logo_print

Un buon piatto di tagliatelle con farina di piselli

tagliatelle con farina di piselli
Stampa

Tagliatelle con farina di piselli, una deliziosa alternativa senza glutine.

A tavola con un piatto di tagliatelle con farina di piselli. Le farine alternative sono un’ottima chance per chi deve preparare dei pasti gluten-free. Tra le varie opzioni che si possono provare, troviamo i legumi, che ci conquistano con il sapore e con la loro versatilità. Proprio per questo, oggi voglio proporvi le tagliatelle con farina di piselli. Il procedimento è lo stesso che serve per impastare le tagliatelle classiche ma, oltre alla farina di piselli, serviranno anche un uovo, la farina di tapioca e un pizzico di sale.

L’impasto dev’essere lavorato con semplicità e il risultato finale sarà un successo. Potrete condire le vostre tagliatelle come preferite e vedrete che conquisteranno tutti, grandi e piccini. Si riveleranno più leggere e più facilmente digeribili rispetto a quelle tradizionali e vedrete che i vostri ospiti non potranno far altro che complimentarsi! Ma cos’altro dovreste sapere prima di preparare questa deliziosa pasta fatta in casa?

Le proprietà benefiche dei piselli (e non solo!)

I piselli usati per la realizzazione della farina sono solitamente quelli decorticati: questo significa che viene tolta loro la pellicina intorno e vengono essiccati per poi essere macinati. Nonostante questo, il valore nutrizionale e le qualità di questo alimento non vengono perse, ma riusciamo comunque a portarle in tavola. Questo legume è ricco di amido e di proteine; di minerali quali fosforo, calcio, selenio, ferro, magnesio, manganese, zinco, potassio e rame; e di vitamine A, B1, B2, B3, B5, B6, C, E, K e J.

Tutto questo rende l’alimento quasi completo e, conseguentemente, anche le tagliatelle con farina di piselli si rivelano molto nutrienti, soprattutto se poi contiamo la presenza dell’uovo e della farina di tapioca. C’è da dire inoltre che i piselli hanno un indice glicemico molto basso, rivelandosi ancora più salutari. In poche parole, la farina protagonista è proprio adatta per preparare la pasta fresca (e non solo).

Perciò, dopo aver provato questa ricetta, potrete approfittarne per fare tanti esperimenti culinari! La farina di piselli vi consentirà di preparare una sfoglia sottile, elastica e morbida e, ovviamente, molto deliziosa. Una volta cotte, queste tagliatelle si presenteranno come la base per un primo piatto sfizioso sotto ogni punto di vista. Ma la domanda che ci poniamo adesso è: come possiamo condire la nostra pasta fatta in casa?

Tanti condimenti per un piatto di tagliatelle con farina di piselli!

Avete già qualche idea? Probabilmente, sì e vi dirò… non preoccupatevi: il fatto che siano fatte con la farina di piselli non significa che il loro sapore non si abbini con i sughi che siete abituati a portare in tavola. Direi, infatti, che si uniscono perfettamente quasi con tutto. Perciò, potrete condirle in molti modi, sia in bianco che con il sugo di pomodoro.

Potrete condirla con classico ragù di carne, adatto per tutte le stagioni e l’ideale per le tagliatelle con farina di piselli. Nella stagione invernale, si può proporre anche un’altra ricetta altrettanto gustosa: con panna e funghi trifolati. E queste sono solo un paio di idee! Insomma, non c’è limite alla vostra fantasia. Quindi, iniziate a pensare a come condirete la pasta e, intanto, prepariamo le tagliatelle!

Ed ecco la ricetta delle tagliatelle con farina di piselli

Ingredienti

  • 140 g di farina di piselli
  • 60 g di farina di tapioca
  • 2 uova
  • un pizzico di sale

Preparazione

Versate nella vasca del robot da cucina la farina di piselli, la farina di tapioca e il sale.  Azionate e versate le uova intere e azionate.

Quando l’impasto comincerà a prendere consistenza toglietelo dal robot e lavorate con le mani  su di una spianatoia in legno infarinata. Formate un panetto e lasciate riposare per 20/30 minuti circa avvolto nella pellicola da cucina.

Riprendete il panetto e stendete sulla spianatoia infarinata in una sfoglia sottile facendo scorrere il matterello in tutte le direzioni.

Arrotolate la pasta senza premere e con un coltello lungo e ben affilato tagliate la pasta a striscioline di circa 1 cm

Evitate di lavorare la pasta in un luogo dove ci sono correnti d’aria: fanno seccare in fretta la pasta.

Contenuto in collaborazione con Brandani Gift Group

Nota per celiaci o sensibili al glutine

Nota per celiaci o sensibili al glutine Controllate sempre che gli ingredienti che adoperate per la preparazione delle vostre ricette senza glutine. Devono essere adatti ai celiaci e alle persone sensibili al glutine, percui, verificatene la spiga sbarrata, la presenza sul Prontuario dell’AIC o le indicazioni sull’etichetta del produttore. Noi scriviamo "consentita o consentito" per lasciare libero ogni utente di utilizzare il prodotto della marca che preferisce. Mi raccomando di leggere sempre le etichette

Nota per gli intolleranti al lattosio

Nota per gli intolleranti al lattosio Dalla nota ministeriale: E' stata eliminata la dicitura “delattosato”, in quanto precedentemente associata alla dicitura “dietetico”. Si potrà usare al suo posto la dicitura senza lattosio per i prodotti lattiero caseari e per il latte con contenuto di lattosio inferiore a 0,1 g per 100 g o ml. Noi scriviamo "consentita o consentito" per lasciare libero ogni utente di utilizzare il prodotto della marca che preferisce. Mi raccomando di leggere sempre le etichette


TI POTREBBE INTERESSARE

0 commenti su “Un buon piatto di tagliatelle con farina di piselli

  • Sab 13 Apr 2019 | Kristel ha detto:

    Buona, ma se dovessi farla solo con la farina di Piselli? Senza poter aggiungere cereali ? Si ottiene comunque una buona pasta ?
    Grazie ?

    • Sab 13 Apr 2019 | Tiziana Colombo ha detto:

      Salve un’altra ricetta potrebbe essere

      • gr 200 farina di piselli
      • gr 200 uovo intero
      • gr 4 sale

Aggiungi un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Puoi usare HTML tags e attributi:

<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>


CON LA COLLABORAZIONE DI

Iscriviti alla newsletter

Iscriviti