Frittata con curry e carote, un concentrato di salute

  • Porzioni per
    4 persone
  • Tempo Totale
    20 Minuti
Frittata con curry e caroteMarcoMayer

Al forno è meglio!!

Oggi voglio dare un altro consiglio speciale agli amanti delle frittate. Come? Con una ricetta che, sono certa, vi lascerà a bocca aperta perché gli ingredienti principali sono davvero speciali. Di cosa sto parlando? Della frittata con curry e carote!

I benefici del curry rappresentano un regalo davvero speciale che si può fare al proprio organismo. Questa miscela, il cui valore terapeutico è noto fin dall’antichità, rappresenta un’ottima alternativa per prendersi cura della salute prima di tutto per via della sua efficacia a livello neoplastico, legata in particolare al potere antiossidante delle spezie che la compongono.

Assumere curry fa quindi bene dal punto di vista della prevenzione dei tumori, ma anche per quanto riguarda la risoluzione di stati infiammatori, grazie soprattutto alla presenza della curcuma. Come non parlare poi del potere antibatterico dei chiodi di garofano e del portentoso ruolo del pepe per quanto riguarda il miglioramento della circolazione ematica? Il curry è davvero un regalo meraviglioso che chi ama prendersi cura del proprio corpo direttamente dal piatto può farsi ogni giorno!

Poi è adatto a chi soffre d’intolleranza al lattosio e di celiachia! Non è stupendo anche solo il pensiero?

Frittata con curry e carote, viva la vitamina A e le spezie!

Con il loro colore inconfondibile le carote rappresentano un ingrediente protagonista di tantissimi piatti. Io amo utilizzarle nelle frittate soprattutto perché è molto facile abbinarle ad altri alimenti e creare delle vere  e proprie meraviglie culinarie.

Nel caso di questa frittata è ancora più bello pensare a questo aspetto perché l’abbinamento è con un ingrediente speciale come il curry, grazie al quale è possibile parlare non di una pietanza, ma di un vero e proprio elisir di salute.

Pensiamo infatti ai benefici del curry, ma anche alla presenza di betacarotene, che rende la carota un’alternativa alimentare molto valida per quanto riguarda il miglioramento dell’efficienza visiva. Povere di grassi e caratterizzate da un alto contenuto di fibre, le carote saziano e permettono di tenere sotto controllo regolarità intestinale e assorbimento di zuccheri nel sangue.

Il loro potere disintossicante le rende davvero l’ingrediente ideale da abbinare al curry, il che fa di questa frittata il piatto perfetto da portare in tavola a chi vuole prendersi cura della propria linea senza rinunciare al gusto (ah, ovviamente è un’ottima alternativa per chi deve cucinare un secondo per un vegano un vegetariano).

Nota per celiaci o sensibili al glutine

Nota per celiaci o sensibili al glutine

Controllate sempre che gli ingredienti che adoperate per la preparazione delle vostre ricette siano adatti ai celiaci e alle persone sensibili al glutine. Verificatene la spiga sbarrata, la presenza sul Prontuario dell’AIC o le indicazioni sull’etichetta del produttore.

Nota per gli intolleranti al lattosio

Nota per gli intolleranti al lattosio

Dalla nota ministeriale: E’ stata eliminata la dicitura “delattosato”, in quanto precedentemente associata alla dicitura “dietetico”. Si potrà usare al suo posto la dicitura senza lattosio per i prodotti lattiero caseari e per il latte con contenuto di lattosio inferiore a 0,1 g per 100 g o ml

Ingredienti per 4 persone

  • 8 uova
  • 4 carote piccole
  • 4 cucchiaini di curry
  • 1 scalogno
  • q.b. olio extravergine d’oliva
  • q.b. sale marino integrale
  • q.b. pepe macinato al momento

Procedimento

  1. Lavate, pelate e lessate le carote per 15 minuti. Lasciatele intiepidire prima di tagliarle a rondelle. Tritate finemente lo scalogno e fatelo appassire in un tegame antiaderente con un filo di olio e il curry.Unite le carote e cuocete per qualche minuto. Lasciate intiepidire.

    In una ciotola sbattete le uova con un pizzico di sale e quando le carote sono quasi fredde unitele e mescolate con cura
  2. Versate il composto in una teglia antiaderente, livellate bene e infornate a 200° per circa 30 minuti o fino a quando la superficie sarà dorata. ottima sia calda che fredda.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *