La vellutata di ceci alla salvia bontà semplicità a tavola

La salute in tavola grazie alla vellutata di ceci alla salvia…

Di ritorno a casa in una fredda serata d’autunno o d’inverno, la vellutata di ceci alla salvia è decisamente il piatto perfetto, di quelli che scaldano l’anima e hanno, nell’essenzialità degli ingredienti, tutta la ricchezza della salute. I ceci e la salvia sono infatti due importanti alleati per il nostro benessere. Conoscete alcune delle loro proprietà?

Sono tanti i benefici contenuti nella cremosità di questa vellutata e oggi scopriremo tutte le qualità di questa pietanza adatta anche per tutti coloro che soffrono di celiachia e di intolleranza al lattosio. Poi, porteremo in tavola questa ricetta ricca di proteine vegetali, vitamine, sali minerali e molti altri principi nutritivi, che scopriremo insieme nel corso di questo articolo.

Una lunga storia in due semplici ingredienti

Sapevate che i nostri due ingredienti hanno entrambi una storia millenaria? Le prime coltivazioni di ceci risalgono all’età del Bronzo e tracce scritte ne attestano usi anche nell’Antico Egitto. Se vi ricordate il celebre oratore Marco Tullio Cicerone, dovreste sapere che, da recenti studi, sembra che il suo cognome fosse legato proprio a questi deliziosi legumi!

Un antenato fu infatti soprannominato “cicer” perché aveva sul viso un’escrescenza a forma di cece e da lì derivò il cognome per cui il celebre oratore fu spesso oggetto di sberleffo da parte di alcuni! E della salvia? L’altro protagonista della nostra ricetta della vellutata di ceci alla salvia è anch’esso molto noto da millenni. Se gli antichi romani la definirono “officinalis“, un motivo ci sarà! La ritenevano addirittura sacra e celebravano una sorta di rito al momento del raccolto, che solo pochi eletti potevano officiare…

Una lunga storia di tanti popoli racchiusa in due ingredienti all’apparenza così semplici. Eppure questa pietanza, nella sua delicatezza, è un piatto ricco di ben altre sorprese. Dicevamo infatti che abbiamo a che fare con due fonti di salute, perché? I ceci sono ricchi di fibre e importanti per la salute dell’intestino e del sistema cardiovascolare. Sono indicati anche per chi soffre di celiachia e si rivelano ricche fonti di minerali, fra cui magnesio, calcio, fosforo e potassio; di vitamina C e vitamine del gruppo B.

L’altro tocco di nutrimento presente in ogni cucchiaiata di vellutata di ceci alla salvia

Anche le foglie della salvia sono ottime alleate della nostra salute. Con i loro principi nutrivi e, soprattutto, grazie agli acidi fenolici e ai flavonoidi che contengono, alleviano tutti i disturbi tipicamente femminili, come la sindrome premestruale e le vampate di calore che caratterizzano la menopausa. In caso di malesseri gastrointestinali, la salvia è un ottimo calmante dell’intestino irritato e degli spasmi dell’apparato digerente.

Con le sue proprietà antisettiche e balsamiche, questa pianta può trattare con efficienza le patologie dell’apparato respiratorio come il raffreddore, la tosse, il mal di gola e la febbre. Insomma, la vellutata di ceci alla salvia è dunque un piatto che potete consumare per la gioia del palato e della vostra salute… Cosa aspettate a provare la ricetta?

Ingredienti

  • Due patate medie
  • 400 gr di ceci lessati
  • 1 scalogno
  • Fette di pane raffermo senza glutine affettate sottili
  • Alcune foglie di salvia
  • 2 cucchiai di olio extra vergine di oliva
  • Sale e pepe q.b.

Preparazione

Pelate le patate, tagliatele a tocchetti e lavatele sotto l’acqua corrente fredda.

Affettate lo scalogno finemente e soffriggetelo a fuoco molto basso in poco olio; aggiungete le patate e fate cuocere a fuoco vivace. Aggiungete i ceci cotti e coprite il tutto con acqua calda.

Aggiustate di sale e lasciate cuocere per circa 25/30 minuti, sobbollendo dolcemente.

Con il frullatore ad immersione, frullate bene la vellutata ottenuta in modo da incorporare tanta aria, muovete il frullatore dal basso verso l’alto.

A parte in un pentola piccola, friggete in olio le fettine di pane raffermo e le foglie di salvia insieme a un cucchiaio di ceci.

Servite la vellutata ben calda, guarnendola con le foglie di salvia, il pane raffermo e qualche cece fritto insieme a un giro d’olio  e ad una grattugiata di pepe nero.

Condividi!

Print Friendly, PDF & Email