Zuppa di asparagi e carote: un primo classico e salutare

Zuppa di asparagi e carote: un trionfo di salute.

Zuppa di asparagi e carote: un primo classico e salutare. Ah, le zuppe! Veri e propri classici della cucina, rappresentano un punto di riferimento consolidatissimo per chi ha poco tempo per stare ai fornelli e vuole portare in tavola qualcosa di buono per la propria famiglia. Ovviamente, sono amate dagli appassionati di cucina salutare. Sazianti e ricche di ingredienti dalle ottime proprietà, sono quasi sempre presenti nelle diete dimagranti.

Il bello delle zuppe è che sono super versatili. Si possono preparare davvero con tutto. Oggi, nello specifico, voglio parlarvi della Zuppa di asparagi e carote. Siete pronti a saperne di più! Seguitemi nelle prossime righe!

Viva gli asparagi, depurativi e antiossidanti

Nel caso della Zuppa di asparagi e carote, nulla è meglio che entrare nel vivo dei benefici degli ingredienti. Gli asparagi sono una verdura davvero speciale! Originari dell’Asia ma da tempo molto diffusi in Europa, sono caratterizzati da numerose proprietà benefiche. In primo piano, troviamo senza dubbio la presenza di vitamina C, che li rende degli eccellenti antiossidanti naturali.

Gli asparagi, inoltre, sono ricchi di folati. Queste sostanze vengono convertite, a livello intestinale, in vitamina B9 e acido folico. La loro assunzione riveste particolare importanza per le donne in gravidanza, che hanno bisogno, tramite l’alimentazione, di fare il possibile per rafforzare l’apparato scheletrico del nascituro.

Parlare delle proprietà degli asparagi vuol dire, per forza di cose, citare l’asparagina. Questo aminoacido è caratterizzato da un importante effetto diuretico. L’asparagina, inoltre, è responsabile dell’odore pesante che assume l’urina di chi mangia asparagi (ovviamente, non bisogna assolutamente preoccuparsi).

Zuppa di asparagi e carote:

Le altre proprietà degli asparagi

Come già detto, le proprietà degli asparagi sono davvero numerose! Il loro effetto diuretico ha benefici non solo depurativi, ma relativi anche al controllo della pressione arteriosa. Diversi studi internazionali, infatti, hanno dimostrato che queste verdure contengono una sostanza in grado di inibire un ormone che, a sua volta, stimola la pressione arteriosa.

Oggettivamente molto leggeri – 100 grammi di asparagi apportano poco più di 20 kcal – sono anche ottimi alleati del microcircolo, il che è eccellente quando si parla di combattere la cellulite e la ritenzione idrica partendo da quello che si mette in tavola.

Non c’è che dire: questa zuppa non è una semplice coccola per il palato, ma un vero e proprio elisir di salute! Non resta che provare a prepararla! Vi assicuro che sarà un successo!

Ingredienti per 4 persone:

  • 450 gr. di asparagi
  • 200 gr. di carote
  • 80 gr. di cipollotto
  • 1200 ml di acqua
  • 2 cucchiai di olio extravergine d’oliva
  • q.b. sale e pepe

Preparazione

Pelate con l’apposito attrezzo gli asparagi e le carote.  Gli asparagi tagliateli a tocchetti di circa 1 cm e tenete da parte le punte. Le carote tagliatele a dadini. Lavate e mondate il cipollotto prima di affettarlo finemente.

Fate appassire in un tegame 2 cucchiai di l’olio e versate i tocchetti di asparagi, il cipollotto e le carote. lasciate cuocere per circa 15 minuti, se necessario aggiungete un cucchiaio d’acqua, e unite le punte negli ultimi 5 minuti.

Regolate di sale e di pepe e servite in tavola.

Nota per celiaci o sensibili al glutine

Controllate sempre che gli ingredienti che adoperate per la preparazione delle vostre ricette siano adatti ai celiaci e alle persone sensibili al glutine. Verificatene la spiga sbarrata, la presenza sul Prontuario dell’AIC o le indicazioni sull’etichetta del produttore.

Nota per gli intolleranti al lattosio

Dalla nota ministeriale: E’ stata eliminata la dicitura “delattosato”, in quanto precedentemente associata alla dicitura “dietetico”. Si potrà usare al suo posto la dicitura senza lattosio per i prodotti lattiero caseari e per il latte con contenuto di lattosio inferiore a 0,1 g per 100 g o ml

Print Friendly, PDF & Email

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *