Alla scoperta della gustosa bisque di gamberi

Tempo di preparazione:

Una breve storia e alcune curiosità sulla bisque di gamberi

La bisque di gamberi è un classico della cucina francese, a cui è difficile rinunciare soprattutto per la semplicità degli ingredienti che la compongono e per la facilità di preparazione. Pare che sia stata preparata la prima volta per Luigi XV, che amava tanto le zuppe con le verdure! Stanco però del solito sapore, un giorno richiese una pietanza un po’ diversa, a base di gamberi, e subito si innamorò del suo intenso sapore di mare!

In pratica, si tratta di una zuppetta saporita, che generalmente viene preparata con i gusci e le teste dei crostacei, e si rivela persino l’ideale per accompagnare risotti e pasta con sugo di pesce. Di solito, come vi dicevo, non è difficile preparare la bisque di gamberi. Tuttavia, è necessario avere pazienza e impegnarsi un po’… ma il gusto del piatto pronto in tavola ripagherà per tutta la fatica!

bisque di gamberi

Tante curiosità e informazioni da non sottovalutare…

Parlando della bisque di gamberi, è utile sapere che il suo nome ha un significato preciso che deriva dal termine “bis cuit”, ovvero “doppia cottura”. Infatti, nella ricetta tradizionale, i gamberi vengono prima cotti in padella e poi aggiunti alla preparazione del brodo. Questa è proprio la particolarità che la differenzia dal semplice fumetto di pesce, che purtroppo molti confondono con questa pietanza ben più elaborata (useremo il fumetto, ma solo come un ingrediente: da solo non è una bisque!).

Una volta cotta, la bisque di gamberi regala un’ottima esperienza organolettica e si presenta come una valida fonte di omega 3. Il merito va certamente ai crostacei, più volte indicati come un vero toccasana per il cervello, il cuore e l’intero sistema cardiovascolare. Questi alimenti risultano inoltre ricchi di sali minerali e proteine. In più, se cucinati in maniera sana, possono diventare persino un prezioso alleato contro i radicali liberi. Attenzione, però, quando comprate i gamberi! Vi basterà analizzarne l’odore e controllare il filo dell’intestino: se quest’ultimo risulta chiaro, allora sono freschi.

bisque di gamberi

Alcune indicazioni e suggerimenti che vi aiuteranno a preparare un’ottima bisque di gamberi

Innanzitutto, sappiate che questa ricetta prevede l’uso di alimenti senza lattosio. Pertanto, sarà molto più digeribile e anche sicura per gli intolleranti a questo zucchero del latte. Tuttavia, anche in questo caso dovrete comprare prodotti di qualità. Lo stesso vale per le verdure presenti nella bisque di gamberi: prediligerle fresche e biologiche sarà una scelta che potrà aiutarvi ad assaporare qualcosa di unico da un punto di vista nutrizionale e organolettico. Trattandosi di una pietanza poco calorica, potrete inoltre assaporare un pasto leggero e genuino.

Il bello di questo piatto è che si prepara velocemente e che può essere abbinato a molte altre ricette. Pertanto, se voleste usare questa zuppetta per insaporire un risotto, non sarebbe di certo un male. Tuttavia, come da tradizione, la bisque di gamberi è perfetta nelle fredde sere d’inverno… accompagnata da caldi crostini tostati e da un delizioso vino bianco. Per renderla un po’ più ricca, molti ci aggiungono altri crostacei… ma questa è tutta un’altra storia. Perciò, partiamo dalle basi: rimarrete comunque molto soddisfatti!

Ingredienti per 4 persone

  • 1 carota
  • 1 gambo di sedano
  • 2 bacche di ginepro
  • 1 foglia di alloro
  • 100 gr. di pomodori ciliegini
  • 1 cipolla media
  • 2 cucchiai di concentrato di pomodoro
  • 30 gr. di brandy consentito
  • ½ bicchiere di vino bianco
  • 300 gr. di gamberi (teste e carapaci)
  • 1 spicchio d’aglio
  • ½ litro di fumetto di pesce
  • 1 dl di panna fresca senza lattosio
  • 2 rametti di timo
  • 2 cucchiai di olio extravergine d’oliva
  • q.b. sale e pepe
  • una noce di burro chiarificato
  • 40 gr. di maizena

Preparazione

Lavate accuratamente le verdure e tagliatele a tocchetti. Poi sistematele in una casseruola con due cucchiai di olio extravergine d’oliva. Fatele tostare a fuoco vivace.

Aggiungete le teste di gambero e bagnate con il Brandy e il vino bianco. Lasciate sfumare.

A questo punto, aggiungete il fumetto di pesce, il concentrato di pomodoro e la panna. Lasciate cuocere per circa un’ora a fuoco moderato.

Passate la bisque, spremendo le teste. Potrete aiutarvi con un chinoise e un mescolino.

Diluite la maizena con acqua fredda e fate legare il tutto.

Mentre la crema bolle, aggiungete sale e pepe, e lucidate con il burro.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *