Crema di cicerchia al rosmarino, una vera bontà!

Crema di cicerchia al rosmarino
Stampa

Dalla Puglia con furore arriva questo piatto meraviglioso, caldo, avvolgente, squisito e nutriente: crema di cicerchia al rosmarino. Un caposaldo della cucina tradizionale pugliese e non solo, che affonda le radici in un passato che rischiamo di perdere e che, invece, è da tutelare e valorizzare.

La cicerchia, un legume da scoprire

Le cicerchie, infatti, sono dei legumi utilizzati per secoli nella dieta mediterranea ma che purtroppo, nel tempo, sono stati via, via dimenticati, com’è successo per molti ingredienti e piatti della tradizione mediterranea.

Oggi, la coltivazione nel nostro Paese si riduce solo ad alcune zone dell’Italia centrale e meridionale: Lazio, Marche, Molise, Puglia e Umbria. Le stesse regioni che hanno ottenuto il riconoscimento di prodotto agroalimentare tradizionale italiano dal Ministero delle Politiche Agricole, Alimentari e Forestali.

Le cicerchie: preziose per la salute

La cicerchia è una pianta che appartiene alla famiglia delle leguminose, si consumano solo i semi che assomigliano nella forma e nel colore un po’ ai lupini più schiacciati però. Il gusto, invece, è più simile a quello dei piselli, delicato e un po’ dolciastro.

Come tutti i legumi possiamo contare sulle cicerchie per assicurarci un buon apporto di proteine. Non solo, nelle cicerchie sono contenuti alte percentuali di vitamina B, B2, PP, amidi, fosforo e calcio.

Crema di cicerchia al rosmarino

Un buon piatto di cicerchie ci rende più forti perché aiuta lo sviluppo della muscolatura e più intelligenti perché stimola le funzioni del cervello.

Cosa volete di più? La totale mancanza di grassi magari? C’è anche quella, e vi dirò di più, contiene anche una discreta quantità di fibre alimentari, che non guastano mai!

Le cicerchie sono consigliate nelle situazioni di astenia generale, nella dieta degli anziani e degli ammalati, sono un perfetto nutrimento per gli studenti che troveranno sicuro giovamento per la memoria e per chi si sente affaticato dalla vita quotidiana.

Mia sorella adorava la cicerchia e sono fortunata che mi ha fatto imparare a conoscerla

Ed ecco la ricetta della Crema di cicerchia al rosmarino

Ingredienti per 4 persone

  • 250 gr. cicerchie
  • 2 spicchi aglio
  • 1 rametto rosmarino
  • 1 cucchiaio rosmarino essiccato
  • q.b. olio extravergine di oliva

Preparazione

Ammollate la cicerchia per 12 ore circa e fatela cuocere per circa 1 ora con il rosmarino fresco e un filo d’olio, quindi frullatela.

Fate rosolare in una casseruola con dell’olio l’aglio e il rosmarino in polvere . Versate il passato di cicerchia, sistemate di sale e proseguite fino a che sarà ben calda.

Servite questa crema con dei crostini che potete preparare velocemente tagliando a dadini delle fette di pane in cassetta senza glutine e fatti dorate in forno per qualche minuto

CONDIVIDI SU

Nota per l’intolleranza al nichel

Basso contenuto di nichel. Sia che sei intollerante al nichel alimentare, allergico al nichel da contatto (DAC) o che ti è stata diagnosticata La SNAS non esiste una cura definitiva e non esiste un modo per eliminare questo metallo dalla vita di una persona. Per alleviare i sintomi è necessario seguire una dieta a rotazione e a basso contenuto di Nichel.

Nota per celiaci o sensibili al glutine

Nota per celiaci o sensibili al glutine Controllate sempre che gli ingredienti che adoperate per la preparazione delle vostre ricette senza glutine. Devono essere adatti ai celiaci e alle persone sensibili al glutine, percui, verificatene la spiga sbarrata, la presenza sul Prontuario dell’AIC o le indicazioni sull’etichetta del produttore. Noi scriviamo "consentita o consentito" per lasciare libero ogni utente di utilizzare il prodotto della marca che preferisce. Mi raccomando di leggere sempre le etichette

Nota per gli intolleranti al lattosio

Nota per gli intolleranti al lattosio Dalla nota ministeriale: E' stata eliminata la dicitura “delattosato”, in quanto precedentemente associata alla dicitura “dietetico”. Si potrà usare al suo posto la dicitura senza lattosio per i prodotti lattiero caseari e per il latte con contenuto di lattosio inferiore a 0,1 g per 100 g o ml. Noi scriviamo "consentita o consentito" per lasciare libero ogni utente di utilizzare il prodotto della marca che preferisce. Mi raccomando di leggere sempre le etichette


logo_print

TI POTREBBE INTERESSARE

1 commento su “Crema di cicerchia al rosmarino, una vera bontà!

  • Mar 13 Nov 2018 | Zoe ha detto:

    Si davvero molto deliziosa anche senza frullarla

Aggiungi un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Puoi usare HTML tags e attributi:

<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>


CON LA COLLABORAZIONE DI

Iscriviti alla newsletter

Iscriviti