logo_print

Acqua aromatizzata con melagrana: per dissetarsi!

Acqua aromatizzata con melagrana
Stampa

Una valida alternativa ai succhi di frutta del supermercato: l’acqua aromatizzata con melagrana!

L’acqua aromatizzata con melagrana è sicuramente un’ottima bevanda da prendere in considerazione durante l’estate, in particolar modo quando le temperature aumentano in modo importante. Il nostro organismo dinanzi a certe fonti di calore esterne ne risente parecchio, inizia ad espellere tante sostanze minerali attraverso la sudorazione e necessita di un adeguato ricambio.

È proprio nel periodo estivo che si rischia la disidratazione se non si beve ogni giorno almeno 1 litro e mezzo d’acqua. Molto spesso la sola acqua non ci soddisfa. Per tale ragione, al fine di rendere questa bevanda molto più attraente e anche sostanziosa dal punto di vista nutrizionale, si può provare ad introdurre all’interno di una caraffa dell’acqua e la melagrana per poi riporla in frigo per un determinato periodo di tempo. Così otterrete una bevanda semplice, gustosa, nutriente e anche conveniente dal punto di vista economico, in quanto non richiede particolari dispendi di risorse.

Acqua aromatizzata con melagrana: principali proprietà benefiche

Le sostanze contenute all’interno dell’acqua aromatizzata con melagrana, ovviamente, sono rilasciate dal suo principale e unico componente utilizzato per la creazione di questa ricetta: la melagrana. Questo prodotto viene presentato dalla comunità scientifica come un potente antiossidante, pertanto dà vita ad un’azione efficace combattendo la proliferazione dei radicali liberi, divenendo così un valido alleato nella lotta al tumore. In particolar modo, la melagrana contrasta con successo il cancro alla prostata e al seno.

Acqua aromatizzata con melagrana

Essa, però, agisce anche come anticoagulante e previene le malattie cardiovascolari. Un consumo costante di melagrana fa sì che il colesterolo cattivo LDL, per intenderci, si riduca in modo notevole e aumenti quello buono, cioè il colesterolo HDL. La sulle caratteristiche alquanto benefiche, pertanto, migliorano la salute del nostro cuore. La melagrana garantisce un rilevante apporto di vitamina C, ma anche di vitamina K e di vitamine appartenenti al gruppo B.

A queste si aggiungono anche carboidrati, proteine e tante sostanze minerali molto utili per il nostro organismo, quali potassio, magnesio, calcio, ferro, fosforo, manganese e zinco. L’apporto calorico della melagrana è piuttosto contenuto: in 100 grammi di prodotto, infatti, si ottengono appena 80 kcal. Anche dal punto di vista estetico può essere d’aiuto per il nostro corpo. Infatti può diventare un ottimo sostegno in caso di insorgenza di acne e se si soffre di pelle grassa. Non è un caso, infatti, che la melagrana viene utilizzata anche per produrre dei cosmetici per la salute dei nostri capelli e della nostra pelle.

Lo so che non è un frutto estivo, ma quando lo trovo fra le primizie non resisto!!!

Ingredienti per 1 caraffa

  • 1 lt acqua naturale,
  • 2 melograni,
  • qualche fogliolina menta,
  • la scorza di un limone bio,
  • un ciuffetto di finocchietto

Preparazione

Tagliate a metà le due melograni, una metà spremetela e versate il succo in una caraffa, mentre le restanti metà svuotatele dei chicchi presenti all’interno ed aggiungeteli nella brocca.

Coprite il tutto con acqua e riponete in frigorifero per 3 ore prima di servire riempiendo i bicchieri con la bevanda ed i chicchi di melagrana. Aromatizzate con qualche fogliolina di menta lavata e spezzettata e del finocchietto. Grattuggiate infine la scorza di limone


Nota per l’intolleranza al nichel

Basso contenuto di nichel. Sia che sei intollerante al nichel alimentare, allergico al nichel da contatto (DAC) o che ti è stata diagnosticata La SNAS non esiste una cura definitiva e non esiste un modo per eliminare questo metallo dalla vita di una persona. Per alleviare i sintomi è necessario seguire una dieta a rotazione e a basso contenuto di Nichel.

Nota per celiaci o sensibili al glutine

Nota per celiaci o sensibili al glutine Controllate sempre che gli ingredienti che adoperate per la preparazione delle vostre ricette senza glutine. Devono essere adatti ai celiaci e alle persone sensibili al glutine, percui, verificatene la spiga sbarrata, la presenza sul Prontuario dell’AIC o le indicazioni sull’etichetta del produttore. Noi scriviamo "consentita o consentito" per lasciare libero ogni utente di utilizzare il prodotto della marca che preferisce. Mi raccomando di leggere sempre le etichette

Nota per gli intolleranti al lattosio

Nota per gli intolleranti al lattosio Dalla nota ministeriale: E' stata eliminata la dicitura “delattosato”, in quanto precedentemente associata alla dicitura “dietetico”. Si potrà usare al suo posto la dicitura senza lattosio per i prodotti lattiero caseari e per il latte con contenuto di lattosio inferiore a 0,1 g per 100 g o ml. Noi scriviamo "consentita o consentito" per lasciare libero ogni utente di utilizzare il prodotto della marca che preferisce. Mi raccomando di leggere sempre le etichette


15-07-2016
Scritto da: Tiziana Colombo
Nessun Commento. Che ne dici di lasciarci il tuo commento?

TI POTREBBE INTERESSARE

Aggiungi un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Puoi usare HTML tags e attributi:

<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>


CON LA COLLABORAZIONE DI

Iscriviti alla newsletter

Iscriviti