    Nota per celiaci o sensibili al glutine

    Controllate sempre che gli ingredienti che adoperate per la preparazione delle vostre ricette siano adatti ai celiaci e alle persone sensibili al glutine. Verificatene la spiga sbarrata, la presenza sul Prontuario dell’AIC o le indicazioni sull’etichetta del produttore.

    Nota per gli intolleranti al lattosio

    Dalla nota ministeriale: E’ stata eliminata la dicitura “delattosato”, in quanto precedentemente associata alla dicitura “dietetico”. Si potrà usare al suo posto la dicitura senza lattosio per i prodotti lattiero caseari e per il latte con contenuto di lattosio inferiore a 0,1 g per 100 g o ml

    Nota per l’intolleranza al nichel

    Sia che sei intollerante al nichel alimentare, allergico al nichel da contatto (DAC) o che ti è stata diagnosticata La SNAS non esiste una cura definitiva e non esiste un modo per eliminare questo metallo dalla vita di una persona. Per alleviare i sintomi è necessario seguire una dieta a rotazione a basso contenuto di Nichel e osservare tutte le regole relative a cosmetici, detersivi, pentole e stoviglie, abbigliamento idoneo etc.

    Lascia un commento

    Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *