Prodotti per la pulizia: quali scegliere?

Prodotti per pulire casa e detersivi
Commenti: 0 - Stampa

Parliamo dei prodotti per la pulizia della casa

Esistono detersivi e prodotti che consentono di tenere la propria abitazione pulita senza cagionare fastidi ai soggetti allergici? Sono tantissimi i quesiti che sorgono quando si ha a che fare con la scelta dei prodotti per lustrare la casa ed eliminare pollini, acari e batteri.

L’allergia ai detersivi è un disturbo piuttosto comune e molto diffuso: la reazione allergica può essere scatenata dagli allergeni e dalle sostanze chimiche contenute in questi prodotti, che possono entrare a diretto contatto con la pelle e cagionare infiammazioni, irritazioni e dermatiti allergiche da contatto. Ma, come riconoscere l’allergia ai detersivi? Quali sono i sintomi? Scopriamolo!

Prodotti per pulire casa e detersivi

Allergia ai detersivi: quali sono i sintomi della DAC?

Pulire la casa con i detersivi ricchi di allergeni o nichel può cagionare la comparsa di irritazioni e dermatiti da contatto. I sintomi variano da soggetto a soggetto e dipendono dalla frequenza dei contatti e dal grado di reattività individuale.

Tra i sintomi principali derivanti dall’allergia ai detersivi meritano attenzione:

  • arrossamento della pelle
  • comparsa di eruzioni cutanee di vario tipo: strisce rosse (simili a scottature), rigonfiamenti e ragadi
  • prurito e senso di bruciore
  • desquamazione e caduta dei peli presenti nella porzione di pelle irritata
  • secchezza della pelle

Oltre alle dermatiti da contatto, l’inalazione prolungata dei vapori dei prodotti per pulire la casa può causare crisi di asma e disturbi respiratori, oltre alla tosse e nausea.

Quali sono le zone più colpite dalla DAC

Le mani sono la parte più esposta e a “rischio” di dermatiti da contatto, ma anche le altre zone del corpo possono presentare eruzioni cutanee e irritazioni derivanti dal contatto diretto con gli abiti lavati con il detersivo. Le calze possono causare la comparsa di vescicole sierose che compaiono sulla pianta del piede.

Prodotti per pulire casa e detersivi

Questa reazione è una risposta immunitaria degli anticorpi che riconoscono come dannose per l’organismo gli allergeni e le sostanze chimiche alla base della composizione dei detersivi e dei prodotti per pulire la casa.

Tra i detersivi più aggressivi quelli che contengono ammoniaca, candeggina e acido muriatico sono quelli che provocano più problemi alla salute dell’organismo umano. Anche gli anticalcari e i prodotti utilizzati per pulire il forno sono piuttosto aggressivi e cagionano infiammazioni, nausea e bronchiti se inalati a lungo.

Come individuare un’allergia derivante dall’utilizzo dei prodotti per pulire la casa?

Anche se dipende da soggetto a soggetto, nella maggior parte dei casi si può individuare un’allergia derivante dall’utilizzo dei detersivi se la pelle entra in contatto con i tensioattivi e gli allergeni.

Se si hanno dei sospetti, è d’obbligo effettuare presso un allergologo il patch test, che consente di individuare l’allergene e il trattamento più adatto. Per evitare le allergie alle sostanze chimiche contenute nei prodotti per pulire la casa, è possibile optare per i detersivi ecologici realizzati con componenti naturali ipoallergenici.

L’importante è leggere la lista degli ingredienti alla base della formulazione del prodotto e prediligere sempre, quando possibile, quelli con etichetta nichel tested.

Le sostanze naturali più efficaci e poco costose per pulire la casa sono: gli oli essenziali, il bicarbonato, l’aceto bianco, il sapone di Marsiglia puro e il succo di limone. Si possono utilizzare le miscele naturali per pulire la casa evitando il contatto con gli allergeni.

Seguimi sui social

Mi trovi su quasi tutti canali social come Nonnapaperina. Se prepari una mia ricetta e la pubblichi su Instagram o Facebook, aggiungi l’hastag #nonnapaperina, taggami e sarò felice di riconviderla nelle mie storie.

Ho intenzione di creare una raccolta con tutte le ricette che verranno proposte da voi e non abbiate paura. Non sono una chef professionista e non mi permetterò di non criticare niente e nessuno!!! Don’t worry be happy.

Buon lavoro e aspetto la tua ricetta! E se hai bisogno di qualche consiglio non esitare.

CONDIVIDI SU

Aggiungi un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Puoi usare HTML tags e attributi:

<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

TI POTREBBE INTERESSARE

Intolleranza al riso

Intolleranza al riso, un disturbo raro ma invalidante

Le cause dell’intolleranza al riso L’intolleranza al riso esiste, sebbene non sia tra le più diffuse. D’altronde, quando si parla di intolleranza alimentare, il pensiero corre a ben altre...

Intolleranza alle solanacee

Intolleranza alle solanacee, come combatterla al meglio

Cosa sono le solanacee? Per comprendere i rischi e i meccanismi che stanno dietro all’intolleranza alle solanacee è necessario capire cosa si intenda per solanacee. Il termine è, infatti,...

Intolleranza al frumento

Intolleranza al frumento, cosa c’è da sapere

Intolleranza al frumento e allergia L’intolleranza al frumento non è certamente tra le intolleranze più conosciute, infatti non figura tra quelle salite alla ribalta di recente. Eppure, al pari...

Sensibilita all alcol

Sensibilità all’alcol: una condizione da non sottovalutare

Cos’è la sensibilità all’alcol La sensibilità all’alcol è una condizione più diffusa di quanto si possa pensare. Anche perché molti la fraintendono, derubricando i disturbi a una...

Biancheria intima

Biancheria intima : allergici ed intolleranti attenzione

Gli errori da evitare per il benessere delle parti intime con la biancheria intima La biancheria intima spesso è un acquisto così banale che spesso la scelta si basa sulla bellezza del capo più...

rasatura della barba senza irritazioni

Allergia al nichel : rasatura della barba senza...

Rasatura della barba: come dire addio a irritazioni L’azione della rasatura della barba espone gli uomini allergici al nichel a rischi per la propria pelle da valutare e prevenire in qualsiasi...


Nota per l’intolleranza al nichel

Note per chi deve seguire una dieta a Basso contenuto di nichel. Da leggere attentamente! Sia che sei intollerante al nichel alimentare, allergico al nichel da contatto (DAC) o che ti è stata diagnosticata La SNAS non esiste una cura definitiva e non esiste un modo per eliminare questo metallo dalla vita di una persona. Per alleviare i sintomi è necessario seguire una dieta a rotazione e a basso contenuto di Nichel e fare attenzione a tutto quello che ci circomda. Tutte le informazioni date negli articoli sono esclusivamente di carattere informativo. Non possono essere utilizzate per ipotizzare indagini cliniche e non sono suggerimenti per fare diagnosi o per la somministrazione di fitofarmaci, farmaci, piante o medicinali. Le informazioni che vengono date non sostituiscono ASSOLUTAMENTE il proprio medico o qualsivoglia specialista al quale vi consigliamo sempre di affidarvi. L’utilizzo e la somministrazione delle informazioni sono di esclusiva responsabilità del lettore.


11-07-2019
Scritto da:

Tiziana Colombo: per voi, Nonnapaperina

Tiziana Colombo: per voi, Nonnapaperina

Pochi sanno che mi chiamo Tiziana Colombo. Tutti, nel mondo del wewb, mi conoscono come Nonnapaperina. Questo spazio nato è per caso 2004 come una sorta di diario che utilizzavo per condividere una passione. Una passione messa a dura prova dalla diagnosi di intolleranza al nichel prima e al glutine e al lattosio poi: una diagnosi inaspettata che mi ha fatto patire mezza vita. La colpa era sempre lo stress. Mi sono sentita completamente persa e in rete le notizie non erano sempre di aiuto. Non mi sono scoraggiata e ho cercato di trovare una soluzione! Dare un’informazione corretta. Mi sono sentita per molto tempo un vero “Don Chisciotte”. Ora la situazione è migliorata ma abbiamo ancora molto lavoro da fare.

Ma da sola non potevo farcela! Cosi nel 2012 ho fondato l’Ass.Il Mondo delle Intolleranze APS, di cui sono il Presidente in carica. Ad oggi siamo diventati una realtà importante e un punto di riferimento per tantissime persone, chef, aziende e medici. Abbiamo un comitato scientifico formato da professionisti e un gruppo di lavoro attivo e dinamico. Ognuno di noi ha un suo ruolo e tutti gli aspetti vengono vagliati con cura. Vogliamo dare un’informazione corretta e responsabile e siamo a disposizione dei nostri utenti. Torna a pensare positivo e mangiare con gusto. Ti garantisco che è possibile.

Nessun Commento. Che ne dici di lasciarci il tuo commento?
logo_print
Iscriviti alla newsletter settimanale per rimanere aggiornato sulle novità

Iscriviti