Nigella: i semini orientali che insaporiscono i nostri piatti

La nigella: una pianta conosciuta fin dall’antichità

Avete mai sentito parlare del cosiddetto “cumino nero”? Si tratta dei semi della “nigella”, una pianta (nigella sativa) conosciuta fin dall’antichità. Come succede per molte di queste spezie o piante, anche il cumino nero veniva utilizzata secoli fa, ad esempio nell’antico Egitto, per le sue proprietà curative. Ovviamente, questi semi preziosi possono essere utilizzati in cucina per insaporire i piatti e per usufruire delle sue ottime proprietà.

La nigella viene utilizzata sia sotto forma di semi che come olio, ad esempio io ho utilizzato i semi per condire questa insalata di carote, mandarini e gamberoni allo sherry.  In ogni caso, sono tantissimi i piatti in cui si può utilizzare il cumino nero. Scopriamo insieme il suo uso in cucina e quali sono le proprietà di questa pianta.

Come usarla in cucina?

Se non avete mai sentito parlare della nigella, dovete sapere che è un ingrediente largamente utilizzato nella gastronomia orientale, ad esempio in quella indiana. La parte commestibile di questa pianta, dei semi dal colore nero, la fanno assomigliare ad altre spezie come il sesamo o il cumino. Anche se il sapore è differente, simile a quello della cipolla anche se lievemente fruttato, l’uso della nigella in cucina è paragonabile a questi altri ingredienti.

Nigella

In generale, infatti, oltre a dare croccantezza a qualsiasi pietanza salata, il cumino nero può essere utilizzato per dare un tocco di sapore alle insalate o alle verdure crude o cotte. Uno dei migliori modi per usarlo, inoltre, è quello di aggiungerlo come tocco finale al pesce, magari su una buona porzione di tartare di tonno con zucchine e salsa di pomodorini. In più, nella tradizione indiana questi semi vengono usati come guarnizione del pane o su altri prodotti da forno come biscotti e grissini. In ogni caso, chi vuole assaporare l’aroma della nigella e fare il pieno delle sue proprietà benefiche può preparare anche una tisana con questi potenti semini.

Le mirabolanti proprietà della nigella

Pare che il profeta Maometto, riferendosi ai semi di nigella, affermò che “È un rimedio per tutti i mali, eccetto la morte”. Quali sono, dunque, le proprietà di questa pianta? Quel che è certo è che il cumino nero è ricco di vitamine (soprattutto del gruppo B), sali minerali, come il ferro o il fosforo, fibre e acidi grassi. Fra le principali proprietà di questi semi troviamo quella antiossidante che aiuta a rallentare il processo di invecchiamento delle cellule. Un ulteriore ingrediente che ci aiuta a sentirci in forma!

Tra le altre proprietà della nigella troviamo anche quella digestiva. Pare che aggiungere questi semini alle nostre pietanze ci aiuti a mantenere in equilibrio i processi digestivi, permettendoci anche di sentirci subito più sazi. In più, sembra che possa avere anche proprietà antinfiammatorie e quindi potrebbe essere un ottimo alleato per mantenerci in buona salute.

Condividi!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *