bg header
logo_print

Crema di mandorle e muesli per palati sopraffini

Tiziana Colombo: per voi, Nonnapaperina

Ricetta proposta da
Tiziana Colombo

crema di mandorle e muesli
Ricette per intolleranti, Cucina Italiana
Ricette vegetariane
Ricette senza glutine
Ricette senza lattosio
preparazione
Preparazione: 10 min
cottura
Cottura: 10 min
dosi
Ingredienti per: 4 persone
Stampa
5/5 (1 Recensione)

Crema di mandorle e muesli, un ottimo fine pasto

La crema di mandorle e muesli è sicuramente una soluzione da tenere presente se siete a corto di idee e non sapete come concludere la vostra cena con amici o il pranzo domenicale. Si tratta infatti di un dessert molto gustoso, che ben si abbina con un vino liquoroso. Il sapore che emerge più chiaramente è quello della bevanda alle mandorle, un latte vegetale utile tanto agli intolleranti al lattosio quanto ai sostenitore dello stile vegan. E’ buono e nutriente, proprio come il frutto fresco. La mandorla è un alimento molto ricco di vitamine (soprattutto vitamina B e vitamina E), proteine, grassi e sali minerali che fanno molto bene al nostro organismo (fosforo, ferro, potassio e magnesio). Il contributo calorico per 100 grammi di questo prodotto è di grande rilievo e pari a circa 600 kcal.

La mandorla, inoltre, contiene degli antiossidanti naturali che agiscono in maniera da contrastare l’azione dei radicali liberi. Inoltre producono un rallentamento del processo di invecchiamento del nostro corpo, contrastano con efficacia la comparsa di rughe e il rilassamento della pelle. Le mandorle offrono anche un buon contenuto di fibre, che possono aiutare a ripristinare la regolarità intestinale di chi soffre di stipsi. Può avere un impatto anche nella lotta al colesterolo, rappresentando così un valido alleato contro la formazione di placche che possono compromettere la salute del nostro cuore. Buono è anche l’apporto di sali minerali, come si evince dal contenuto di magnesio e ferro. Il magnesio è coinvolto nel metabolismo energetico, il ferro invece ossigena il sangue.

Ricetta crema di mandorle e muesli

Preparazione crema di mandorle e muesli

Per preparare la crema di mandorle e muesli procedete come segue. Versate la bevanda di mandorle, l’amido e lo sciroppo in un pentolino e mescolate con una frusta.

Portate a bollore, fino a raggiungere la densità desiderata. Infine versate in piccole coppette e decorate con i muesli croccanti e le bacche di goji.

Ingredienti crema di mandorle e muesli

  • 300 ml di bevanda alla mandorla
  • 30 gr. di amido di mais
  • 50 gr di sciroppo d’acero
  • 100 gr. di muesli croccante
  • 2 cucchiai di bacche di goji. 

Le interessanti proprietà dello sciroppo d’acero

La ricetta della crema di mandorle e muesli si fregia anche del contributo dello sciroppo d’acero. Il suo ruolo principale è di insaporire e dolcificare allo stesso tempo. Infatti si fa apprezzare per la capacità di sostituire lo zucchero. Per giunta, lo sciroppo d’acero non apporta i classici effetti collaterali dello zucchero. Il riferimento è all’aumento della glicemia, che nello sciroppo d’acero è molto più contenuto. Si tratta di una buona notizia soprattutto per i diabetici, che devono tenere d’occhio questo parametro, ma anche per chi sta sostenendo una dieta dimagrante. Vi ricorso che a picchi glicemici corrisponde un senso della fame più precoce e intenso.

Lo sciroppo d’acero si fa apprezzare anche per l’incredibile apporto di sali minerali, a tal punto da essere considerato come una sorta di “ricostituente”. A suo modo, poi, depura in quanto è ricco di sostanze detossinanti. Infine contiene molti antiossidanti, che rallentano l’invecchiamento, regolano i processi cellulari e contribuiscono a prevenire il cancro. Lo sciroppo d’acero è il frutto della bollitura della linfa dell’omonima pianta. La bollitura porta a una riduzione consistente della materia prima, ragione per cui il prodotto finito si presenta viscoso. Lo sciroppo d’acero è utilizzato per arricchire molte preparazioni dolciarie. Nella cultura americana è spesso associato ai leggendari pancake.

Cosa sono le bacche di goji?

La lista degli ingredienti della crema di mandorle e muesli comprende anche bacche di goji, che vengono inserite a fine preparazione come guarnizione. Sono delle bacche che crescono in modo spontaneo nelle valli dell’Himalaya, ma possono adattarsi anche a un clima più mediterraneo. Appaiono come dei piccoli frutti di colore rosso acceso, spesso tendente al rosa. Questo tipo di bacche esercita un impatto estetico notevole, creando dei buoni contrasti cromatici. Il sapore è molto particolare, in quanto ricorda un po’ il mirtillo e un po’ l’uva passa.

Le bacche di goji si fanno apprezzare anche per le proprietà nutrizionali, che sono decisamente fuori dal comune. Benché siano poco caloriche, sono ricche di acidi grassi benefici, che sono degli ottimi antinfiammatori, contribuiscono a tenere sotto controllo il colesterolo e fanno bene al cuore. Le bacche di goji sono anche ricche di antiossidanti, che giovano alla salute. Per il resto, sono ricche di vitamine e sali minerali, in quantità maggiori rispetto alle altre bacche. Vengono spesso associate ai nostri frutti di bosco e vengono impiegate in modo simile in cucina, tuttavia hanno un sapore e un profilo nutrizionale abbastanza diversi.

Come guarnire la crema di mandorle?

Tra i punti di forza di questa crema di mandorle e muesli spicca la guarnizione, che si inserisce su una preparazione dalla consistenza morbida e molto gradevole al palato. La crema è frutto di un passaggio al frullatore della bevanda di mandorle, dell’amido di mais (che addensa e stabilizza) e dello sciroppo d’acero. La guarnizione è formata invece dalle bacche di goji e dai muesli. Entrambi creano un bel contrasto a livello di texture, in quanto sono solidi e croccanti. I muesli si fanno apprezzare per i loro sentori rustici, che emergono rispetto ad ingredienti di un certo peso, come quelli impiegati per questa crema di mandorle. Inoltre fanno bene alla salute, a tal punto da essere associati alle colazioni benefiche.

I muesli sono molto ricchi di fibre, che agevolano la digestione ed equilibrano la flora intestinale. Sono anche ricchi di proteine, infatti un etto di muesli apporta almeno 10 grammi di proteine. D’altronde i muesli sono una miscela di fiocchi di avena, frutta essiccata e semi oleosi, tutti alimenti ad alto valore nutrizionale. Per quanto concerne l’apporto calorico siamo comunque su livelli sostenuti: un etto di muesli fornisce quasi 400 kcal.

Ricette di creme ne abbiamo? Certo che si!

5/5 (1 Recensione)
Riproduzione riservata

Aggiungi un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Puoi usare HTML tags e attributi:

<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

TI POTREBBE INTERESSARE

Gulab jamun

Gulab jamun, i dolcetti al latte della tradizione...

Un impasto fuori dal comune L’impasto dei gulab jamun è fuori dal comune per almeno due motivi. In primo luogo perché viene valorizzato dal cardamomo, una spezia che raramente compare negli...

Mousse di granadilla

Mousse di granadilla, un dessert per viaggiare con...

Cosa sapere sulla granadilla Vale la pena parlare della granadilla, che è l’ingrediente principale di questa deliziosa mousse. Inizio col dire che è un frutto raro a tutti gli effetti,...

ghriba bahla

I ghriba bahla, deliziosi biscotti alle mandorle marocchini

Il modo migliore per gustare i ghriba bahla I ghriba bahla sono biscotti alle mandorle tendenzialmente morbidi e versatili. Sono ottimi da soli, ma anche in accompagnamento al caffè, cioccolata...