Patate al rosmarino: un contorno molto apprezzato!

Tempo di preparazione:

Le Patate al rosmarino, perfette in ogni stagione

Pur se calde, le Patate al rosmarino sono sempre l’ideale, in ogni stagione. Infatti, non siamo in pochi a volerle assaggiare anche in estate: basta farle raffreddare un po’ e sono perfette! Se poi vengono accompagnate dal rosmarino, sono ancora più buone! Non a caso, è utile sapere che la patata è il tubero più coltivato e amato nel mondo, appartenente alla Solanum Tuberosum, una pianta perenne che fa parte della famiglia delle Solanacee. Le sue origini risalgono a circa 3milla anni a.C.

I primi a mangiarle furono gli Incas, che la chiamavano “papa”. Il conquistatore spagnolo Francisco Pizarro portò la patata in Europa nel XVI secolo e da quel momento vennero sempre più utilizzate, non solo per il loro sapore ma anche per le loro proprietà curative.  Papa Pio IV guarì infatti da una brutta malattia proprio seguendo un trattamento a base di questo gustoso tubero. Adesso abbiamo a disposizione circa 2mila varietà di patate! Ci limitiamo a suddividerle in patate a pasta bianca e a pasta gialla.

Deliziosi tuberi, dalle interessanti caratteristiche

Le patate a pasta bianca si rivelano farinose e ideali per preparare il purè e pietanze similari. Le patate a pasta gialla si presentano invece come la scelta giusta per la semplice ricetta che vi sto proponendo oggi, in quanto sono più compatte e quindi idonee per tutti quei piatti in cui non vanno frantumate, ma cucinate intere o pezzi, principalmente al forno o fritte. Naturalmente, il sapore cambia un po’ tra una varietà e l’altra, ma questo alimento rimane comunque uno dei più amati nel mondo.

Le patate al rosmarino cotte in forno sono da preferire a quelle fritte, in quanto ovviamente abbiamo a che fare con una modalità di cottura molto più sana, che può permetterci di godere del sapore e delle qualità di questo cibo, assicurandoci un valido apporto di sostanze nutritive. Sono ricchissime di acqua e amidi; di minerali come magnesio, rame, fosforo, ferro, zinco, manganese, potassio, selenio e calcio; di vitamina B1, B2, B3, B5, B6, C, K e J; di beta-carotene e di aminoacidi importanti per il nostro organismo.

Insieme ad altri componenti, tutti i nutrienti che abbiamo appena visto permettono alla patata di offrire proprietà depurative, antitumorali, diuretiche e sedative. Tuttavia, è stato riscontrato che questo alimento può comportare inoltre validi benefici utili al recupero dopo prestazioni atletiche o sforzi prolungati; alleviare e prevenire l’ipertensione e l’anemia. Possono essere consumate anche da soggetti diabetici in quanto le fibre migliorano i vari processi relativi all’assorbimento degli zuccheri semplici dall’intestino.

Consigli per la preparazione delle Patate al rosmarino

Come avrete notato, le patate sono buonissime e si rivelano fantastiche anche da un punto di vista della salute. Pertanto, non dovremo limitarci troppo nel consumo (per i diabetici sono consigliate due volte alla settimana) e gioire più spesso dei loro benefici e proprietà terapeutiche e nutrizionali.

Uno dei modi per portarli in tavola è decisamente la semplice ricetta delle Patate al rosmarino e, a questo proposito, vorrei darvi gli ultimi suggerimenti. Il primo consiste nel prediligere delle patate di qualità (ovviamente a pasta gialla). Il secondo riguarda la preparazione: per evitare di fare troppa fatica, io uso Kubixx, un accessorio del mio frullatore, utile per creare dei cubetti perfetti. In questo modo, finisco molto più velocemente e il risultato è a dir poco unico. Quindi, se avete voglia di cambiare metodi, vi consiglio di considerare l’idea!

Ingredienti

  • 2 patate grosse
  • 1 rametto di rosmarino
  • 2 cucchiai di olio extravergine d’oliva
  • Un pizzico di sale

Preparazione

Lavate e pelate le patate, dividetele a metà e tagliatele a cubetti della stessa dimensione, anche inserendo nel frullatore l’apposito attrezzo. Lavate il rosmarino.

Adagiate i cubetti su un foglio di carta da forno, irrorate con qualche cucchiaio di olio, gli aghi di rosmarino e un pizzico di sale

Cuocete quindi in forno già caldo a 180°C per circa 30 minuti, girandole a metà cottura.

Terminate la cottura cuocendole per 5 minuti con opzione grill.

Condividi!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *