Tagliatelle con farina di grillo? Assaggiamole e valutiamole!

Tempo di preparazione:

Pronti/e per la preparazione delle tagliatelle con farina di grillo?

Forse non ci credete, ma in realtà è proprio così: possiamo fare le tagliatelle con la farina di grillo e tante altre pietanze usando questo alimento. Probabilmente, fino a qualche tempo fa sembrava una cosa impossibile per noi e, forse, l’abitudine di mangiare insetti poteva essere vista come parte di altre culture, ma non della nostra. Tuttavia, dobbiamo pensarci bene: in alcuni Paesi dell’Asia (e non solo) portano in tavola piatti davvero “strani” e, se continuano a farlo, un motivo ci sarà!

Sapore e nutrimento sono sicuramente i punti di forza di questi speciali e strani alimenti, e lo stesso vale per le tagliatelle con farina di grillo. Inoltre, diciamoci la verità, noi europei mangiamo da anni le lumache. Di certo non è la stessa cosa, ma possiamo dire che non c’è poi così tanta differenza. Ad ogni modo, parliamone… Perché dovremmo provare la farina di grillo?

Una farina da non sottovalutare

Sembra che il grillo sia dotato di proprietà nutrizionali davvero incredibili e, per questo, sono tante le aziende che hanno deciso di allevarne grandi quantità e di portare sul mercato la farina prodotta grazie a questi insetti. La prima industria a farlo è stata la “Tiny Farms”, la cui sede si trova in California. L’investimento è stato notevole, ma è grazie ad aziende come questa che oggi possiamo assaporare le tagliatelle con farina di grillo e tante altre pietanze decisamente diverse dal solito.

tagliatelle con farina di grillo

La farina di grillo è molto differente dalle altre farine di origine animale (come ad esempio la farina di pesce, quelle di ossa, zoccoli, etc.). Infatti, in primo luogo è commestibile per noi esseri umani, poi possiamo dire che è sicura, ovvero non a rischio di contaminazioni, e che la sua produzione è ecosostenibile. La qualità ha però il suo prezzo: per preparare le tagliatelle con farina di grillo, potremo usare un prodotto al 100% a base di questo insetto e il costo non sarà ridotto, ma le caratteristiche organolettiche e nutrizionali non tarderanno a farsi notare.

Tagliatelle con farina di grillo: nutrimento a volontà

Cosa può offrirci un simile alimento? Naturalmente, tantissime proteine ad alto valore biologico, (in un grillo, la parte proteica è circa il 60-70% della massa totale) e pochi grassi, ma anche una rilevante quantità di ferro, calcio e vitamina B12. Praticamente, portando in tavola le tagliatelle con farina di grillo e altre pietanze a base di questo alimento, potremo favorire la crescita e lo sviluppo dei muscoli e il rafforzamento delle ossa. Inoltre pare che aiutino a prevenire problematiche quali l’anemia sideropenica e quella megaloblastica.

Attualmente sono tante le aziende che si occupano di produrre questa farina e alcune di esse la usano per produrre anche specifici alimenti, tra cui troviamo le barrette energetiche. Secondo le previsioni, entro il 2054, questo ingrediente diventerà molto importante nel mercato alimentare. Questa ricetta è di Entonote, due ragazze simpaticissime che ho conosciuto a Teatro7 dove hanno tenuto una lezione sulla cucina con gli insetti.

Staremo a vedere… Intanto proviamo le tagliatelle con farina di grillo!

Ingredienti

  • 340 gr di farina di grano tenero
  • 60 gr di farina di grillo
  • 2 uova
  • 100 ml di acqua
  • 2/3 cucchiai di olio extravergine d’oliva
  • q.b. sale fino

Preparazione

Setacciate le due farine e disponetele a fontana su una superficie liscia e pulita.

I residui della farina che restano nel setaccio metteteli in ammollo nell’acqua che utilizzerete per impastare.

Ricavate un incavo nel centro, incorporate le uova, l’acqua filtrata, il sale e l’olio.

Incorporate man mano anche la farina, partendo dai bordi centrali, per poi impastare a due mani, fino a ottenere un panetto. Dopo circa 10 minuti di lavorazione e prima di preparare le tagliatelle, lasciate riposare l’impasto per 30 minuti in un luogo fresco e ventilato.

Condividi!

Print Friendly, PDF & Email

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *