Coppa con yogurt e rabarbaro: dessert delizioso

Coppa con yogurt e rabarbaro
Commenti: 0 - Stampa

Coppa con yogurt e rabarbaro: un’esplosione di gusto

Se state cercando un dessert diverso dal solito e dal gusto intenso, la coppa con yogurt e rabarbaro fa per voi. E’ infatti un dessert che va oltre i dettami della cucina italiana ma comunque in grado di soddisfare i palati più esigenti. Il merito va alla sapiente scelta degli ingredienti, che vede come protagonisti alimenti che raramente vengono coinvolti nella stessa pietanza, specie se dolce (es. la fecola di patate e l’avena).

La leggera acidità dello yogurt si sposa bene con il sapore intenso del rabarbaro, mentre le fragole contribuiscono ad aggiungere un tocco di delicatezza. Un ulteriore tocco di gusto è dato invece dalla granella croccante formata dalle mandorle, dai fiocchi d’avena e dalla farina di cocco.

Lo yogurt greco

Il protagonista di questa ricetta è lo yogurt greco. Lo yogurt è uno degli ingredienti cardine della cucina greca (e in generale balcanica meridionale), e viene utilizzato tanto per preparazioni salate quanto per quelle dolci. A differenza dello yogurt che abitualmente si acquista nei supermercati, infatti, quello greco non è dolce. Si caratterizza anche per un sapore leggermente acido, per quanto davvero buono.

Coppa con yogurt e rabarbaro

Lo yogurt greco eccelle per le proprietà nutrizionali, che sono superiori a quelle dello yogurt industriale del supermercato. Per esempio, vanta una presenza maggiore di proteine e fermenti lattici vivi. Dunque, lo yogurt greco non è solo un alimento di sapore intenso, ma anche un toccasana per l’organismo.

Il rabarbaro

Il rabarbaro viene consumato da migliaia di anni, sebbene non sia uno dei protagonisti della tradizione culinaria italiana. E’ un peccato, dal momento che il rabarbaro non si caratterizza solo per un gusto particolare ma anche per le eccellenti proprietà nutrizionali, a tal punto da essere considerato una pianta officinale.

Il rabarbaro è infatti un rimedio naturale contro la stipsi. E’ in grado di accelerare il metabolismo e di riattivare il transito intestinale. E’ inoltre un eccellente regolatore dell’appetito, sicché è consigliatissimo per chi intende seguire una dieta ipocalorica o dimagrante.

Il rabarbaro, è una pianta che affonda le sue origini nelle lontane e meravigliose terre della Cina e del Tibet. Il suo utilizzo in cucina è molto diffuso ed è dovuto alle numerose proprietà benefiche.

Quali sono le più importanti? Tra queste è possibile ricordare l’efficacia antiossidante, dovuta alla presenza di un’importante quantità di flavonoidi. Il rabarbaro, inoltre, si contraddistingue per la sua azione antibatterica, fondamentale per prevenire infezioni al tratto gastrico in particolare.

Grazie alla reina, una sostanza di natura glucosidica, aiuta molto i processi digestivi. Pochi lo sanno, ma il rabarbaro è anche un ottimo alleato della pelle. Il beneficio in questione è dovuto in particolare alla presenza degli antiossidanti, che rallentano notevolmente i processi di invecchiamento dei tessuti, permettendo di sfoggiare una bellezza naturale invidiabile.

Nonostante il rabarbaro possieda tutte queste proprietà, il suo uso nella cucina italiana non è tanto frequente. Noi lo adoperiamo spesso e volentieri, persino per preparare un gustosissimo liquore, ovviamente un digestivo. Non potrebbe essere diversamente, considerate le sue caratteristiche nutrizionali!

Ecco la ricetta delle coppa con yogurt e rabarbaro

Ingredienti per 4 persone:

  • 300 gr. di fragole
  • 250 gr. di rabarbaro
  • 100 gr. di zucchero di canna
  • 50 gr. di semi di sesamo
  • 50 gr. di farina di cocco
  • 1/2 cucchiaino fecola di patate
  • ½ lt di Yogurt Greco Autentico Colato Senza Lattosio
  • 100 gr. di mandorle a lamelle
  • 40 gr. di fiocchi d’avena

Preparazione:

Per prima cosa, preparate il croccante. Mescolate in una terrina i fiocchi d’avena, 50 grammi di zucchero, i semi di sesamo e le mandorle. Dopodiché stendete il composto su una placchetta ricoperta di carta forno e fate cuocere a 180 gradi per mezz’ora. Nel frattempo lavate il rabarbaro, sbucciatelo e tagliatelo a pezzetti. Fatelo cuocere in una pentola insieme agli altri 50 grammi di zucchero.

Dopo 20 minuti togliete il composto e filtratelo. Riponete il succo nella pentola, aggiungete la fecola di patate e fate cuocere per 6 minuti. Terminata la cottura, distribuite lo yogurt in 4 bicchieri e aggiungete il composto di rabarbaro, zucchero e fecola. Infine decorate con le fragole tagliate a spicchi e con il croccante.

5/5 (48 Recensioni)

Seguimi sui social

Mi trovi su quasi tutti canali social come Nonnapaperina. Se prepari una mia ricetta e la pubblichi su Instagram o Facebook, aggiungi l’hastag #nonnapaperina, taggami e sarò felice di riconviderla nelle mie storie.

Ho intenzione di creare una raccolta con tutte le ricette che verranno proposte da voi e non abbiate paura. Non sono una chef professionista e non mi permetterò di non criticare niente e nessuno!!! Don’t worry be happy.

Buon lavoro e aspetto la tua ricetta! E se hai bisogno di qualche consiglio non esitare.

CONDIVIDI SU

Aggiungi un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Puoi usare HTML tags e attributi:

<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

TI POTREBBE INTERESSARE

Rotolo alla crema di nocciole

Rotolo alla crema di nocciole, un dolce perfetto

Rotolo alla crema di nocciole per regalarsi un momento di pura dolcezza Il rotolo alla crema di nocciole è un dolce semplice da preparare e squisito. Si base su un impasto tutto sommato classico ma...

Hummus di cioccolato

Hummus al cioccolato, non la solita crema

Hummus al cioccolato per una merenda davvero gustosa L’hummus al cioccolato è una soluzione molto suggestiva per le colazioni, le merende ma anche per arricchire ricette dolciarie. Può essere...

Gelato allo Skyr e camomilla

Gelato allo Skyr e camomilla, una merenda estiva

Gelato allo Skyr e camomilla, un’idea particolare Il gelato allo Skyr e camomilla è un deliziosa merenda estiva, una ricetta che reinterpreta il concetto stesso di gelato e, allo stesso tempo, ne...

Cremini fritti

Cremini fritti, dei dolcetti squisiti e facili da...

Cremini fritti, un’idea deliziosa I cremini fritti o crema fritti sono dei dolci dalle caratteristiche particolari, infatti sono il risultato della frittura di una crema. Questa viene realizzata...

Mini pie alle more e mirtilli

Mini pie alle more e mirtilli, uno spuntino...

Mini pie alle more e mirtilli, una piccola squisitezza Le mini pie alle more e mirtilli, come suggerisce il nome, sono torte di piccole dimensioni e dal sapore fruttato. Il procedimento è molto...

Ghiaccioli con Skyr e frutti di bosco

Ghiaccioli con Skyr e frutti di bosco, davvero...

Ghiaccioli con Skyr e frutti di bosco, un dessert molto semplice e gustoso I ghiaccioli con Skyr e frutti di bosco sono una gradevole alternativa al classico gelato e ovviamente ai ghiaccioli...


Nota per dieta vegetariana

La dieta vegetariana è una scelta, che vanta profili ora etici ora salutistici, ma che pone in essere alcune difficoltà dal punto di vista nutrizionale. Molti studi scientifi affermano che la dieta vegetariana non comporta rischi per la salute se e quando è pianificata in modo equilibrato. Diventare vegetariano non vuol dire mangiare solo frutta e verdura. Si devono consumare anche i legumi, le uova, il latte. I celiaci che vogliono seguire una dieta vegetariana devono fare attenzione ad alcuni cereali: il frumento, l’orzo,  la segale, il farro, il kamut e tutti i prodotti da forno che potrebbe presentare tracce di glutine. A i tanti vegetariani che mi scrivono sul sito, su Facebook, su Instagram etc dicendomi di eliminare la carne dal sito voglio dire una cosa: ci sono categorie di persone, che anche volendo, non possono seguire la dieta vegetariana. Un esempio pratico sono gli  intolleranti al nichel. Il nichel è presente in quasi tutta la frutta e la verdura. Ci sono dei momenti della vita: infanzia, adolescenza, o in periodi di gravidanza e allattamento che può essere utile affidarsi a un medico o un nutrizionista, che saprà consigliare e valutare le scelte più adeguate da fare in base alle esigenze nutrizionali.

Nota per celiaci o sensibili al glutine

Nota per celiaci o sensibili al glutine da leggere attentamente! La raccomandazione è quella di controllate sempre gli ingredienti che utilizzate per la preparazione delle vostre ricette senza glutine. Tutti gli alimenti devono essere adatti ai celiaci e alle persone sensibili al glutine, percui, verificatene la spiga sbarrata, la presenza sul Prontuario dell’AIC o le indicazioni sull’etichetta del produttore. Quando cucinate per un celiaco organizzatevi al meglio per evitare sia la contaminazione ambientale che quella crociata. Un fattore che in molti sottovalutano. Noi scriviamo "consentita o consentito" per lasciare libero ogni utente di utilizzare il prodotto della marca che preferisce. Mi raccomando di leggere sempre le etichette Tutte le informazioni date negli articoli sono esclusivamente di carattere informativo. Non possono essere utilizzate per ipotizzare indagini cliniche e non sono suggerimenti per fare diagnosi o per la somministrazione di fitofarmaci, farmaci, piante o medicinali. Le informazioni che vengono date non sostituiscono ASSOLUTAMENTE il proprio medico o qualsivoglia specialista al quale vi consigliamo sempre di affidarvi. L’utilizzo e la somministrazione delle informazioni sono di esclusiva responsabilità del lettore.

Nota per gli intolleranti al lattosio

Nota per celiaci intolleranti al lattosio da leggere attentamente. Dalla nota ministeriale: senza lattosio. E' stata eliminata la dicitura “delattosato”, in quanto precedentemente associata alla dicitura “dietetico”. Si potrà usare al suo posto la dicitura senza lattosio per i prodotti lattiero caseari e per il latte con contenuto di lattosio inferiore a 0,1 g per 100 g o ml. Per tutti gli alimenti non contenenti ingredienti lattei l’indicazione “naturalmente privo di lattosio” deve risultare conforme alle condizioni previste dall’articolo 7 del regolamento (UE) 1169/2011. Noi scriviamo "consentita o consentito" per lasciare libero ogni utente di utilizzare il prodotto della marca che preferisce. Mi raccomando di leggere sempre le etichette Tutte le informazioni date negli articoli sono esclusivamente di carattere informativo. Non possono essere utilizzate per ipotizzare indagini cliniche e non sono suggerimenti per fare diagnosi o per la somministrazione di fitofarmaci, farmaci, piante o medicinali. Le informazioni che vengono date non sostituiscono ASSOLUTAMENTE il proprio medico o qualsivoglia specialista al quale vi consigliamo sempre di affidarvi. L’utilizzo e la somministrazione delle informazioni sono di esclusiva responsabilità del lettore.


03-08-2019
Scritto da:

Tiziana Colombo: per voi, Nonnapaperina

Tiziana Colombo: per voi, Nonnapaperina

Pochi sanno che mi chiamo Tiziana Colombo. Tutti, nel mondo del wewb, mi conoscono come Nonnapaperina. Questo spazio nato è per caso 2004 come una sorta di diario che utilizzavo per condividere una passione. Una passione messa a dura prova dalla diagnosi di intolleranza al nichel prima e al glutine e al lattosio poi: una diagnosi inaspettata che mi ha fatto patire mezza vita. La colpa era sempre lo stress. Mi sono sentita completamente persa e in rete le notizie non erano sempre di aiuto. Non mi sono scoraggiata e ho cercato di trovare una soluzione! Dare un’informazione corretta. Mi sono sentita per molto tempo un vero “Don Chisciotte”. Ora la situazione è migliorata ma abbiamo ancora molto lavoro da fare.

Ma da sola non potevo farcela! Cosi nel 2012 ho fondato l’Ass.Il Mondo delle Intolleranze APS, di cui sono il Presidente in carica. Ad oggi siamo diventati una realtà importante e un punto di riferimento per tantissime persone, chef, aziende e medici. Abbiamo un comitato scientifico formato da professionisti e un gruppo di lavoro attivo e dinamico. Ognuno di noi ha un suo ruolo e tutti gli aspetti vengono vagliati con cura. Vogliamo dare un’informazione corretta e responsabile e siamo a disposizione dei nostri utenti. Torna a pensare positivo e mangiare con gusto. Ti garantisco che è possibile.

Nessun Commento. Che ne dici di lasciarci il tuo commento?
logo_print
Iscriviti alla newsletter settimanale per rimanere aggiornato sulle novità

Iscriviti