Confettura di mirto, per una colazione più buona!

  • Porzioni per
    4 vasi
  • Tempo Totale
    2 Minuti
confettura di mirtoMarcoMayer

Ottima a colazione

Fate il pieno di energia

Integrare uno o due cucchiai di confettura di mirto alla propria colazione giornaliera è il modo migliore per cominciare la giornata. Questa ricetta ipocalorica, ma ricca in minerali e vitamine, sarà in grado di dare una scarica di grinta a grandi e piccini. Una confettura dal sapore mediterraneo molto versatile. Può semplicemente essere spalmata su una fetta di pane. Oppure può essere usata come un goloso ingrediente per altre preparazioni.

Il valore nutrizionale di questa confettura dal gusto prelibato è davvero alto. E, oltre ad essere davvero deliziose, le bacche di mirto vantano numerose proprietà benefiche per la salute di corpo e mente. Niente paura. Non è necessario essere degli esperti chef per poter cucinare questa ricetta. E’ molto semplice e richiede uno sforzo minimo. Ma prima di iniziare, diamo uno sguardo un po’ più ravvicinato a questa speciale delizia…

Le proprietà benefiche di questo gustoso vegetale

Le bacche di mirto non sono un alimento molto comune. E proprio per questo non molte persone sono a conoscenza delle incredibili proprietà di questa pianta tipica della macchia mediterranea. Le sostanze benefiche presenti nelle bacche sono tantissime. Il mirto contiene mirtolo, geraniolo, tannini e resine che, se consumate abitualmente, agiscono in maniera estremamente positiva sul corpo umano.

La confettura di mirto è ricca di principi attivi dagli effetti balsamici e antinfiammatori. Oltre ad essere in grado di aiutare la naturale regolarità dell’apparato digerente. Ma non solo. Questo frutto (e, in particolare, il suo olio essenziale presente nelle bacche e nelle foglie dell’arbusto) è spesso utilizzato in campo farmaceutico ed erboristico per la cura di disturbi circolatori e respiratori. Date le sue potenzialità astringenti, è un toccasana persino per chi soffre di emorroidi.

Oltre alle proprietà officinali, questa prelibata confettura è ricca di vitamine e minerali, tra cui le vitamine A, B e C, l’acido citrico, il ferro e il magnesio. Naturalmente, durante la cottura le bacche perderanno una parte dei loro nutrienti ma, nonostante tutto, questa confettura dal gusto particolare e dall’odore inebriante rimane l’ideale da consumare al mattino. Darà al vostro corpo una scarica di vitalità e salute in modo completamente naturale. In più, sarà in grado di tenere alla larga influenza, tosse e raffreddore!

La confettura di mirto: una ricetta versatile, per tutti i gusti e tutte le occasioni!

Che dire di più? Sicuramente, avrete capito che non è solo una ricetta dai grandi benefici per l’organismo umano, ma vanta anche di proprietà organolettiche inconfondibili. Come già accennato, questa confettura è molto versatile: può essere gustata accompagnata da una fetta di pane durante la prima colazione e persino per farcire croissant, per addolcire un semplice yogurt bianco e per riempire torte e crostate da preparare per le occasioni speciali.

In poche parole, la confettura di mirto è una pietanza golosa e unica del suo genere. Che aspettate a provarla? Soddisferà la vostra voglia di dolce e vi regalerà una carico di energia unica!

Ingredienti per 4 vasi

  • 1 kg bacche mirto
  • 1 mela
  • 500 gr zucchero
  • 1 limone succo
  • 4 vasetti coperchio ermetico sterilizzati

Procedimento

  1. Mondate e lavate le bacche di mirto, e poi scolatele su dei canovacci e asciugatele.





  2. Mettete le bacche in una pentola capiente, unite il succo del limone e lo zucchero. Mescolate accuratamente, coprite con i canovacci e lasciate riposare per un giorno intero.
  3. Trascorso il tempo necessario mettete direttamente la pentola sul fuoco, aggiungete la mela con la buccia e tagliata a spicchi e fate cuocere per circa un’ora da quando comincia a bollire.
  4. Se non è della consistenza desiderata, lasciate cuocere fino a raggiungere la giusta densità.
  5. Potete fare la “prova piattino” per verificare la giusta consistenza. Questa prova consiste nel versare un cucchiaio di confettura sul piattino: se non scivola vuol dire che è pronta.
  6. Quando la confettura è ancora calda passatela nel passaverdure, cosi da eliminare i semini.
  7. Lasciate intepidire prima di versare la confettura nei barattoli e lasciate raffreddare prima di chiuderli ermeticamente.
  8. Conservate i vasetti in un luogo fresco e buio e lasciate passare almeno un paio di settimane prima di consumarla. Si conserva per circa un anno, ma una volta che il vasetto è aperto, si conserva in frigorifero per due o tre giorni.

Condividi!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *