Torta pasqualina, inno alla primavera

torta pasqualina MarcoMayer

Le torte salate piacciono perché sono semplici da preparare e sempre in grado di conquistare tutti con i loro sapori speciali, nati da quella dedizione che è impossibile non mettere quando si lavora in cucina con l’obiettivo di preparare qualcosa di buono per le persone che più si amano.

Oggi voglio guidarvi alla scoperta degli ingredienti di una torta salata che è un inno speciale alla primavera. Di cosa sto parlando? Della torta pasqualina, tanto semplice da preparare quanto in grado di lasciare gli ospiti soddisfatti.

Tra gli ingredienti che spiccano di più nella preparazione della torta pasqualina è senza dubbio possibile includere gli spinaci, verdure caratterizzate da proprietà benefiche molto interessanti.

Quali sono le più importanti? Elencarle tutte vorrebbe dire scrivere pagine e pagine, perciò mi limiterò a sottolineare la presenza di grandi quantità di ferro, che rendono gli spinaci un alimento indicato in caso di gravidanza, e la presenza di carotenoidi, sostanze che il corpo trasforma in vitamina A con ottime conseguenze su aspetti come l’efficienza visiva e la prevenzione delle infezioni e delle infiammazioni.

Fondamentale da considerare è anche la presenza di vitamina C e calcio, sostanza essenziale per la salute delle ossa.

Perché mangiare lo yogurt greco?

Chi soffre d’intolleranze deve ingegnarsi un po’ e trovare soluzioni per gustare comunque i piatti, siano essi primi, secondi o dolci. Tra le numerose alternative che è bene chiamare in causa quando si parla di soluzioni per affrontare le intolleranze è possibile ricordare lo yogurt greco, la cui assunzione è consigliata a chi ha problemi con il lattosio.

Per quale motivo? Per il semplice fatto che il processo di raffinazione a cui è sottoposto elimina gran parte di questa sostanza, che è un vero e proprio nemico di tantissime persone fin dall’età dell’adolescenza.

Caratterizzato dalla presenza di un’esigua quantità di grassi e comunque molto saziante, lo yogurt greco ha un gradevolissimo sapore delicato ed è indicato sia per gli sportivi, sia per chi vuole dimagrire e diminuire l’apporto calorico quotidiano.

La ricetta di questa torta, come potrete vedere, è davvero semplice: bastano poche decine di minuti per portare in tavola una torta salata gustosa, sana e perfetta anche per chi ha problemi d’intolleranza. Se hai problemi di intolleranza al nichel come me,  sostituite gli spinaci con le bietole e il gioco è fatto!

Come resistere? Dai che è ci vuole pochissimo per preparare un piatto unico che renderà meravigliose le vostre cene estive! Poi fatemi sapere come è venuta, mi raccomando!

Ingredienti per 4 persone

  • 500 gr di bietole
  • 3 uova
  • 350 gr yogurt greco magro
  • 2 rotoli di pasta sfoglia consentita
  • 3 uova
  • 1 spicchio d’aglio
  • 3 cucchiai di  olio extravergine di oliva
  • q.b. sale marino integrale

Preparazione

Preriscaldate il forno a 200 gradi. Fate cuocere a vapore le bietole per qualche minuto e poi ripassateli in una padella antiaderente con un filo olio e lo spicchio di aglio. Lasciateli raffreddare e strizzateli bene per eliminare l’acqua in eccesso, e tritateli.

Per il ripieno in una terrina riunite le bietole, aggiungete lo yogurt e un pizzico di sale. Mescolate il tutto con un cucchiaio.

Foderate una tortiera con chiusura a cerniera con la pasta sfoglia. Lasciate sul fondo la carta forno presente nella confezione e bucherellate la pasta sfoglia con i rebbi di una  forchetta e versate il ripieno e livellate con un cucchiaio.

Crea nel ripieno dei piccoli nidi dove adagiare le uova. Rompetele e versatele delicatamente nei nidi appena creati, cercando di non rompere i tuorli

Ricoprite con l’altra pasta sfoglia, chiudete i lembi superiori e inferiori facendoli aderire e creando un decoro a cornice.  Fate dei piccoli taglietti per far uscire il calore che si formerà. Infornate per circa 40 minuti.

Nota per celiaci o sensibili al glutine

Controllate sempre che gli ingredienti che adoperate per la preparazione delle vostre ricette siano adatti ai celiaci e alle persone sensibili al glutine. Verificatene la spiga sbarrata, la presenza sul Prontuario dell’AIC o le indicazioni sull’etichetta del produttore.

Nota per gli intolleranti al lattosio

Dalla nota ministeriale: E’ stata eliminata la dicitura “delattosato”, in quanto precedentemente associata alla dicitura “dietetico”. Si potrà usare al suo posto la dicitura senza lattosio per i prodotti lattiero caseari e per il latte con contenuto di lattosio inferiore a 0,1 g per 100 g o ml

Nota per l’intolleranza al nichel

Sia che sei intollerante al nichel alimentare, allergico al nichel da contatto (DAC) o che ti è stata diagnosticata La SNAS non esiste una cura definitiva e non esiste un modo per eliminare questo metallo dalla vita di una persona. Per alleviare i sintomi è necessario seguire una dieta a rotazione a basso contenuto di Nichel e osservare tutte le regole relative a cosmetici, detersivi, pentole e stoviglie, abbigliamento idoneo etc.

Print Friendly, PDF & Email

Ti è piaciuto questo post?

Clicca sulle stelle per votare!

Voto medio / 5. Contreggio voti:

Se hai trovato utile questo articolo....

Seguici sui social!

Condividi:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *