bg header

Insalata di polpo ed arance ottimo connubio

Tiziana Colombo: per voi, Nonnapaperina

Ricetta proposta da
Tiziana Colombo

Insalata di polpo ed arance

Il profumo del mare sposa quello dei campi

L’Insalata di polpo ed arance, con il suo fresco profumo ed il suo aroma agrumato, rappresenta il massimo che si possa desiderare di trovare sulle proprie tavole nel periodo estivo. Leggero e corposo allo stesso tempo, il polpo, con il suo contenuto di glucidi scarsissimi e la sua buona presenza di acidi grassi e ferro, rappresenta un prodotto del mare consigliato per tutti.

Lessato in umido, o, se freschissimo, proposto a crudo nella forma di carpaccio con qualche goccia di limone, alla griglia, anche semplicemente condito con semplice olio d’oliva: qualsiasi sia il modo di prepararlo il polpo è sempre gradito, oltre che adatto per le diete dimagranti, in quanto, pur essendo portatore di un buon apporto proteico e di un alto potere saziante, possiede un indice calorico davvero molto contenuto.

Insalata di polpo ed arance: il secondo elegante dal sapore intenso

Quello che del polpo è particolarmente apprezzato in cucina, oltre alle sue innate caratteristiche nutrizionali, è la sua corposità. Le sue carni consistenti e spesse, infatti, similmente a quanto accada con i calamari ed i totani, consentono preparazioni che lo vedono tagliato a tocchetti, cosa che con gli altri prodotti di mare non può di certo avere luogo.

L’insalata di polpo ed arance vede quale indiscusso protagonista questo pesce nutriente e perfetta si rivela la sua unione con le arance. Anche i cipollotti fanno la loro preziosa parte e, insieme alle olive nere, danno quel tocco di colore e di sapore che rende questo piatto originale e particolare, oltre che elegante e succulento.

Uno spettacolo di colore, genuino, ideale da portare a tavola dopo una lunga giornata di caldo intenso, quando piatti caldi e “brodosi” sono ben lungi dal rappresentare una scelta adeguata in cucina. Un piatto dunque ideale per l’estate, fresco, una buona alternativa alle classiche insalate di pomodori che impazzano a tavola nei mesi estivi.

La tradizione del mare trionfa a tavola con l’insalata di polpo ed arance

Non tutti forse sono a conoscenza del fatto che la tradizione di cuocere il polpo affonda le sue radici nel territorio napoletano. Già in tempi antichi, non databili, facevano la loro lusinghiera presenza sulle tavole dei regnanti secondi di mare dal profumo inebriante, in grado di far venire in bocca l’acquolina a tutti i commensali che, in una tavola regale, non erano poi così … “facili da accontentare”.

L’insalata di polpo ed arance vede dunque sposare il gusto ed il profumo del mare con quelli dei campi, visto che a condire questo straordinario e corposo pesce v’è l’arancia, con il suo noto carico di vitamina C. Che dire poi delle olive, che primeggiano quanto a contenuto di Omega 3 ed antiossidanti e dei cipollotti, che, lungi dall’essere delle specie a sé di cipolle, ne rappresentano piuttosto i bulbi immaturi, ricchissimi di vitamine e di sali minerali.

Ingredienti per 4 persone

  • 1 polpo di circa 1 kg
  • 2 arance
  • 2 cipollotti
  • 20 olive nere
  • qualche foglia di prezzemolo
  • un gambo di sedano
  • 1/2 carota
  • 1 foglia di alloro
  • 2 cucchiai di olio extravergine di oliva
  • q.b. di succo di limone e aceto di lamponi
  • q.b. sale e pepe

Preparazione

Mettete a bollire una pentola con abbondante acqua, una spruzzata d’aceto, un gambo di sedano, la carota e la foglia di alloro. Quando l’acqua raggiunge il bollore, immergete e togliete dall’acqua velocemente il polpo per tre volte, quindi immergete e lasciate sobbollire per 40 minuti.

Terminata la cottura, lasciatelo nell’acqua a raffreddare e una volta freddo tagliatelo a pezzi. Sbucciate le arance al vivo e tagliatele a pezzi, mettete il polipo in una bacinella, aggiungete i pezzi di arancia, i cipollotti tagliati sottilmente, le olive nere e 2 cucchiai di olio extravergine oliva aggiungendovi, infine, del prezzemolo tritato.

3.8/5 (5 Recensioni)
Riproduzione riservata
CONDIVIDI SU

Aggiungi un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Puoi usare HTML tags e attributi:

<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

TI POTREBBE INTERESSARE

Gamberi alla catalana

Gamberi alla catalana, un piatto di pesce ricco...

Catalana di gamberi: un’insalata più che un secondo Come ho già accennato, i gamberi alla catalana (o catalana di gamberi che dir si voglia) hanno tutto l’aspetto di un’insalata, infatti...

Pollo al lime e elicriso

Pollo al lime e elicriso, un secondo raffinato...

Come cuocere il petto di pollo in modo perfetto? Cuocere il petto di pollo al lime è semplice, ma se volete ottenere un risultato perfetto dovrete prendere alcuni accorgimenti. Il primo riguarda il...

Brandade de Morue à la Nimoise

Brandade de Morue à la Nimoise: lo snack...

Tutto il sapore del baccalà Il protagonista di questa ricetta è il baccalà, che qui viene sottoposto a un trattamento particolare. Tanto per cominciare viene dissalato, ossia viene lasciato in...

logo_print