Cibi anti age: per chi vuole mantenersi giovane

Noi siamo quello che mangiamo. Ormai questa verità è più che nota. Ma ci ricordiamo anche che i cibi che scegliamo di mettere in tavola non determinano solamente la nostra forma fisica, ma aiutano anche a combattere l’invecchiamento?

Mangiare bene ci aiuta a rimanere giovani e, se poniamo attenzione ai cibi che assumiamo, possiamo fare davvero la differenza ogni volta che ci sediamo a tavola.

Non ci credete? Eccovi qui alcuni consigli per mettere nel piatto delle alternative alimentari perfette per chi vuole rimanere giovane.

Il menù della longevità: ecco quali alimenti dovrebbe includere

Quali alimenti dovrebbe includere il perfetto menù della longevità? Tra i tanti è possibile citare il cavolo nero, che avrebbe sicuramente fatto cambiare idea a Braccio di Ferro, notoriamente ossessionato per gli spinaci.

Il cavolo nero, infatti, è caratterizzato dalla presenza di nutrienti importanti come la vitamina A, la vitamina C, la vitamina K. Risulta anche ricchissimo di sostanze antiossidanti, fondamentali per combattere i radicali liberi.

Un altro super cibo, essenziale per l’efficienza cardiocircolatoria, sono i semi di Chia, contraddistinti da un ottimo contenuto di grassi benefici omega 3. Ovviamente non potevano mancare gli spinaci, ricchissimi di proteine, vitamina A, vitamina C e vitamina K.

Cibi anti age: non dovrebbero mai mancare nei nostri piatti

Esistono verdure che fanno bene alla linea, contribuendo tantissimo a depurare l’organismo, e che aiutano a mantenersi giovani.

In questo elenco è possibile includere le bietole, una verdura molto importante quando si parla di super cibi anti age.

Caratterizzate dagli stessi principi nutritivi del cavolo nero e del cavolo verza, le bietole sono decisamente più leggere e simili alla lattuga per quanto riguarda il sapore. Fantastico, non trovate?

Ovviamente devo fare un cenno anche all’esistenza del cavolo verza, contraddistinto dai medesimi principi nutritivi del cavolo nero.

Ricchissimo di vitamina C e vitamina K, il cavolo verza è apprezzato fin dai tempi dei Romani, che lo consumavano prima dei banchetti per favorire l’assorbimento del vino.

Chi sa che tra i super food anti age è possibile includere il polline di api?

Stiamo parlando di una delle alternative più efficaci da questo punto di vista! Il motivo principale riguarda l’ottima quantità di proteine e la presenza di enzimi, vitamine e minerali.

Chiudo il cerchio con un riferimento che non riguarda una verdura ma un frutto notissimo per le sue proprietà benefiche: il mirtillo.

Vero e proprio cibo per la mente, il mirtillo aiuta tantissimo a gestire alcuni problemi cognitivi che sopraggiungono con l’età.

Condividi!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *