Sfogliata di mele: ogni momento è buono per gustarla

sfogliata di mele

La sfogliata di mele è un dolce molto semplice da preparare. Che può essere proposto in ogni momento, riscuotendo davvero tanto successo.  Così avrete la possibilità di fare bella figura con i vostri ospiti a cena oppure nel pomeriggio. Magari accompagnando la sfogliata con una buona tazza di tè. Ben si presta per un picnic.

Potrebbe diventare anche un ottimo pasto nutriente con cui iniziare la vostra giornata. Un’abbondante colazione, ricca di valori nutrizionali e calorie che potrete smaltire durante le ore successive. Affrontando con grande energia le vostre quotidiane faccende. In media, i tempi di preparazione della sfogliata di mele si aggira intorno ai 60-70 minuti.

Gli ingredienti sono facilmente acquistabili presso qualunque supermercato. E non vi è alcuna difficoltà nel reperire le mele che sono disponibili in qualsiasi periodo dell’anno. Anche i costi per preparare questa ricetta sono sicuramente abbordabili, pertanto avrete la possibilità di mangiare in maniera genuina senza costi eccessivi.

Adesso proviamo a scoprire insieme quali sono le principali valori nutrizionali della nostra sfogliata di mele.

La sfogliata di mele: i principali valori nutrizionali

Il principale ingrediente per la preparazione della nostra sfogliata di mele, sono le mele golden. Si tratta di una delle tipologia di mele più diffuse sul mercato, di colore giallo e con una croccante polpa che nel nostro paese viene coltivata prevalentemente in Val d’Aosta. In 100 g di questo prodotto riscontriamo appena 38 kcal. La mela golden per buona parte è costituita da acqua.

Anche se in minor quantità, è composta anche da carboidrati, fibre e proteine. Può assicurare un buon apporto vitaminico, rappresentato dalla vitamina A e dalla vitamina C. A queste si aggiungono anche dei nutrienti di non secondaria rilevanza, come potassio, acido malico e acido citrico. Gli zuccheri sono presenti in quantità piuttosto moderate: in 100 g, appena il 10%. Pertanto, questo frutto è ideale per chi soffre di diabete. E’ idonea anche per chi ha problemi di intolleranza e/o allergia al nichel

Il consumo regolare della mela golden tende a ridurre la quantità di colesterolo cattivo presente nel nostro sangue. Grazie alla presenza dell’acido folico e delle vitamine che fungono da antiossidante. Per tale ragione la mela golden può essere considerata in prima linea nella prevenzione di infarto e di ictus.

Una buona presenza delle vitamina B1 è di grande aiuto nei momenti in cui ci si sente piuttosto stanchi e nervosi. La vitamina B2, invece, agevola la digestione e agisce in modo tale da proteggere le mucose del nostro intestino. Per concludere, la mela golden se viene consumata cotta può diventare un valido alleato contro la stitichezza. Se invece si hanno problemi di diarrea, grazie al suo potere astringente, è altamente consigliato consumarla cruda.

Ed ecco la ricetta della  sfogliata di mele

Ingredienti per 4 persone

  • 300 gr. di pasta fillo
  • 4 mele Golden
  • 80 gr zucchero canna bianco
  • 1 limone scorza e succo
  • 2 cucchiai miele acacia
  • 20 gr burro chiarificato
  • q.b. zucchero canna bianco a velo

Preparazione

Sbucciate le mele, eliminate il torsolo e tagliatele a fettine sottili. Mettetele in una ciotola e conditele con il succo di limone, la scorza grattugiata, il miele di acacia e lo zucchero, mescolate delicatamente per coprirle in maniera uniforme. Fate fondere il burro a bagnomaria.

Imburrate bene una teglia da forno e adagiatevi una sfoglia di pasta phyllo, spennellatela delicatamente e velocemente col burro fuso, adagiate un’altra sfoglia di pasta, spennellatela col burro e procedete quindi allo stesso modo con altri 2 fogli di pasta.

Distribuite sopra metà del composto di mele e lo zucchero, coprite con gli altri 3 fogli spennellando anche questi con il burro. Aggiungete l’altra metà del composto di mele, disponendola in maniera omogenea sulla superficie. Completate con i fogli di pasta phyllo rimasti, ognuno spennellato col burro fuso. Una volta aggiunti tutti i fogli, spennellate bene la superficie col burro rimasto. Mettete in forno già caldo a 190 °C per 30 minuti circa sul ripiano centrale finché la superficie non diventerà dorata. Lasciate raffreddare e spolverizzate con lo zucchero a velo.

5/5 (415 Recensioni)
Riproduzione riservata

Seguimi sui social

Mi trovi su quasi tutti canali social come Nonnapaperina. Se prepari una mia ricetta e la pubblichi su Instagram o Facebook, aggiungi l’hastag #nonnapaperina, taggami e sarò felice di riconviderla nelle mie storie.

Ho intenzione di creare una raccolta con tutte le ricette che verranno proposte da voi e non abbiate paura. Non sono una chef professionista e non mi permetterò di non criticare niente e nessuno!!! Don’t worry be happy.

Buon lavoro e aspetto la tua ricetta! E se hai bisogno di qualche consiglio non esitare.

CONDIVIDI SU

Aggiungi un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Puoi usare HTML tags e attributi:

<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

TI POTREBBE INTERESSARE

Semifreddo allo zabaione

Semifreddo allo zabaione, un dolce d’alta pasticceria

Semifreddo allo zabaione, bello da vedere e buono da gustare Il semifreddo allo zabaione è frutto di un’idea creativa e simpatica. Si tratta, infatti, di unire un prodotto per sua stessa natura...

Pancake senza farina con banana

Pancake proteici con banana per una colazione sana

Pancake proteici con banana e cocco, un dolce dietetico Il pancake proteici con banana e cocco è l’ideale per una merenda o una colazione a bassissimo contenuto di carboidrati. Come suggerisce il...

Cookies con farina di cladodi

Cookies con farina di cladodi, dei biscotti davvero...

Cookies con farina di cladodi, dei dolcetti inediti I cookies con farina di cladodi sono dei biscotti speciali, realizzati con una farina innovativa, che solo di recente ha fatto la sua comparsa nel...

Crema pasticcera al matcha

Crema pasticcera al matcha, una variante dal sapore...

Crema pasticcera al matcha, un’idea per stupire La crema pasticcera al matcha è una variante dal sapore particolare e dall’impatto visivo importante. Come potete vedere dalla foto è di colore...

Bavarese di cachi e melagrana

Bavarese di cachi e melagrana, una variante fruttata

Bavarese di cachi e melagrana, perché è così particolare? La bavarese di cachi e melagrana è una variante molto particolare della classica bavarese. Come suggerisce il nome, si differenzia per...

Battenberg Cake

Battenberg Cake, una splendida torta a scacchi

Battenberg Cake, una torta dall’aspetto singolare La Battenberg Cake è una delle torte più bizzarre che possiate mai preparare, d’altronde è sufficiente dare un’occhiata alla foto per...

13-12-2016
Scritto da:

Tiziana Colombo: per voi, Nonnapaperina

Tiziana Colombo: per voi, Nonnapaperina

Pochi sanno che mi chiamo Tiziana Colombo. Tutti, nel mondo del web, mi conoscono come Nonnapaperina.

Leggi di più

Nessun Commento. Che ne dici di lasciarci il tuo commento?
logo_print
Iscriviti alla newsletter settimanale per rimanere aggiornato sulle novità

Iscriviti