Crema di cicerchia al rosmarino, una vera bontà!

1 Stella2 Stelle3 Stelle4 Stelle5 Stelle (Ancora nessun voto)
Loading...Loading...
  • Porzioni per
    4 persone
  • Tempo Totale
    1 Ora 20 Minuti
crema di cicerchia al rosmarino ridotta

Le cicerchie sono dei legumi tipici pugliesi: provale in questa stupenda ricetta!

Dalla Puglia con furore arriva questo piatto meraviglioso, caldo, avvolgente, squisito e nutriente: crema di cicerchia al rosmarino. Un caposaldo della cucina tradizionale pugliese e non solo, che affonda le radici in un passato che rischiamo di perdere e che, invece, è da tutelare e valorizzare.

Le cicerchie, infatti, sono dei legumi utilizzati per secoli nella dieta mediterranea ma che purtroppo, nel tempo, sono stati via, via dimenticati, com’è successo per molti ingredienti e piatti della tradizione mediterranea.

Oggi, la coltivazione nel nostro Paese si riduce solo ad alcune zone dell’Italia centrale e meridionale: Lazio, Marche, Molise, Puglia e Umbria. Le stesse regioni che hanno ottenuto il riconoscimento di prodotto agroalimentare tradizionale italiano dal Ministero delle Politiche Agricole, Alimentari e Forestali.

Le cicerchie: preziose per la salute

La cicerchia è una pianta che appartiene alla famiglia delle leguminose, si consumano solo i semi che assomigliano nella forma e nel colore un po’ ai lupini più schiacciati però. Il gusto, invece, è più simile a quello dei piselli, delicato e un po’ dolciastro.

Come tutti i legumi possiamo contare sulle cicerchie per assicurarci un buon apporto di proteine. Non solo, nelle cicerchie sono contenuti alte percentuali di vitamina B, B2, PP, amidi, fosforo e calcio.

Un buon piatto di cicerchie ci rende più forti perché aiuta lo sviluppo della muscolatura e più intelligenti perché stimola le funzioni del cervello.

Cosa volete di più? La totale mancanza di grassi magari? C’è anche quella, e vi dirò di più, contiene anche una discreta quantità di fibre alimentari, che non guastano mai!

Le cicerchie sono consigliate nelle situazioni di astenia generale, nella dieta degli anziani e degli ammalati, sono un perfetto nutrimento per gli studenti che troveranno sicuro giovamento per la memoria e per chi si sente affaticato dalla vita quotidiana!

Ingredienti per 4 persone

  • 250 gr. cicerchie
  • 2 spicchi aglio
  • 1 rametto rosmarino
  • 1 cucchiaio rosmarino essiccato
  • q.b. olio extra vergine di oliva

Procedimento

  1. Ammollate la cicerchia per 12 ore circa e fatela cuocere per circa 1 ora con il rosmarino fresco e un filo d'olio, quindi frullatela.
  2. Fate rosolare in una casseruola con dell'olio l'aglio e il rosmarino in polvere . Versate il passato di cicerchia, sistemate di sale e proseguite fino a che sarà ben calda.
  3. Servite questa crema con dei crostini che potete preparare velocemente tagliando a dadini delle fette di pane in cassetta senza glutine e fatti dorate in forno per qualche minuto.

Condividi!

Un commento a “Crema di cicerchia al rosmarino, una vera bontà!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *