Auguri auguri auguri e ancora auguri a tutti i lettori. Buon Natale e Felice Anno Nuovo

Le feste si avvicinano e si respira aria di Natale un po’ dappertutto: negozi, supermercati, strade, giardini e case sono addobbati a festa tra alberi e luci scintillanti e presepi e decorazioni di ogni tipologia, dai più classici colori natalizi, rosso, bianco e oro, a quelli più moderni, rosa, azzurro e viola. Ogni luogo in questo periodo dell’anno assume un’aria completamente diversa, in alcuni casi molto più simile ad un paesaggio uscito da un libro di favole che alla realtà.

Questo clima mette voglia di sorridere e ci scalda il cuore in una maniera un po’ diversa rispetto al resto dell’anno, e, come ogni tradizione che si rispetti, non si limita alle decorazioni, ma anche ai rituali che caratterizzano questo periodo: pranzi e cenoni in famiglia, seguiti da innumerevoli brindisi ed infine vacanze sulla neve o verso mete tropicali per i più fortunati.

 

Come non essere di buon umore?

I più tradizionalisti sceglieranno il classico menù natalizio in famiglia, ricco di piatti tipici legati alle regioni di provenienza, perché si sa, l’Italia è famosa in tutto il mondo per la sua cucina ed ogni zona del bel paese ha la sua bella valigia di prodotti tipici sulle spalle.

Ci sarà sicuramente anche una fetta di persone che opterà per pranzi e cenoni presso ristoranti che affiancheranno menù tradizionali a ricette più innovative e rivisitazioni dei piatti classici legati al Natale. Per altri invece il periodo festivo è preso maggiormente in considerazione per l’idea di vacanza che porta con sé: che le mete siano fredde o calde poco importa, l’importante è partire, lasciare a casa lavoro, faccende domestiche e probabilmente anche qualche parente poco amato, per rilassarsi in compagnia di una ristretta cerchia di familiari tra sciate su pendii innevati, tintarelle su spiagge tropicali o alla scoperta di qualche città famosa.

Tutto questo senza però perdere di vista per coloro che soffrono di intolleranze alimentari, che sia glutine, lattosio, nichel, uova, zuccheri o lieviti, le proprie esigenze, comunicandole a parenti, amici o ristoranti in caso di pranzi o cenoni, oppure informandosi preventivamente sulle strutture ed hotel dove andranno a trascorrere un periodo di meritato relax.

Cosa fare quindi per spergiurare il rischio di rimanere con il piatto vuoto o, peggio ancora, con sintomi post assunzione di alimenti vietati?natale 16 a1 1024x1024 Auguri auguri auguri e ancora auguri a tutti i lettori. Buon Natale e Felice Anno Nuovo

Se si mangia a casa di parenti o amici informatevi preventivamente sul menù proposto ed in base a quello date loro delle indicazioni per realizzare qualcosa adatto anche a voi, se siete diffidenti, perché chi non è abituato a queste problematiche non sempre presta le dovute attenzioni, offritevi voi stessi volontari per dare una mano nella preparazione, oppure cucinate qualche portata per voi e per gli altri commensali così, nel caso di alimenti a rischio, potrete mangiare con tranquillità quelli che avrete preparato.

Se si è scelto di partecipare ad un pranzo o un cenone in un ristorante fate ben presente sia alla prenotazione che il giorno stesso il vostro problema, assicuratevi che siano competenti in materia facendo anche qualche domanda in più. Meglio passare da rompiscatole che passare le feste natalizie stando male per aver ingerito alimenti vietati nella vostra dieta.

Se infine avete optato per un soggiorno in montagna, in un’isola tropicale o in qualche città straniera informatevi preventivamente sulle abitudini del posto, soprattutto se si parla di vacanze all’estero. Magari adocchiate già qualche posticino garantito all’altezza di esigenze come le vostre ed ovviamente non dimenticate mai di portarvi in valigia il classico kit di sopravvivenza, con prodotti per la prima colazione, snack e altri alimenti in modo da avere qualcosa in più nel caso le opzioni presenti non siano sufficienti a soddisfare il vostro appetito.

Chi soffre di problemi alimentari sarà abituato a queste situazioni, al doversi informare preventivamente, ma questo ci garantirà pranzi e cene ad hoc anche per noi perché, come tutti, abbiamo diritto alle nostre abbuffate natalizie.

Buon Natale e Buon Anno a tutti!tavola argento5 ridotta 678x1024 Auguri auguri auguri e ancora auguri a tutti i lettori. Buon Natale e Felice Anno Nuovo

 

Condividi!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *