Insalata di cous cous con tagliata di petto di anatra

Insalata di cous cous con tagliata di petto di anatra MarcoMayer

La gustosa insalata di cous cous con tagliata di petto di anatra

L’insalata di cous cous tricolore con tagliata di petto di anatra è un piatto unico, semplice da preparare, molto adatto ad essere consumato nella stagione estiva. In estate siamo tutti più attenti a ciò che portiamo in tavola e alla constante ricerca della leggerezza, di un’alimentazione genuina e di piatti veloci.

Quindi, se siete amanti della cucina e avete voglia di provare una nuova ricetta, questo è sicuramente un piatto adatto a voi. Ma prima di andare a scoprire come preparare questa ricetta andiamo e conoscere i valori nutritivi e le particolarità di alcuni ingredienti principali: dal cous cous di verdure al petto d’anatra…

Il leggero e tricolore cous cous

Questa ricetta contiene ingredienti salutari e molto ricchi di proprietà benefiche per il nostro organismo. A partire dall’ingrediente base, ovvero il cous cous di verdure, possiamo dire che, seppur leggero, ha un ottimo potere saziante. In questo caso, è a dir poco particolare, di tre colori, altamente digeribile e dotato di un bassissimo contenuto di grassi.

Oltre a questo, dovreste sapere che il protagonista di questa ricetta è carico di vitamine e minerali, essenziali per il benessere degli occhi, delle ossa e della pelle; importanti per il sistema nervoso e immunitario. Grazie a sali minerali come fosforo, rame, magnesio, calcio e potassio, possiamo promuovere il nostro benessere del nostro fisico. Ma non solo, possiamo anche regalare al nostro palato tanta soddisfazione grazie a delle verdure di qualità, leggere e salutari.

Composti per la maggior parte d’acqua, ricchissimi di antiossidanti e fibre vegetali, il cavolfiore e i broccoli possono aiutarci a rallentare l’invecchiamento cellulare. Con queste verdure possiamo combattere i radicali liberi e saranno ottimi alleati nella prevenzione di numerose patologie. Ma cosa possiamo dire del petto d’anatra? Certamente ci regala un’ottima dose di proteine, tuttavia ci sono altre informazioni da non sottovalutare.

Insalata di cous cous con tagliata di petto di anatra per un pasto delizioso e genuino!

La carne d’anatra non è solo proteica e capace di offrirci una spinta di energia. E’ una carne molto particolare, con un tipico retrogusto selvatico che produrrà un contrasto di sapore gustoso e originale con il cous cous. Oltre ad essere una fonte notevole di proteine ed aminoacidi di elevata qualità, è una carne povera di grassi, ideale quindi per essere consumata in qualsiasi tipo di dieta, anche ipocalorica.

Grazie a questo ingrediente, l’insalata di cous cous con tagliata di petto di anatra proporrà una valida dose di potassio e ferro, utilissimi rispettivamente per regolare la pressione sanguigna e per aiutare chi soffre di anemia. Pertanto, è ovvio che abbiamo a che fare con una ricetta unica sotto ogni punto di vista. Che ne dite di prepararla al più presto?

Ingredienti per 4 persone

100 gr. cimette di cavolfiore arancione
100 gr. cimette di cavolfiore bianco
100 gr. cimette di broccolo verde
1 petto d’anatra
erbe aromatiche a piacere
2 cucchiai di olio extravergine d’oliva
qualche grano di sale grosso
una macinata di pepe

Preparazione

Frullate separatamente i cavolfiori e il broccolo. Saltate in padella separatamente.

Marinate l’anatra con erbe aromatiche e olio extravergine per circa 20 minuti.

In una padella antiaderente caldissima scottate il petto d’anatra da ambo i lati pere circa 3 minuti.

Stendete i petti su un foglio di carta forno e infornate per 12 minuti a 200 gradi.

Disponete in un coppa pasta i tre cous cous a strati alternati, scaloppate l’anatra e adagiate a ventaglio.

Nota per celiaci o sensibili al glutine

Controllate sempre che gli ingredienti che adoperate per la preparazione delle vostre ricette siano adatti ai celiaci e alle persone sensibili al glutine. Verificatene la spiga sbarrata, la presenza sul Prontuario dell’AIC o le indicazioni sull’etichetta del produttore.

Nota per gli intolleranti al lattosio

Dalla nota ministeriale: E’ stata eliminata la dicitura “delattosato”, in quanto precedentemente associata alla dicitura “dietetico”. Si potrà usare al suo posto la dicitura senza lattosio per i prodotti lattiero caseari e per il latte con contenuto di lattosio inferiore a 0,1 g per 100 g o ml

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *