Tagliata di petto di anatra con riduzione di Amarone

  • Porzioni per
    4 persone
  • Tempo Totale
    40 Minuti
tagliata di petto di anatra

Che dirvi? Buon appetito

Un piatto davvero prelibato: la tagliata di petto di anatra!

Chi ama il prestigioso e particolare sapore della tagliata di petto d’anatra, dovrebbe certamente provare questo piatto, dove la carne è accompagnata dal radicchio e da una riduzione di Amarone. Entrambi questi ultimi ingredienti rendono questa pietanza molto speciale, unendo sapori tanto unici quanto diversi in ogni loro sfumatura. L’ottima ricetta della tagliata di petto di anatra con radicchio e riduzione di Amarone è stata preparata da Claudio, un carissimo amico, appassionato di cucina da sempre. È un ragazzo che conosco da tempo immemore…. era negli scout con la mia figliola. Come passa il tempo!

Ora è un uomo, ed è sposato con Daniela, una donna straordinaria. L’abbiamo promossa a furor di popolo a far parte del team social dei nostri eventi. È una bravissima fotografa! Ma non è l’unica qualità di questo tornado di ragazza… Ho convinto Claudio a partecipare a un contest e ridendo e scherzando è arrivato alla finale che si svolgerà domenica prossima a Torino!

Gli ingredienti di cui abbiamo bisogno

Ho preparato tutti gli ingredienti per questa gara e non poteva mancare il timo, che ho essiccato con l’essiccatore Tauro e la glassa di aceto balsamico. Vedremo che cosa combinerà Claudio! Voi che ne pensate? Tra gli altri, non possiamo fare a meno di pensare al petto di anatra: una carne aviaria particolare e dall’elevato valore proteico, con una consistenza che varia in base alla razza e alle sue abitudini alimentari.

L’ingrediente base della tagliata di petto di anatra con radicchio e riduzione di Amarone è molto nota all’interno della nostra cultura gastronomica e viene cucinata in tanti modi e accompagnata con molti alimenti anche diversi tra loro. Oltre alle inestimabili proprietà organolettiche, questo ampio utilizzo è dovuto inoltre all’elevato valore biologico delle proteine che contiene, senza dimenticare gli ottimi livelli di potassio, ferro, vitamina PP e vitamina A.

I grassi non mancano, ma questa carne si identifica comunque tra quelle più magre e adatte persino a regimi dietetici ipocalorici e/o studiati per sconfiggere il problema dell’ipercolesterolemia. Tuttavia, è consigliabile evitarla se si soffre di iperuricemia, in quanto presenta un notevole contenuto di purine.

L’altro alimento al fulcro della ricetta della tagliata di petto di anatra con radicchio e riduzione di Amarone

Ovviamente, stiamo parlando del radicchio, unico nel suo genere per il suo sapore particolare rispetto alle consuete insalate. Si tratta di un ortaggio che si mangia sia a cotto che a crudo, capace di regalare effetti diuretici, rimineralizzanti, energizzanti, depurativi e antiossidanti. Le vitamine, i minerali e gli altri nutrienti che ci regala non si contano certo sulle dita della mano!

Perciò, grazie a questo ingrediente, il valore nutrizionale di un buon piatto a base di tagliata di petto di anatra con radicchio e riduzione di Amarone è decisamente notevole. Siete pronti per preparare questo delizioso secondo?

Ingredienti per 4 persone

  • 500 gr. petto d'anatra
  • un cespo di Radicchio rosso di Treviso
  • un bicchiere di Amarone della Valpolicella
  • 1 cucchiaio di glassa di aceto balsamico
  • 3 cucchiai di miele
  • 2 cucchiai di olio di nocciole
  • q.b. sale maldon
  • 1 cucchiaio di timo essicato

Procedimento

  1. Fate scaldare una padella antiaderente e, quando sarà bella calda, posizionate il petto d'anatra bagnato precedentemente da un filo di olio di nocciole e lasciate rosolare partendo dal lato della pelle.

    Fate rosolare a fuoco vivace, spolverando con il timo, e girate ripetutamente da ambo i lati per circa 8/10 minuti. Deve essere ben rosolato esternamente e ancora rosato internamente.

    Mentre aspettiamo che la carne sia pronta, prepariamo la riduzione: in un pentolino unite il vino, il miele e la glassa, e lasciate bollire mescolando continuamente sino a far evaporare parte del composto, che nel frattempo si sarà ridotto. Spegnete il fuoco e lasciate riposare.

    Passate il petto d'anatra in forno per 5 minuti a 180°, per portare avanti la cottura interna. Durante questi 5 minuti, prepariamo il radicchio, tagliandolo a fettine sottili e spadellandolo con una spruzzatina di Amarone e un pizzico di sale. Lasciamolo ammorbidire, ma non troppo (non deve perdere la consistenza croccante).

    Ora, tutto è pronto per essere impiattato: con una pinza, posate prima il radicchio sbollentato all'Amarone al centro del piatto, aiutandovi con un coppapasta; poi tagliate a fettine il petto d'anatra e posatele l'una sull'altra a torre in maniera disordinata ma equilibrata, aiutandovi con un cucchiaio. Cospargete il tutto con la riduzione e qualche granello di sale, poi servite la vostra deliziosa tagliata di petto d'anatra con radicchio e riduzione di Amarone.

Condividi!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *