Gnocchi con broccoletti e briciole di pancetta

Gnocchi con broccoletti e briciole di pancetta
Commenti: 0 - Stampa

Gli gnocchi con broccoletti e briciole di pancetta onorano a 360° la nomea che gli gnocchi hanno conquistato anche nei nostri proverbi.

E’ facile immaginare come oggi piatti semplici come gli gnocchi possano ritenersi superati da primi molto più raffinati ed originali ma, la preparazione di questo piatto, ne è la più autentica smentita.

In questa preparazione gli gnocchi acquistano un sapore molto deciso, dato dal connubio tra broccoli e polvere di pancetta, il piatto si rende originale, gustoso e stravagante, per via di briciole così speciali qual è appunto quelle preparate con la pancetta, dal sapore forte, intenso, gradito proprio a tutti.

Gnocchi con broccoletti e briciole di pancetta: origini antiche

Preparati in tutte le regioni d’Italia, gli gnocchi rientrano tra i piatti più golosi ed apprezzati nella nostra cucina italiana. Essi sono davvero molto semplici da preparare, anche in casa, ed il loro valore ed il grande apprezzamento che riscuotono sulle nostre tavole sono da attribuire non solo alla loro morbidezza, ma anche alla facilità di abbinarsi bene ad ogni tipo di condimento, a seconda dei gusti.

Gli gnocchi di patate  risalgono addirittura al XVI secolo, in concomitanza con l’importazione delle patate dall’America. Il merito di questa preparazione così particolare è da attribuirsi ai grandi cuochi della penisola sorrentina, tanto che, ancora oggi, il primo più popolare della tradizione gastronomica campana restano gli gnocchi di patata alla sorrentina.

Nel 600 essi erano chiamati “malfatti”, ad indicare la loro forma, inizialmente molto arrangiata, e la ricetta prevedeva l’utilizzo di acqua, uova e farina, proprio come oggi, in sostituzione del pane e delle mandorle, che ne rappresentavano una versione dolce assai diffusa in quei tempi.Gnocchi con broccoletti e briciole di pancetta

Tripudio di colore: Gnocchi con broccoletti e briciole di pancetta

Gli gnocchi sono molto graditi agli amanti della buona cucina, intesi sia come coloro che si dedicano alla preparazione, sia come coloro ai quali il risultato finale è destinato. La nostra ricetta, oggi, presenta una portata originale, in cui a dominare è, decisamente, il sapore. Il gusto si presenta assai ricco e corposo, e domina un accostamento di colori straordinario.

Gli gnocchi di patate con broccolettibriciole di pancetta prevedono la presenza di un ingrediente da privilegiare, i broccoli, una delle fonti vegetali più ricche di antiossidanti, elementi questi che, stando ai risultati dei diversi studi nutrizionali su di essi condotti, concorrono al benessere generale del nostro organismo come nessun altro elemento riesce a fare.

Le proprietà dei broccoli sono principalmente da ricondurre all’elevato quantitativo di vitamina C in essi presente, un valido aiuto questa per contrastare con efficacia malanni di stagione ma anche per prevenire diversi tipi di tumore, specie a carico di colon ed intestino. Il connubio poi con la polvere di pancetta, ricca di ferro, e con le patate contenute negli gnocchi, fonte di potassio e sali minerali, fa di questo piatto un nutrimento completo a 360°.

Con questa ricetta partecipo al contest della mia amica Monica

Ingredienti per 4 persone

Per gli gnocchi

  • 800 gr di patate rosse
  • 350 gr farina di ceci
  • 1 uovo
  • 20 gr di fecola di patate
  • q.b. sale

Per il condimento

  • 1 fiore di broccolo intero
  • 1 spicchio d’aglio
  • q.b. di cumino
  • 1 cucchiaio di farina di riso
  • 1/2 bicchiere di latte inero consentito
  • q.b. olio extravergine di oliva
  • q.b. di briciole di pancetta
  • q.b. sale e pepe

Procedimento

Per gli gnocchi

  • Lavate le patate e lessatele a vapore con la buccia. Una volta cotte lasciatele raffreddare e poi sbucciatele.
  • Schiacciatele con il passapatate fino ad ottenere una pasta liscia a cui aggiungerete il sale e la farina di ceci perché l’impasto risulti omogeneo.
  • Spolverate la spianatoia con della farina di riso e formate dei cordoncini con l’impasto e, quindi, degli gnocchetti tagliandoli con il retro della lama di un coltello.

Per il condimento

  • In una padella fate scaldare 3 cucchiai d’olio e fateci rosolare l’aglio in camicia schiacciato.
  • Appena l’olio si sarà insaporito cuocere il broccoli di cavolo tagliati a rametti.
  • Aggiustate di sale, aggiungete un cucchiaino di cumino in povere e aiutate la cottura aggiungendo acqua calda.
  • Cuocete per alcuni minuti lasciando comunque le verdure croccanti.
  • A parte preparate la crema sciogliendo un cucchiaio di farina di riso nel latte  e addensare fino alla consistenza desiderata facendo bollire dolcemente sul fuoco.
  • In acqua bollente salata cuocete gli gnocchi per pochi minuti. Saltate gli gnocchetti insieme alla crema di latte e i broccoli e condite con pepe e briciole di pancetta.
5/5 (493 Recensioni)

Seguimi sui social

Mi trovi su quasi tutti canali social come Nonnapaperina. Se prepari una mia ricetta e la pubblichi su Instagram o Facebook, aggiungi l’hastag #nonnapaperina, taggami e sarò felice di riconviderla nelle mie storie.

Ho intenzione di creare una raccolta con tutte le ricette che verranno proposte da voi e non abbiate paura. Non sono una chef professionista e non mi permetterò di non criticare niente e nessuno!!! Don’t worry be happy.

Buon lavoro e aspetto la tua ricetta! E se hai bisogno di qualche consiglio non esitare.

CONDIVIDI SU

Aggiungi un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Puoi usare HTML tags e attributi:

<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

TI POTREBBE INTERESSARE

cock a leekie

Cock a leekie, la zuppa di pollo della...

Cock a leekie, un pasto completo e squisito Il cock a leekie è un piatto tipico della cucina scozzese. Si tratta di una cucina che è capace di regalare degli spunti interessanti, diversi da quelli...

Vellutata di finocchi e gamberi

Vellutata di finocchi e gamberi, una crema insolita

Vellutata di finocchi e gamberi, un abbinamento davvero unico La vellutata di finocchi e gamberi è un primo piatto tra il raffinato e il rustico. Si caratterizza non solo per una texture...

fagottini ripieni con carne di gallina

Insoliti fagottini ripieni con carne di gallina e...

Fagottini ripieni, un primo antispreco. I fagottini ripieni con carne di gallina e Grana Padano sono un primo piatto molto particolare. A prima vista, e anche al primo assaggio, appaiono come una...

Zuppa messicana con tortillas

Zuppa messicana con tortillas, una meraviglia piccante

Zuppa messicana con tortillas, un piatto Tex-Mex La zuppa messicana con tortillas è una zuppa molto diversa da quelle della tradizione mediterranea. In primis sono diversi gli ingredienti, infatti...

Gnocchetti tricolore con stracchino

Sfiziosi Gnocchetti con stracchino e prosciutto croccante

Gnocchetti con stracchino e prosciutto croccante, una meravigliosa sinfonia di sapori Gli gnocchetti con stracchino e prosciutto croccante sono un primo piatto molto particolare. In primis perché...

Maccheroncini di Campofilone al ragu

Maccheroncini di Campofilone al ragù, un primo gustoso

Maccheroncini di Campofilone al ragù, quando la semplicità incontra il gusto I maccheroncini di Campofilone al ragù sono un classico della cucina marchigiana e, per la precisione, del comune di...


Nota per celiaci o sensibili al glutine

Nota per celiaci o sensibili al glutine da leggere attentamente! La raccomandazione è quella di controllate sempre gli ingredienti che utilizzate per la preparazione delle vostre ricette senza glutine. Tutti gli alimenti devono essere adatti ai celiaci e alle persone sensibili al glutine, percui, verificatene la spiga sbarrata, la presenza sul Prontuario dell’AIC o le indicazioni sull’etichetta del produttore. Quando cucinate per un celiaco organizzatevi al meglio per evitare sia la contaminazione ambientale che quella crociata. Un fattore che in molti sottovalutano. Noi scriviamo "consentita o consentito" per lasciare libero ogni utente di utilizzare il prodotto della marca che preferisce. Mi raccomando di leggere sempre le etichette Tutte le informazioni date negli articoli sono esclusivamente di carattere informativo. Non possono essere utilizzate per ipotizzare indagini cliniche e non sono suggerimenti per fare diagnosi o per la somministrazione di fitofarmaci, farmaci, piante o medicinali. Le informazioni che vengono date non sostituiscono ASSOLUTAMENTE il proprio medico o qualsivoglia specialista al quale vi consigliamo sempre di affidarvi. L’utilizzo e la somministrazione delle informazioni sono di esclusiva responsabilità del lettore.

Nota per gli intolleranti al lattosio

Nota per celiaci intolleranti al lattosio da leggere attentamente. Dalla nota ministeriale: senza lattosio. E' stata eliminata la dicitura “delattosato”, in quanto precedentemente associata alla dicitura “dietetico”. Si potrà usare al suo posto la dicitura senza lattosio per i prodotti lattiero caseari e per il latte con contenuto di lattosio inferiore a 0,1 g per 100 g o ml. Per tutti gli alimenti non contenenti ingredienti lattei l’indicazione “naturalmente privo di lattosio” deve risultare conforme alle condizioni previste dall’articolo 7 del regolamento (UE) 1169/2011. Noi scriviamo "consentita o consentito" per lasciare libero ogni utente di utilizzare il prodotto della marca che preferisce. Mi raccomando di leggere sempre le etichette Tutte le informazioni date negli articoli sono esclusivamente di carattere informativo. Non possono essere utilizzate per ipotizzare indagini cliniche e non sono suggerimenti per fare diagnosi o per la somministrazione di fitofarmaci, farmaci, piante o medicinali. Le informazioni che vengono date non sostituiscono ASSOLUTAMENTE il proprio medico o qualsivoglia specialista al quale vi consigliamo sempre di affidarvi. L’utilizzo e la somministrazione delle informazioni sono di esclusiva responsabilità del lettore.


10-01-2017
Scritto da:

Tiziana Colombo: per voi, Nonnapaperina

Tiziana Colombo: per voi, Nonnapaperina

Pochi sanno che mi chiamo Tiziana Colombo. Tutti, nel mondo del web, mi conoscono come Nonnapaperina.

Leggi di più

Nessun Commento. Che ne dici di lasciarci il tuo commento?
logo_print
Iscriviti alla newsletter settimanale per rimanere aggiornato sulle novità

Iscriviti