bg header

Smoothie al mango, cardamomo e pistacchi a colazione

Tiziana Colombo: per voi, Nonnapaperina

Ricetta proposta da
Tiziana Colombo

smoothie al mango e cardamomo

Viva lo smoothie: merenda perfetta per purificare l’organismo

Ah, la merenda! Croce e delizia di chiunque voglia tenersi in forma senza rinunciare a mangiare con gusto. Ma è davvero possibile riuscirci? Se si fa attenzione a quello che si mangia assolutamente sì!

La cosa diventa poi più interessante se si parla anche di cura delle esigenze di intolleranti al lattosio e celiaci, che possono spezzare la fame in maniera sanissima grazie a soluzioni come lo smoothie al mango, cardamomo, una merenda che non si può che definire benefica.

Tute le virtù del mango, frutto amico della bellezza della pelle

Il tempo passa, ma per fortuna esiste la possibilità di sentire meno il peso degli anni grazie a specifici trucchi alimentari.

Sì, mi piace ricordare ancora una volta che noi siamo quello che mangiamo e che dalle scelte che facciamo ogni giorno dipende molta della nostra salute. Non è un motivo in più per portare in tavola un ottimo smoothie al mango, frutto esotico caratterizzato da un ottimo contenuto di antiossidanti e, di conseguenza, molto amico della bellezza della pelle?

Il mango, fresco e nutriente, si contraddistingue per un sapore che conquista al primo assaggio! Le sue proprietà benefiche poi non riguardano soltanto l’efficacia antiossidante!

Come non ricordare i benefici della sua buccia quando si tratta di preparare decotti perfetti per calmar in maniera naturale i malanni di stagione?

Il mango è un regalo fantastico che ci fa la natura, un concentrato di vitamine senza pari che ci permette di mantenerci giovani e, soprattutto, di prevenire le patologie tumorali. Non è fantastico?

Proprietà del cardamomo, la spezia alleata del benessere gastrico

Chi ha mangiato pesante e ha intenzione di contrastare il problema dei dolori gastrici può trovare in questo smoothie – preparato con la bevanda al cocco che lo rende ideale per gli intolleranti al lattosio – una soluzione fantastica!

Questo succede perché tra gli ingredienti è presente il cardamomo, una spezia nota fin dall’antichità per le sue proprietà digestive e per i benefici che derivano dalla sua assunzione in caso di nausea o vomito.

Il cardamomo è una spezia orientale giunta in Europa lungo le strade carovaniere già ai tempi degli antichi greci e dei romani, anche se allora era usata soprattutto in profumeria. Si dice che crescesse nei giardini reali di Babilonia già settecento anni prima di Cristo; ma se questo è vero, il cardamomo era molto lontano dal suo clima naturale e dal suo habitat.

Si tratta di una pianta pe­renne della famiglia dello zenzero, che forma un arbusto con larghe foglie a forma di lancia, qualcosa come le foglie di palma (anche se tra le due non esiste nessuna parentela) e raggiunge un’altezza di circa 2 metri e mezzo. Cresce selvatica nelle umide giungle colli­nose dell’India meridionale, spesso sul ciglio di burroni o sotto alti alberi tropicali, i posti classici in cui ci si aspetta di trovare i ser­penti. I peduncoli che sostengono i piccoli gusci col seme (la parte che viene adoperata) si stendono piatti sul terreno in modo molto strano a mano a mano che crescono dalla base della pianta.

Oggi in molti paesi tropicali, compresa l’America centrale, esi­stono piantagioni di cardamomo. Di solito sorgono in foreste par­zialmente sfoltite, dove vengono lasciati degli alberi che diano un po’ d’ombra. I gusci dei semi compaiono scaglionati e non matu­rano tutti nello stesso tempo, cosi la raccolta va fatta ogni poche settimane. Vengono seccati al sole o col fuoco, e a volte decolorati, ma il loro colore naturale è verde chiaro o marrone.

Sono i gusci secchi che si comprano dai droghieri che noi chia­miamo cardamomo. Pur variando per colore e dimensione, hanno tutti una sezione grosso modo triangolare. Il cardamomo è una spezia che costa cara, ed è meglio giudicarne la qualità prima del­l’acquisto. Questo si può fare aprendo un guscio ed esaminando poi i semi che contiene. Dovrebbero essere un po’ viscosi, marrone scuro e con un forte odore e sapore aromatico. Non bisognerebbe mai comperarlo in polvere, perché perde rapidamente i suoi oli essenziali.

Smoothie al mango e cardamomo: più di quanto immagini!

Ottimo contro la tosse e il raffreddore, il cardamomo ha anche proprietà antidepressive. Non c’è che dire: questo smoothie è un trionfo di benessere! Perché non correre in cucina a prepararlo e a immaginare la faccia degli ospiti quando se lo troveranno davanti?

Gli intolleranti al nichel devono bere questo smoothie con moderazione per la presenza del cardamomo e dei pistacchi. Celiaci, intolleranti al glutine e intolleranti al lattosio possono berlo tranquillamente

Ingredienti per 2/3 persone

  • 300 ml bevanda al cocco
  • 150 gr. mango
  • 2 bacche bacche di cardamomo
  • 1 cucchiaio pistacchi tostati

Preparazione

Versate la bevanda al cocco nel boccale del frullatore, unite il mango sbucciato e tagliato a cubetti e i semini delle bacche di cardamomo, frullate.

Versate in bicchieri, decorate con i pistacchi tritati e servite.

5/5 (393 Recensioni)
Riproduzione riservata
CONDIVIDI SU

Aggiungi un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Puoi usare HTML tags e attributi:

<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

TI POTREBBE INTERESSARE

Cocktail leggero con azzeruoli

Cocktail leggero con azzeruoli per un aperitivo rinfrescante

Un focus sugli azzeruoli Gli azzeruoli sono frutti molto particolari e sono ideali per un cocktail leggero come questo. Un tempo erano molto consumati, poi caddero nell’oblio durante l’età...

bevanda al tamarindo

Una bevanda al tamarindo per rinfrescarsi con gusto

Come dolcificare la bevanda al tamarindo La bevanda al tamarindo è buona così com’è, soprattutto per chi ama i sapori intensi, aromatici e vagamente astringenti. Tuttavia, potete anche...

Frappe al gianduia

Frappè al gianduia, una versione che sa di...

Come fare un frappè perfetto? Ecco qualche trucchetto Preparare il frappè al gianduia è semplicissimo, basta versare tutti gli ingredienti nel frullatore e frullare fino a quando non si ottiene...

logo_print