Cocktail di gamberi con anguria e albicocche

Cocktail di gamberi con anguria
Commenti: 0 - Stampa

Cocktail di gamberi con anguria e albicocche per dare il via al pasto

Il cocktail di gamberi con anguria e albicocche è un antipasto perfetto, soprattutto durante la bella stagione, visto che si basa su ingredienti prevalentemente estivi. Si tratta di una versione un po’ più innovativa rispetto al tradizionale cocktail di gamberi e dato che vi propongo di utilizzare i fiocchi di latte senza lattosio della marca Exquisa, questa ricetta sarà adatta anche ha chi soffre di intolleranza al glutine o al lattosio.

Il cocktail di gamberi con anguria e albicocche non solo allieterà i vostri ospiti ma vi farà fare anche un figurone. La sua presentazione, anche se piuttosto semplice, è molto scenografica. Basta adagiare tutti gli ingredienti in un bicchiere da cocktail e il risultato sarà perfetto. Non dimenticate che su Nonna Paperina potrete trovare tante altre idee per i vostri antipasti come il gazpacho di avocado e gamberi allo zenzero o il cocktail di aragosta.

I gamberetti, i protagonisti del piatto

I gamberetti sono senza dubbio un ingrediente versatile che si può utilizzare per antipasti, primi e secondi piatti ma anche golosi stuzzichini come nel caso del nostro cocktail di gamberi con anguria e albicocche. Li possiamo comprare direttamente in pescheria ma li possiamo trovare anche congelati nei supermercati, per averli in freezer ogni volta che ne abbiamo bisogno. Ricordate che, con il termine “gamberetti” si indicano diverse specie di questi deliziosi crostacei. Possono essere mangiati crudi, bolliti, marinati, grigliati…l’importante è non cucinarli troppo a lungo per evitare di renderli troppo secchi e duri.

Cocktail di gamberi con anguria

Avere i gamberetti sempre a portata di mano vuol dire avere sempre a disposizione una buona dose di nutrienti. Contengono pochi grassi e sono ricchi di proteine e di omega 3. Apportano una buona dose di sali minerali, come il fosforo e il calcio, e di vitamine, come la B1, la B2, la PP e la astaxantina, sostanza dalle note proprietà antiossidanti. Attenzione, però, alle allergie. I gamberetti, infatti, sono un allergene piuttosto comune. Nonostante non sia un dato allarmante, inoltre, questi crostacei contengono valori piuttosto alti di colesterolo, per cui deve fare più attenzione soprattutto chi soffre di ipercolestemia.

Anguria e albicocche: il tocco dolce

Completano il piatto, oltre ai fiocchi di latte senza lattosio e ai gamberetti, due diversi tipi di frutta: l’anguria e le albicocche. In questo modo, aggiungeremo al nostro cocktail di gamberi con anguria e albicocche un tocco dolce e a tratti acidulo che creerà una combinazione di sapori molto interessante. L’anguria dà un tocco rinfrescante, estivo e dolce ma aggiunge pochissime calorie a questo antipasto.

Anche le albicocche, come l’anguria, sono un frutto prettamente estivo che ci aiuta a fare ottimi spuntini durante le giornate più calde. Il sapore dolce ma anche un po’ acido permette di creare tanti tipi di piatti diversi, sia dolci che salati. Mangiare albicocche equivale a fare il pieno di proprietà benefiche per la vista (grazie alla vitamina A), per rallentare l’invecchiamento cellulare ma anche per contrastare il colesterolo cattivo.

Il Prunus armeniaca (albicocco) è originario della Cina dove cominciò a essere coltivato 4.000 anni fa. Da lf si diffuse in Mesopotamia, Persia e infine sulle coste mediterranee. Vive bene in climi temperati caldi, cioè in zone dove non si abbiano gelate tardive.

Le albicocche sono drupe sfericoovoidali, con un solco laterale più o meno marcato e buccia di colore variabile dal giallo pallido al rosso aranciato. Contengono un nocciolo ovale, compresso lateralmente, con mandorla dolce o amara. Se ne conoscono molte varietà, da razze di importazione o indigene, come l’ albicocca pesca di Nancy, la grossa di Germania, la comune o romana, la precoce di Toscana, la reale. Le albicocche vengono consumate come frutta da tavola. Si trovano in commercio fresche, secche e anche sciroppate.

Il momento migliore per acquistare le albicocche è nel suo periodo di maturazione che va, generalmente, da maggio ad agosto. La massima produzione si registra in giugno e luglio.

Come scegliere le albicocche?  Le albicocche dovrebbero essere raccolte quando sono mature ma ancora compatte. Preferite frutti pieni, di colore rosso-arancio, teneri ma non molli e ben succosi. Evitate i frutti immaturi, duri, verdognoli o giallo-chiari e quelli troppo maturi, troppo teneri o deteriorati. Si conservano in frigo e vanno consumate entro breve tempo. Le albicocche sono un’ottima fonte di vitamina A e di potassio.

Ed ecco la ricetta del Cocktail di gamberi con anguria e albicocche

Ingredienti per 4 persone

  • 1 confezione di fiocchi di latte Senza Lattosio Exquisa
  • 1 fetta di anguria
  • 2 albicocche mature
  • 150 gr. di gamberetti
  • 2 cucchiai di olio extravergine d’oliva
  • q.b. sale

Preparazione

Sciacquate i gamberetti e metteteli in un pentola con abbondate acqua salata. Fateli cuocere a fiamma bassa per circa 5 minuti. Scolateli e fateli raffreddare.

In un bicchiere da cocktail adagiate un coppa-pasta e iniziate la composizione della pietanza.Alla base adagiate i gamberetti.Continuate con un paio di cucchiai di fiocchi di latte.

Decorate con qualche pezzetto di anguria alla fine e con delle fettine di albicocche disposte a raggio.

5/5 (48 Recensioni)

Seguimi sui social

Mi trovi su quasi tutti canali social come Nonnapaperina. Se prepari una mia ricetta e la pubblichi su Instagram o Facebook, aggiungi l’hastag #nonnapaperina, taggami e sarò felice di riconviderla nelle mie storie.

Ho intenzione di creare una raccolta con tutte le ricette che verranno proposte da voi e non abbiate paura. Non sono una chef professionista e non mi permetterò di non criticare niente e nessuno!!! Don’t worry be happy.

Buon lavoro e aspetto la tua ricetta! E se hai bisogno di qualche consiglio non esitare.

CONDIVIDI SU
Contenuto in collaborazione con Exquisa

Aggiungi un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Puoi usare HTML tags e attributi:

<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

TI POTREBBE INTERESSARE

Camembert con aglio e rosmarino

Camembert al forno con aglio e rosmarino, una...

Camembert al forno con aglio e rosmarino, un antipasto suggestivo Il Camembert al forno con aglio e rosmarino può essere definito un antipasto fuori dall’ordinario. A suo modo, il metodo di...

Falafel con lupini

Falafel con lupini, un delizioso spuntino vegetariano

Falafel con lupini, a metà strada tra la cucina araba e mediterranea I falafel con lupini sono uno spuntino vegetariano, molto leggero e nutrienti. Si tratta, di base, di polpettine realizzate con...

Focaccia con filetto di maiale tonnato

Focaccia con filetto di maiale tonnato per intenditori

Focaccia con filetto di maiale tonnato, una sofisticata combinazione di sapori La focaccia con filetto di maiale tonnato, pomodorini gialli e puntarelle può essere considerata, a secondo degli usi,...

Tramezzino con barbabietola

Sandwich con barbabietola, un pasto veloce e squisito

Sandwich con barbabietola, un meraviglioso incontro tra sapori Il sandwich con barbabietola può essere considerato uno spuntino delizioso, facile da preparare, nutriente e sano. E’ perfetto per i...

Sandwich di anguria

Sandwich di anguria, uno snack tra il dolce...

Sandwich di anguria, una singolare commistione di sapori Il sandwich di anguria è uno stuzzichino davvero peculiare, che reinterpreta il concetto stesso di sandwich e propone un modo diverso di...

Carpaccio di eglefino e anguria

Carpaccio di eglefino, un piatto elegante

Carpaccio di eglefino, un secondo speciale Il carpaccio di eglefino è un secondo molto particolare. Presenta ovviamente alcune caratteristiche dei carpacci classici, ma allo stesso tempo porta...


Nota per celiaci o sensibili al glutine

Nota per celiaci o sensibili al glutine da leggere attentamente! La raccomandazione è quella di controllate sempre gli ingredienti che utilizzate per la preparazione delle vostre ricette senza glutine. Tutti gli alimenti devono essere adatti ai celiaci e alle persone sensibili al glutine, percui, verificatene la spiga sbarrata, la presenza sul Prontuario dell’AIC o le indicazioni sull’etichetta del produttore. Quando cucinate per un celiaco organizzatevi al meglio per evitare sia la contaminazione ambientale che quella crociata. Un fattore che in molti sottovalutano. Noi scriviamo "consentita o consentito" per lasciare libero ogni utente di utilizzare il prodotto della marca che preferisce. Mi raccomando di leggere sempre le etichette Tutte le informazioni date negli articoli sono esclusivamente di carattere informativo. Non possono essere utilizzate per ipotizzare indagini cliniche e non sono suggerimenti per fare diagnosi o per la somministrazione di fitofarmaci, farmaci, piante o medicinali. Le informazioni che vengono date non sostituiscono ASSOLUTAMENTE il proprio medico o qualsivoglia specialista al quale vi consigliamo sempre di affidarvi. L’utilizzo e la somministrazione delle informazioni sono di esclusiva responsabilità del lettore.

Nota per gli intolleranti al lattosio

Nota per celiaci intolleranti al lattosio da leggere attentamente. Dalla nota ministeriale: senza lattosio. E' stata eliminata la dicitura “delattosato”, in quanto precedentemente associata alla dicitura “dietetico”. Si potrà usare al suo posto la dicitura senza lattosio per i prodotti lattiero caseari e per il latte con contenuto di lattosio inferiore a 0,1 g per 100 g o ml. Per tutti gli alimenti non contenenti ingredienti lattei l’indicazione “naturalmente privo di lattosio” deve risultare conforme alle condizioni previste dall’articolo 7 del regolamento (UE) 1169/2011. Noi scriviamo "consentita o consentito" per lasciare libero ogni utente di utilizzare il prodotto della marca che preferisce. Mi raccomando di leggere sempre le etichette Tutte le informazioni date negli articoli sono esclusivamente di carattere informativo. Non possono essere utilizzate per ipotizzare indagini cliniche e non sono suggerimenti per fare diagnosi o per la somministrazione di fitofarmaci, farmaci, piante o medicinali. Le informazioni che vengono date non sostituiscono ASSOLUTAMENTE il proprio medico o qualsivoglia specialista al quale vi consigliamo sempre di affidarvi. L’utilizzo e la somministrazione delle informazioni sono di esclusiva responsabilità del lettore.


27-08-2019
Scritto da:

Tiziana Colombo: per voi, Nonnapaperina

Tiziana Colombo: per voi, Nonnapaperina

Pochi sanno che mi chiamo Tiziana Colombo. Tutti, nel mondo del wewb, mi conoscono come Nonnapaperina. Questo spazio nato è per caso 2004 come una sorta di diario che utilizzavo per condividere una passione. Una passione messa a dura prova dalla diagnosi di intolleranza al nichel prima e al glutine e al lattosio poi: una diagnosi inaspettata che mi ha fatto patire mezza vita. La colpa era sempre lo stress. Mi sono sentita completamente persa e in rete le notizie non erano sempre di aiuto. Non mi sono scoraggiata e ho cercato di trovare una soluzione! Dare un’informazione corretta. Mi sono sentita per molto tempo un vero “Don Chisciotte”. Ora la situazione è migliorata ma abbiamo ancora molto lavoro da fare.

Ma da sola non potevo farcela! Cosi nel 2012 ho fondato l’Ass.Il Mondo delle Intolleranze APS, di cui sono il Presidente in carica. Ad oggi siamo diventati una realtà importante e un punto di riferimento per tantissime persone, chef, aziende e medici. Abbiamo un comitato scientifico formato da professionisti e un gruppo di lavoro attivo e dinamico. Ognuno di noi ha un suo ruolo e tutti gli aspetti vengono vagliati con cura. Vogliamo dare un’informazione corretta e responsabile e siamo a disposizione dei nostri utenti. Torna a pensare positivo e mangiare con gusto. Ti garantisco che è possibile.

Nessun Commento. Che ne dici di lasciarci il tuo commento?
logo_print
Iscriviti alla newsletter settimanale per rimanere aggiornato sulle novità

Iscriviti