Riso dolce con confettura di mirto e burro d’arachidi

riso dolce con confettura di mirto
Commenti: 0 - Stampa

Una specialità da non perdere

Per molti scettici è difficile da credere, in quanto si tratta di una combinazione di ingredienti molto particolare… Tuttavia, il riso dolce con confettura di mirto e burro d’arachidi si rivela una pietanza decisamente unica nel suo genere, gustosa e piena di nutrienti. Ma quali sono le principali peculiarità di questa ricetta?

Continuando a leggere, vi renderete conto che, effettivamente, se vi piacciono tutti gli alimenti protagonisti, avete abbastanza ragioni per mettervi all’opera e portare in tavola questa unione di sapori e profumi inconfondibili!

Dal riso al mirto: ecco tutto quello che dovreste ricordare…

Come ben sapete, il riso è un alimento leggero, delizioso e salutare, che si presta bene sia per le ricette dolci che salate. Perciò, è ovvio che con la confettura di mirto e il burro di arachidi… può andarci praticamente “a nozze”! Parlando delle qualità di questo alimento, è utile considerare che vanta di un interessante valore nutrizionale: è ricco di carboidrati ideali per mantenersi in forma e  favorire il benessere dell’organismo, e ci regala un valido apporto di fibre e amidi, entrambi perfetti per digerire al meglio.

Le fibre contenute nel riso dolce con confettura di mirto e burro d’arachidi aiutano il corpo ad assorbire al meglio i grassi e gli zuccheri, promuovendo un corretto equilibrio anche per quanto riguarda i livelli presenti nel sangue. Ma che dire invece della confettura di mirto?

Utilizzando la marmellata di mirto fatta in casa, possiamo usufruire di una buona quantità di zuccheri della frutta, ma anche di discrete dosi di minerali, vitamine e antiossidanti.

risotto dolce con marmellata di mirto ingredienti

Pertanto, è un alimento che ci fornisce una spinta energetica non indifferente, ma anche tanta bontà. Secondo le ricerche, questa bacca dal sapore molto particolare, ha la capacità di comportare benefici per l’organismo, grazie ad ottime proprietà antitumorali, digestive e alla sua potenzialità di ridurre i livelli di colesterolo. Le peculiarità di questo vegetale sono innumerevoli e, fin dall’antichità, si pensa che possa aiutare persino in caso di cistite, gengiviti, problemi di digestione e molto altro!

L’altro principale ingrediente del riso dolce con confettura di mirto e burro d’arachidi

Il burro di arachidi è cremoso, sfizioso e molto diffuso negli Stati Uniti. Da tempo, è arrivato da noi in Italia, ma non siamo abituati ad usarlo frequentemente come fanno gli americani. Ad ogni modo, è opportuno sapere che questo alimento presenta un’elevata quantità di lipidi e, per questo, è necessario andarci piano e prediligere i prodotti privi di grassi idrogenati.

Tuttavia, se viene scelto con attenzione e consumato con moderazione, esso può fornire una cospicua dose di proteine, fibre, vitamina E, vitamina B3, acido folico, magnesio e, in alcuni casi (dipende dalla lavorazione), anche di resveratrolo e polifenoli. In poche parole, selezionando un prodotto genuino, possiamo preparare un riso dolce con confettura di mirto e burro d’arachidi delizioso e nutriente… Non vi è venuta l’acquolina in bocca? Se avete risposto di sì, vi suggerisco di mettervi all’opera e di assaporarlo al più presto!

Ingredienti:

  • 240 gr di riso Carnaroli
  • 100 gr di confettura di mirto
  • 1/2 lt. di latte di riso Granarolo
  • 2 cucchiai di burro d’arachidi
  • 1 cucchiaio di zucchero di canna
  • un paio di fette di pan di spagna raffermo
  • 1 cucchiaio di zucchero a velo

Preparazione:

Tostate il riso a secco e aggiungete mestoli di brodo man mano che si asciuga

Spegnete il fuoco e  mantecate con il burro, lo zucchero e la confettura di  mirto.

Tagliate a pezzetti il pan di spagna  e tostale velocemente in padella.

Impiattate il riso in un piatto piano. Decorate con qualche cucchiaino di confettura e il pan di spagna tostato e una spolverata di zucchero a velo.

5/5 (468 Recensioni)

Seguimi su Instagram e Facebook

Mi trovi sui canali social come Nonnapaperina. Se prepari una mia ricetta e la pubblichi su Instagram o Facebook, aggiungi l’hastag #nonnapaperina, taggami e sarò felice di riconviderla nelle mie storie.

Creerò una raccolta con tutte le ricette che verranno proposte dai lettori e non abbiate paura. Non criticherò nessuno!!! Don’t worry be happy.

Buon lavoro e aspetto la tua ricetta!

CONDIVIDI SU

Aggiungi un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Puoi usare HTML tags e attributi:

<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

TI POTREBBE INTERESSARE

Rotolo alla crema di nocciole

Rotolo alla crema di nocciole, un dolce perfetto

Rotolo alla crema di nocciole per regalarsi un momento di pura dolcezza Il rotolo alla crema di nocciole è un dolce semplice da preparare e squisito. Si base su un impasto tutto sommato classico ma...

Hummus di cioccolato

Hummus al cioccolato, non la solita crema

Hummus al cioccolato per una merenda davvero gustosa L’hummus al cioccolato è una soluzione molto suggestiva per le colazioni, le merende ma anche per arricchire ricette dolciarie. Può essere...

Gelato allo Skyr e camomilla

Gelato allo Skyr e camomilla, una merenda estiva

Gelato allo Skyr e camomilla, un’idea particolare Il gelato allo Skyr e camomilla è un deliziosa merenda estiva, una ricetta che reinterpreta il concetto stesso di gelato e, allo stesso tempo, ne...

Cremini fritti

Cremini fritti, dei dolcetti squisiti e facili da...

Cremini fritti, un’idea deliziosa I cremini fritti o crema fritti sono dei dolci dalle caratteristiche particolari, infatti sono il risultato della frittura di una crema. Questa viene realizzata...

Mini pie alle more e mirtilli

Mini pie alle more e mirtilli, uno spuntino...

Mini pie alle more e mirtilli, una piccola squisitezza Le mini pie alle more e mirtilli, come suggerisce il nome, sono torte di piccole dimensioni e dal sapore fruttato. Il procedimento è molto...

Ghiaccioli con Skyr e frutti di bosco

Ghiaccioli con Skyr e frutti di bosco, davvero...

Ghiaccioli con Skyr e frutti di bosco, un dessert molto semplice e gustoso I ghiaccioli con Skyr e frutti di bosco sono una gradevole alternativa al classico gelato e ovviamente ai ghiaccioli...


Nota per dieta vegetariana

La dieta vegetariana è una scelta, che vanta profili ora etici ora salutistici, ma che pone in essere alcune difficoltà dal punto di vista nutrizionale. Molti studi scientifi affermano che la dieta vegetariana non comporta rischi per la salute se e quando è pianificata in modo equilibrato. Diventare vegetariano non vuol dire mangiare solo frutta e verdura. Si devono consumare anche i legumi, le uova, il latte. I celiaci che vogliono seguire una dieta vegetariana devono fare attenzione ad alcuni cereali: il frumento, l’orzo,  la segale, il farro, il kamut e tutti i prodotti da forno che potrebbe presentare tracce di glutine. Ci sono dei momenti della vita: infanzia, adolescenza, o in periodi di gravidanza e allattamento che può essere utile affidarsi a un medico o un nutrizionista, che saprà consigliare e valutare le scelte più adeguate da fare in base alle esigenze nutrizionali.

Nota per celiaci o sensibili al glutine

Nota per celiaci o sensibili al glutine da leggere attentamente! La raccomandazione è quella di controllate sempre gli ingredienti che utilizzate per la preparazione delle vostre ricette senza glutine. Tutti gli alimenti devono essere adatti ai celiaci e alle persone sensibili al glutine, percui, verificatene la spiga sbarrata, la presenza sul Prontuario dell’AIC o le indicazioni sull’etichetta del produttore. Quando cucinate per un celiaco organizzatevi al meglio per evitare sia la contaminazione ambientale che quella crociata. Un fattore che in molti sottovalutano. Noi scriviamo "consentita o consentito" per lasciare libero ogni utente di utilizzare il prodotto della marca che preferisce. Mi raccomando di leggere sempre le etichette Tutte le informazioni date negli articoli sono esclusivamente di carattere informativo. Non possono essere utilizzate per ipotizzare indagini cliniche e non sono suggerimenti per fare diagnosi o per la somministrazione di fitofarmaci, farmaci, piante o medicinali. Le informazioni che vengono date non sostituiscono ASSOLUTAMENTE il proprio medico o qualsivoglia specialista al quale vi consigliamo sempre di affidarvi. L’utilizzo e la somministrazione delle informazioni sono di esclusiva responsabilità del lettore.

Nota per gli intolleranti al lattosio

Nota per celiaci intolleranti al lattosio da leggere attentamente. Dalla nota ministeriale: senza lattosio. E' stata eliminata la dicitura “delattosato”, in quanto precedentemente associata alla dicitura “dietetico”. Si potrà usare al suo posto la dicitura senza lattosio per i prodotti lattiero caseari e per il latte con contenuto di lattosio inferiore a 0,1 g per 100 g o ml. Per tutti gli alimenti non contenenti ingredienti lattei l’indicazione “naturalmente privo di lattosio” deve risultare conforme alle condizioni previste dall’articolo 7 del regolamento (UE) 1169/2011. Noi scriviamo "consentita o consentito" per lasciare libero ogni utente di utilizzare il prodotto della marca che preferisce. Mi raccomando di leggere sempre le etichette Tutte le informazioni date negli articoli sono esclusivamente di carattere informativo. Non possono essere utilizzate per ipotizzare indagini cliniche e non sono suggerimenti per fare diagnosi o per la somministrazione di fitofarmaci, farmaci, piante o medicinali. Le informazioni che vengono date non sostituiscono ASSOLUTAMENTE il proprio medico o qualsivoglia specialista al quale vi consigliamo sempre di affidarvi. L’utilizzo e la somministrazione delle informazioni sono di esclusiva responsabilità del lettore.


27-10-2017
Scritto da:

Tiziana Colombo: per voi, Nonnapaperina

Tiziana Colombo: per voi, Nonnapaperina

Pochi sanno che mi chiamo Tiziana Colombo. Tutti, nel mondo del wewb, mi conoscono come Nonnapaperina. Questo spazio nato è per caso 2004 come una sorta di diario che utilizzavo per condividere una passione. Una passione messa a dura prova dalla diagnosi di intolleranza al nichel prima e al glutine e al lattosio poi: una diagnosi inaspettata che mi ha fatto patire mezza vita. La colpa era sempre lo stress. Mi sono sentita completamente persa e in rete le notizie non erano sempre di aiuto. Non mi sono scoraggiata e ho cercato di trovare una soluzione! Dare un’informazione corretta. Mi sono sentita per molto tempo un vero “Don Chisciotte”. Ora la situazione è migliorata ma abbiamo ancora molto lavoro da fare.

Ma da sola non potevo farcela! Cosi nel 2012 ho fondato l’Ass.Il Mondo delle Intolleranze APS, di cui sono il Presidente in carica. Ad oggi siamo diventati una realtà importante e un punto di riferimento per tantissime persone, chef, aziende e medici. Abbiamo un comitato scientifico formato da professionisti e un gruppo di lavoro attivo e dinamico. Ognuno di noi ha un suo ruolo e tutti gli aspetti vengono vagliati con cura. Vogliamo dare un’informazione corretta e responsabile e siamo a disposizione dei nostri utenti. Torna a pensare positivo e mangiare con gusto. Ti garantisco che è possibile.

Nessun Commento. Che ne dici di lasciarci il tuo commento?
logo_print
Iscriviti alla newsletter settimanale per rimanere aggiornato sulle novità

Iscriviti