Sukiyaki di Wagyu con fonio: un piatto tutto da scorpire

Tempo di preparazione:

Dall’Oriente all’Occidente: Sukiyaki di Wagyu con fonio

Il Sukiyaki di Wagyu con fonio è un piatto tipico della cucina giapponese, composto da carne di manzo Wagyu, finemente tagliata, tofu ed altri ingredienti che fanno da contorno. Il Sukiyaki viene preparato in Giappone, per tradizione, per la festa di fine anno, ma è un piatto unico che tutti gli orientali amano preparare molto spesso, specie nelle fredde giornate invernali.

Le varianti di questo piatto sono le più svariate, esistono anche le versioni tutte vegetariane, senza carne e con sole verdure, ma per la nostra ricetta, che è quella originale, è necessaria la carne di manzo Wagyu, tagliata finemente. Il Sukiyaki di Wagyu con fonio deve essere servito ben caldo, magari ponendo la piastra o la padella direttamente al centro della tavola.

Cosa rende così pregiato questo piatto

Il Wagyu è una qualità di carne davvero superba, unica al mondo. Si tratta di una razza nera di manzo giapponese prodotta dai migliori allevamenti del sud del paese, precisamente negli allevamenti della prefettura di Miyazaki. Il Sukiyaki di Wagyu con fonio è realizzato con queste particolari carni ottenute da capi che vengono “massaggiati” fin dalla nascita e, delle volte, tenuti “sospesi” per non rovinarne le carni preziose.

Questo è un piatto che risulta facilmente digeribile. La carne Wagyu è morbida, assai digeribile, poverissima di grassi, è marmorizzata con sottili venature di grasso “buono” ed è una preziosa fonte di ferro e di proteine. Queste qualità la rendono consigliata anche a chi soffre di anemia, oltre che agli anziani che non sempre riescono a consumare la comune carne, sia per via della durezza che dei grassi in essa contenuti.

Fonio: altro ingrediente immancabile nel Sukiyaki di Wagyu con fonio

Il fonio è uno dei cereali di antico uso maggiormente coltivati al mondo. Paragonabile al più comune riso, a livello alimentare, è uno di quei prodotti utilizzabili anche dai celiaci o da chi è intollerante al glutine in quanto privo di proteine (gliadina e glutammina). Il Sukiyaki di Wagyu con fonio, miniera di magnesio calcio e zinco, è quindi oltretutto un piatto gluten free, adatto a tutti.

Veramente un piatto completo e o ltre a tutti i nutrienti già menzionati, esso contiene inoltre  alte percentuali di aminoacidi essenziali, come metionina e cistina, sostanze queste necessarie per il corretto funzionamento del nostro organismo, il quale, da solo, non è in grado di autoprodurre questi preziosi elementi, indispensabili per la formazione delle proteine.

Ingredienti

  • 500 gr. di filetto di Wagyu
  • 3 scalogni
  • 5 cipollotti
  • 1 carota
  • 400 gr. di funghi champignon senza gambo
  • 1/2 cavolo cinese
  • 150 gr. di germogli di soia
  • 100 gr. di fonio

Per la salsa:

  • 1/3 tazza di salsa di soia giapponese
  • 1/4 tazza di brodo di carne
  • 1/4 tazza di sakè
  • 1/4 di mirin
  • 2 cucchiai di zucchero
  • 1/4 tazza di olio di semi

Preparazione

Tagliate a fettine molto sottili il filetto e adagiate su di un piatto, coprite con la pellicola e mettete in frigorifero.
Sbucciate le cipolle e affettate finemente. Eliminate la parte verde dei cipollotti e tagliate a  listarelle di 4/5 cm.

Lavate e pelate la carota. Tagliate a listarelle come i cipollotti. Pulite i funghi e dividete in due. Pulite il cavolo dalle foglie dure e dal gambo e tagliate a pezzetti.  Pulite i germogli ed eliminate le estremità. Tagliate i germogli di bambù a e striscioline.

Scottate il fonio in 200 gr. di acqua per pochi minuti. Lasciate riposare e sgranate

Preparate la salsa versando in una ciotola la salsa di soia, il brodo di carne, il sakè, il mirin e lo zucchero, mescolando finché non sarà tutto amalgamato e liscio.

Al momento di servite scaldate una piastra antiaderente e spennellate la carne con poco olio. Quando la piastra sarà bollente, prendete cipolle, cipollotti, carote, funghi, cavolo, germogli di bambù e fate cuocere rapidamente per circa 2 minuti rigirandoli continuamente e tenendoli separati il più possibile tra loro.

Stessa operazione per i germogli di soia che pero’ devono essere scottati per circa 1 minuto

Scottate la carne per circa 30 secondi su entrambi i lati, facendo attenzione a non cuocerla troppo. Versate due cucchiai di salsa e abbassate la fiamma. Cuocete pochissimi minuti.

E’ un piatto cotto e mangiato! Servite direttamente dalla piastra preparando i piatti con due cucchiaiate di fonio come fondo. Adagiate le fettine di carne e sopra le verdure. Nappate tutto con la salsa

Condividi!

Print Friendly, PDF & Email

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.