bg header
logo_print

Pizza con asparagi e uovo, una preparazione gustosa

Tiziana Colombo: per voi, Nonnapaperina

Ricetta proposta da
Tiziana Colombo

pizza con asparagi e uovo
Ricette per intolleranti, Cucina Italiana
Ricette vegetariane
Ricette senza glutine
Ricette senza lattosio
preparazione
Preparazione: 15 min
cottura
Cottura: 15 min
dosi
Ingredienti per: 4 persone
Stampa
5/5 (1 Recensione)

Pizza con asparagi e uovo, non la solita pizza

La pizza con asparagi e uovo è una ricetta particolare, in quanto introduce importanti innovazioni al concetto di pizza bianca. Certo manca il pomodoro e buona parte del sapore poggia sulla mozzarella (che deve essere di qualità). Tuttavia è realizzata con un impasto inedito, privo di glutine e dal sapore suggestivo. Inoltre è guarnita con ingredienti diversi dal solito, che difficilmente fanno parte del menù delle pizzerie. Sto parlando degli asparagi e dell’uovo. Vale la pena sottolineare soprattutto il ruolo degli asparagi, che sono degli ortaggi molto versatili, più di quanto si possa immaginare. Occorre però pulirli e cuocerli a dovere. In questo caso va eliminata la parte finale, che è troppo coriacea. Poi si cuociono in acqua bollente leggermente salata e si scolano al dente, in quanto la texture croccante conferisce personalità alla preparazione.

Gli asparagi possono dire molto anche sul piano nutrizionale. Sono ricchi di vitamina C e di potassio come tutti i vegetali, dunque aiutano il sistema immunitario e intervengono sul metabolismo. Tuttavia, apportano anche sostanze detossinanti, come acqua e fibre. In ragione di ciò sono digestivi, depurativi e diuretici. L’apporto calorico, infine, è molto basso e non va oltre le 25 kcal per 100 grammi.

Ricetta pizza con asparagi

Preparazione pizza con asparagi

Per preparare la pizza con asparagi e uovo iniziate ovviamente dalla base. In una terrina mettete tutti gli ingredienti per l’impasto, lavorateli per bene fino a quando il panetto risulterà compatto e omogeneo, poi lasciatelo riposare per almeno un paio d’ore prima di stenderlo. Ora pulite gli asparagi, eliminate la parte finale e più legnosa del gambo, e metteteli a cuocere in acqua bollente leggermente salata. Poi scolateli al dente e fateli raffreddare.

Stendete la pasta in 4 teglie rotonde leggermente unte d’olio (formando al centro un piccolo avvallamento). Sopra ogni base distribuite la mozzarella a dadini, 6 asparagi e l’uovo nell’avvallamento. Terminate la farcia della pizza con una bella spolverata di parmigiano, un pizzico di sale, una bella macinata di pepe e un filo d’olio. Infine, cuocete le pizze al forno già caldo a 200-250 gradi per circa 15 minuti. Servite le pizze calde e buon appetito.

Per l’impasto

350 gr. di farina di quinoa,
100 gr. di farina di ceci,
30 gr. di lievito di birra,
200 gr. di acqua tiepida,
1 pizzico di sale fino,
q. b. di olio extravergine di oliva.

Per la farcitura

24 asparagi,
4 uova,
1 mozzarella di Bufala,
50 gr. di  Parmigiano Reggiano stagionato 36 mesi,
2 cucchiai di olio extravergine d’oliva,
q.b. sale,
q. b. di pepe.

Un focus sulla mozzarella di bufala

La pizza con asparagi freschi e uovo è una pizza bianca, quindi va data molta importanza alla mozzarella, che deve essere di assoluta qualità. Per questo motivo consiglio la mozzarella di bufala, che è la migliore mozzarella in assoluto. La mozzarella di bufala spicca per un sapore corposo e spiccato, che sa decisamente di latte, ma anche per una texture morbida e succosa, che impatta sulla pizza. Per quanto concerne l’apporto calorico siamo sulle 272 kcal per 100 grammi, dunque in linea con i prodotti caseari della medesima tipologia. Inoltre apporta tutte le proprietà nutrizionali del latte. Troviamo una dose abbondante di proteine, più di quanto ci si aspetterebbe da un latticino a pasta filata (circa 16 grammi ogni etto). Ottimo è anche l’apporto di calcio, che fa bene ai denti e alle ossa.

Troviamo infine tracce consistenti di vitamina D, presente in poche classi di alimenti ma fondamentale per il sistema immunitario. Non mancano infine i sali minerali, come il potassio e il magnesio. Il sodio invece è assente, rendendo di fatto la mozzarella di bufala compatibile con i regimi alimentari degli ipertesi. Contiene infine colesterolo, proprio come la maggior parte dei prodotti caseari, ma in quantità molto ridotte.

L’uovo è un alimento salutare?

Un altro ingrediente particolare di questa pizza con asparagi è l’uovo. Insieme agli asparagi forma un’accoppiata non del tutto insolita, ma sostanzialmente inedita per una pizza. Si sposano comunque alla perfezione l’uno con l’altro, in quanto si valorizzano senza coprirsi. Per quanto concerne il procedimento, l’uovo va semplicemente aperto e posto sulla pizza, in un incavo creato ad hoc con una leggera pressione delle dita. Questo accorgimento ha uno scopo estetico ma anche pratico, infatti evita che l’uovo strabordi. La cottura dell’uovo avviene nel forno insieme all’impasto. L’uovo non farà in tempo a trasformarsi in frittata, ma conferirà alla preparazione una spiccata morbidezza.

Vale la pena parlare dell’uovo dal punto di vista nutrizionale, anche alla luce dei tanti pregiudizi che lo coinvolgono. Innanzitutto non è vero che l’uovo fa male. Anzi fa addirittura bene se viene consumato con moderazione, un accorgimento necessario visto il non trascurabile contenuto di colesterolo. E’ comunque ricco di vitamine, come la vitamina K (che agisce sulla densità del sangue), la vitamina A e la vitamina E, che esercita una funzione antiossidante. L’uovo contiene anche molte proteine, quasi come la carne e più del latte (circa 11 grammi ogni etto).

pizza con asparagi e uovo

Come preparare l’impasto della pizza con asparagi?

La vera peculiarità di questa pizza con asparagi e uovo è l’impasto. Sia chiaro, potete impiegare l’impasto che preferite, ma vi consiglio una soluzione creativa, rustica e nutriente allo stesso tempo, ossia un mix di farina di ceci e farina di quinoa. L’apporto di proteine di questi ingredienti è importante, anche perché stiamo parlando di legumi e simil-legumi. Troviamo infatti una certa abbondanza e varietà di vitamine, sali minerali e antiossidanti. Per quanto concerne l’apporto calorico siamo sulle 370-380 kcal per 100 grammi.

Creare l’impasto è molto semplice e non differisce molto da quelli tradizionali. Qui trovate l’impasto del mix di farina di quinoa e ceci, ma posso anticiparvi che basta riunire tutti gli ingredienti, impastare e fare riposare un po’ prima di utilizzare l’impasto. Se lo scopo è preparare la pizza bastano due o tre ore. Se invece volete utilizzare l’impasto anche per il pane, oppure desiderate una texture molto più soffice, fatelo riposare un po’ di più.

Ricette di pizza ne abbiamo? Certo che si!

5/5 (1 Recensione)
Riproduzione riservata

Aggiungi un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Puoi usare HTML tags e attributi:

<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

TI POTREBBE INTERESSARE

kangaroo pie

Il pasticcio di carne che non ti aspetti:...

Cosa sapere sulla carne di canguro Giunti a questo punto è utile parlare della carne di canguro. Tanto per cominciare di cosa sa la carne di canguro? Se pensate a qualche sapore forte e sui...

Focaccia di Recco con stracchino

Focaccia di Recco con stracchino, ecco la ricetta...

Un focus sullo stracchino Lo stracchino è tra gli elementi distintivi della focaccia di Recco, nonché uno dei formaggi più amati in assoluto, simbolo dell’arte casearia del nord Italia. E’...

Torta salata con pere e formaggio

Torta salata con pere e formaggio, una ricetta...

L'umile pera, protagonista dolce e versatile nella nostra torta salata con pere e formaggio cremoso. Questa ricetta è una fusione straordinaria di semplicità e audacia, dove pochi ingredienti...