Torta allo zenzero: un dessert ricco di salute

Torta allo zenzero
Stampa

Ecco la torta allo zenzero, sana, leggera e dal sapore inebriante!

Questa torta allo zenzero è assolutamente da provare. È gustosa, genuina e capace di comportare degli ottimi benefici al vostro organismo, rivelandosi anche una valida scelta per coloro che vogliono mantenere sotto controllo la linea, ma che comunque non vogliono privarsi di qualche piccolo peccato di gola.

La torta allo zenzero potrebbe davvero stupirvi e conquistare anche coloro che solitamente non sono attratti dal sapore di questa spezia, che è allo stesso tempo una pianta curativa. Detto questo, ecco tutte le principali buone ragioni per assaggiarla e i consigli per prepararla al meglio.

Torta allo zenzero: la forza di questa spezia

La maggior parte di noi conoscono il sapore piccantino tipico dello zenzero, ma cos’altro sappiamo di questa spezia? Partendo dalle sue origini, è utile sapere che lo zenzero è una pianta originaria dell’Asia, dal quale viene estratta la radice, ovvero la parte che viene utilizzata molto spesso in cucina (semplicemente lavandola e tritandola) o che viene ridotta in polvere per facilitarne l’utilizzo.

È una pianta aromatica molto speciale e anche curativa. Non a caso, è stata sottoposta a numerose analisi e il risultato è che si tratta di un ottimo rimedio naturale, efficace per il trattamento di diverse problematiche. È infatti un analgesico naturale, utile per trattare raffreddore, tosse, mal di gola e un decongestionante capace di liberare le vie respiratorie.

Oltre a questo, è stato riscontrato che aiuta a bruciare i grassi, a depurare l’organismo, ad alleviare nausea, mal di testa e dolori mestruali, e che può anche migliorare la digestione e distendere la muscolatura. In poche parole, non è solo in grado di donare un valore aggiunto a molti piatti e dolci, ma possiede anche una vera e propria forza, capace di proteggere il nostro organismo e favorirne il benessere generale.

Torta allo zenzero, gli altri ingredienti: leggerezza e salute a volontà!

In questa torta, troverete anche le uova che potranno fornirvi energia e un buon apporto di proteine, e la farina integrale, ricca di fibre capaci di migliorare le funzioni intestinali, aiutare l’organismo a regolarizzare i livelli insulinici e aumentare il senso di sazietà. D’altra parte, bisogna dire che questa torta allo zenzero è perfetta anche per coloro che soffrono di intolleranza al lattosio, in quanto non prevede l’utilizzo del latte vaccino e/o del burro.

In questa ricetta, troverete infatti il latte di soia e l’olio di semi di girasole, che renderanno la torta non solo più digeribile, ma anche più leggera e meno calorica. Potrete rendere questa torta ancora più leggera e sana, sostituendo lo zucchero bianco con quello di canna oppure con la stevia. In ogni caso, questa torta sarà un successo e lascerà tutti i vostri ospiti a bocca aperta. Perciò, andiamo a scoprirne la lista completa degli ingredienti e le varie modalità di preparazione.

Ingredienti per 4 persone

  • 250 gr farina integrale
  • 2 uova
  • 120 gr zucchero
  • 200 ml latte di soia
  • 80 ml olio semi girasole
  • 1 limone bio
  • 4 cucchiaini rasi zenzero in polvere
  • 1 bustina lievito
  • q.b. sale

Preparazione

Per gustare la torta allo zenzero, il primo passo è quello di mettere questa spezia in una ciotola e mescolarla con la farina setacciata, il lievito e il sale. Dopodiché, potrete aggiungere lo zucchero e mescolare ancora. In un’altra terrina versate il latte di soia, l’olio, la buccia grattugiata del limone bio e le uova sbattute. A questo punto, dovrete unire i due mix e creare un composto unico aiutandovi con una frusta.

Non appena avrete ottenuto una crema omogenea (evitando di mescolare troppo a lungo), versate il mix in una tortiera imburrata con un diametro di 24-36 cm (oppure in una tortiera in silicone della stessa misura). Cuocete la torta allo zenzero a 180 °C per circa 35 minuti e gustatevi il vostro salutare dessert. Sarà in grado di conquistarvi e, allo stesso tempo, di regalarvi tanti benefici per la vostra salute!

CONDIVIDI SU

Nota per gli intolleranti al lattosio

Dalla nota ministeriale: senza lattosio. E' stata eliminata la dicitura “delattosato”, in quanto precedentemente associata alla dicitura “dietetico”. Si potrà usare al suo posto la dicitura senza lattosio per i prodotti lattiero caseari e per il latte con contenuto di lattosio inferiore a 0,1 g per 100 g o ml. Noi scriviamo "consentita o consentito" per lasciare libero ogni utente di utilizzare il prodotto della marca che preferisce. Mi raccomando di leggere sempre le etichette Tutte le informazioni date negli articoli sono esclusivamente di carattere informativo. Non possono essere utilizzate per ipotizzare indagini cliniche e non sono suggerimenti per fare diagnosi o per la somministrazione di fitofarmaci, farmaci, piante o medicinali. Le informazioni che vengono date non sostituiscono ASSOLUTAMENTE il proprio medico o qualsivoglia specialista al quale vi consigliamo sempre di affidarvi. L’utilizzo e la somministrazione delle informazioni sono di esclusiva responsabilità del lettore.


08-05-2017
Scritto da:

Tiziana Colombo: per voi, Nonnapaperina

Tiziana Colombo: per voi, Nonnapaperina

Tiziana Colombo aka Nonnapaperina. Questo spazio nato è per caso 2004 come una sorta di diario che utilizzavo per condividere una passione. Una passione messa a dura prova dalla diagnosi di intolleranza al nichel prima e al glutine e al lattosio poi: una diagnosi inaspettata che mi ha fatto patire mezza vita. La colpa era sempre lo stress. Mi sono sentita completamente persa e in rete le notizie non erano sempre di aiuto. Non mi sono scoraggiata e ho cercato di trovare una soluzione! Dare un’informazione corretta. Ma da sola non potevo farcela!

Cosi nel 2012 ho fondato l’Ass.Il Mondo delle Intolleranze APS, di cui sono oggi il Presidente. Ad oggi siamo diventati una realtà importante e un punto di riferimento per tantissime persone, chef, aziende e medici. Abbiamo un comitato scientifico formato da professionisti e un gruppo di lavoro incredibile. Ognuno di noi ha un suo ruolo e tutti gli aspetti vengono vagliati con cura. Vogliamo dare un’informazione corretta e responsabile

Nessun Commento. Che ne dici di lasciarci il tuo commento?
logo_print

TI POTREBBE INTERESSARE

lemon posset

Lemon posset, il dessert buono come un cocktail

Lemon posset, una gradevole alternativa al sorbetto Il lemon posset è un dessert di origine anglosassone, anzi nel Regno Unito è una specie di istituzione, e viene servito in quasi tutti i...

Cheesecake con le ciliegie

Cheesecake con le ciliegie, un dolce anglosassone

Cheesecake senza cottura con le ciliegie, un dessert perfetto La cheesecake con le ciliegie è una variante leggermente diversa dalle classiche cheesecake. All’apparenza rispetta tutti i canoni...

Torta soffice con mele e noci

Torta soffice con mele e noci, un dolce...

Torta soffice con mele e noci, un dolce facile da preparare La torta soffice con mele e noci è un dolce davvero squisito, in grado di farvi fare bella figura con i commensali o allietare i momenti...

Torta di ciliegie con acqua

Torta di ciliegie con acqua, una ricetta estiva...

Torta di ciliegie con acqua, un dolce facile da preparare La torta di ciliegie con acqua conquista per la sua consistenza molto leggera e soffice, per il bell’aspetto con cui si presenta e per la...

Torta di mele ai fiori di sambuco

Torta di mele ai fiori di sambuco, una...

Torta di mele ai fiori di sambuco, una ricetta perfetta La torta di mele ai fiori di sambuco è una variante che migliora e perfeziona le caratteristiche della torta di mele originale. Ad alcuni...

Panna cotta ai fiori di sambuco

Panna cotta ai fiori di sambuco, un dessert...

Panna cotta ai fiori di sambuco, un delizioso dessert La panna cotta ai fiori di sambuco è un dessert fuori dal comune, saporito, profumato e bello da vedere, proprio come si addice ad un dessert....

Aggiungi un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Puoi usare HTML tags e attributi:

<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

Iscriviti alla newsletter settimanale per rimanere aggiornato sulle novità

Iscriviti