Una gustosa Frittata con fagiolini e uova di quaglia

Frittata con fagiolini e uova di quaglia
Commenti: 0 - Stampa

Ah, la frittata con fagiolini e uova di quaglia direte voi!!  Un secondo che si adatta a tantissime situazioni e che, soprattutto, può essere preparato in pochissimo tempo anche da chi non ha tanta dimestichezza con la cucina.

La frittata è la soluzione perfetta per chi vuole portare in tavola un piatto gustoso in poco tempo. Oggi vi propongo una variante raffinata che sono certa vi aiuterà a stupire i vostri ospiti. Di cosa sto parlando? Della frittata di uova di quaglia e fagiolini.

Le uova di quaglia non sono solo un ingrediente gustoso e leggero, ma anche una fonte di principi nutritivi molto importanti. Comincio con il ricordare l’alto contenuto di proteine e la presenza di quantità di vitamina A e B superiori rispetto alle uova di gallina.

Le proprietà dell’uovo di quaglia non finiscono certo qui! Chi sapeva che contiene il colesterolo HDL, considerato benefico per la salute? Le uova di quaglia sono un vero regalo per la salute anche per la presenza di proteine ovo-mucidi, utilizzate in tantissime preparazione anti-allergiche (l’assunzione delle uova di quaglia è molto meno rischiosa rispetto a quella delle uova di gallina per quanto riguarda l’insorgenza di eruzioni cutanee).

Frittata con fagiolini e uova di quaglia

Davvero bisognerebbe continuare a parlare per ore in merito ai benefici delle uova di quaglia che, per esempio, riescono a prevenire l’anemia aumentando la quantità di emoglobina nel sangue e aiutando l’eliminazione delle sostanze tossiche.

La mia nutrizionista mi ha consigliato le uova di quaglia come valido sostituto per le allergie in genere e soprattutto se il problema riguarda i pollini di graminacee: nelle uova di quaglia si trovano delle micro quantità di frumento, mais, orzo, segale, che vanno a costituire un’efficace terapia desensibilizzante a basso dosaggio, infatti queste uova sono utilizzate dalle industrie farmaceutiche per la preparazione di antiallergici, inoltre non provocano le allergie ed eruzioni cutanee come nel caso di consumo di uova di gallina, principalmente nei bambini, anzi il consumo costante di uova di quaglia sarebbe un’ottima terapia per la cura di molte malattie.

E’ considerato il solo uovo dietetico esistente , contiene proteine , glucidi speciali non pericolosi in caso di diabete o altre malattie. Lipidi speciali , lecitine , tantissime vitamine, sali minerali, amminoacidi essenziali , fattori anti-allergici. Le uova di quaglia contengono un agente anti-colesterolo che puliscono i vasi sanguigni del cuore e del cervello dal colesterolo cattivo, una sorta di spazzino naturale.

Avete bisogno di altre conferme per includerle nelle vostre ricette (sono pure perfette per chi soffre d’intolleranza al lattosio!). 

Anche le proprietà dei fagiolini meritano la nostra di attenzione! Da dove posso iniziare? Dal fatto che il loro apporto calorico è notevolmente minore rispetto a quello dei fagioli maturi. Questo aspetto implica di conseguenza una minor quantità di grassi e, soprattutto, la quasi totale assenza di colesterolo, il che è un vero e proprio regalo per la salute.

Come non ricordare poi la presenza di carboidrati insolubili e l’importante quantità di vitamine dei gruppi A, C e K. I fagiolini sono infine un’ottima fonte di potassio, il che li rende perfetti per essere assunti dopo un allenamento intensivo.

La frittata di uova di quaglia e fagiolini non è un semplice secondo, ma un dono per la propria salute, che si può fare senza rinunciare al gusto. Se volete mettervi alla prova non vi resta che cimentarvi con la ricetta! Vi propongo gli ingredienti per 6 persone: il procedimento, come vi accorgerete, è davvero semplicissimo!

Ed ecco la ricetta della Frittata con fagiolini e uova di quaglia

Ingredienti per 6 persone

  • 12 uova di quaglia,
  • 80  gr. parmigiano reggiano stagionato 48 mesi,
  • 4 cucchiai di panna consentita,
  • 400 gr. di fagiolini,
  • 2 cucchiai di olio extravergine d’oliva,
  • q.b. timo tritato,
  • q.b. sale e pepe

Preparazione

Lavate e mondate i fagiolini tagliando le estremità. Lessateli al dente e scolateli. Lasciate intiepidire e poi tagliateli a tocchetti

Fateli rosolare in una padella antiaderente per qualche minuto con l’aggiunta di un paio di cucchiai d’olio.

Sbattete le uova in una ciotola con il timo tritato, il parmigiano, la panna, il sale e il pepe.

Aggiungete i fagiolini. Mescolate ben tutti gli ingredienti e versate il composto in una padella antiaderente, livellate bene e infornate a 200° per circa 30 minuti o fino a quando la superficie sarà dorata. Ottima sia calda che fredda.

 

5/5 (409 Recensioni)

Seguimi sui social

Mi trovi su quasi tutti canali social come Nonnapaperina. Se prepari una mia ricetta e la pubblichi su Instagram o Facebook, aggiungi l’hastag #nonnapaperina, taggami e sarò felice di riconviderla nelle mie storie.

Ho intenzione di creare una raccolta con tutte le ricette che verranno proposte da voi e non abbiate paura. Non sono una chef professionista e non mi permetterò di non criticare niente e nessuno!!! Don’t worry be happy.

Buon lavoro e aspetto la tua ricetta! E se hai bisogno di qualche consiglio non esitare.

CONDIVIDI SU

Aggiungi un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Puoi usare HTML tags e attributi:

<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

TI POTREBBE INTERESSARE

uova a colazione

Uova a colazione, un’abitudine gustosa e nutriente

Perché le uova a colazione? Mangiare uova a colazione, già questa espressione rievoca contesti che ben poco hanno a che vedere con la tradizione italiana, invece hanno a che fare con quella...

Frittata di cicoria selvatica

Frittata di cicoria selvatica, una piatto semplice

Frittata di cicoria selvatica, una variante fuori dal comune La frittata di cicoria selvatica è una frittata diversa dalle altre e di facile preparazione. E’ semplice perché il procedimento è...

Millefoglie di frittata con formaggio di capra

Millefoglie di frittata con formaggio di capra per...

Millefoglie di frittata con formaggio di capra, una ricetta con un ingrediente speciale La Millefoglie di frittata con formaggio di capra è una ricetta molto corposa, colorata e gustosa. E’ anche...

Frittata con peperoni e carote

Frittata con peperoni e carote, un contorno gustoso

Frittata con peperoni e carote, una scelta azzeccata di ingredienti La frittata con peperoni e carote è solo all’apparenza una frittata come le altre. Certo, potrebbe darvi l’impressione di una...

Omelette con borragine

Omelette con borragine, una piacevole alternativa

Le peculiarità delle omelette con borragine Le omelette con borragine rappresentano una gradevole alternativa alle classiche frittate. Allo stesso tempo si differenziano da queste ultime per la...

Frittata di bruscandoli

Frittata di bruscandoli, un piatto davvero speciale

Le peculiarità della frittata di bruscandoli Oggi vi presento una ricetta molto particolare: la frittata di bruscandoli. Molti di voi non conoscono i bruscandoli, d’altronde non sono ingredienti...


Nota per dieta vegetariana

La dieta vegetariana è una scelta, che vanta profili ora etici ora salutistici, ma che pone in essere alcune difficoltà dal punto di vista nutrizionale. Molti studi scientifi affermano che la dieta vegetariana non comporta rischi per la salute se e quando è pianificata in modo equilibrato. Diventare vegetariano non vuol dire mangiare solo frutta e verdura. Si devono consumare anche i legumi, le uova, il latte. I celiaci che vogliono seguire una dieta vegetariana devono fare attenzione ad alcuni cereali: il frumento, l’orzo,  la segale, il farro, il kamut e tutti i prodotti da forno che potrebbe presentare tracce di glutine. A i tanti vegetariani che mi scrivono sul sito, su Facebook, su Instagram etc dicendomi di eliminare la carne dal sito voglio dire una cosa: ci sono categorie di persone, che anche volendo, non possono seguire la dieta vegetariana. Un esempio pratico sono gli  intolleranti al nichel. Il nichel è presente in quasi tutta la frutta e la verdura. Ci sono dei momenti della vita: infanzia, adolescenza, o in periodi di gravidanza e allattamento che può essere utile affidarsi a un medico o un nutrizionista, che saprà consigliare e valutare le scelte più adeguate da fare in base alle esigenze nutrizionali.

Nota per celiaci o sensibili al glutine

Nota per celiaci o sensibili al glutine da leggere attentamente! La raccomandazione è quella di controllate sempre gli ingredienti che utilizzate per la preparazione delle vostre ricette senza glutine. Tutti gli alimenti devono essere adatti ai celiaci e alle persone sensibili al glutine, percui, verificatene la spiga sbarrata, la presenza sul Prontuario dell’AIC o le indicazioni sull’etichetta del produttore. Quando cucinate per un celiaco organizzatevi al meglio per evitare sia la contaminazione ambientale che quella crociata. Un fattore che in molti sottovalutano. Noi scriviamo "consentita o consentito" per lasciare libero ogni utente di utilizzare il prodotto della marca che preferisce. Mi raccomando di leggere sempre le etichette Tutte le informazioni date negli articoli sono esclusivamente di carattere informativo. Non possono essere utilizzate per ipotizzare indagini cliniche e non sono suggerimenti per fare diagnosi o per la somministrazione di fitofarmaci, farmaci, piante o medicinali. Le informazioni che vengono date non sostituiscono ASSOLUTAMENTE il proprio medico o qualsivoglia specialista al quale vi consigliamo sempre di affidarvi. L’utilizzo e la somministrazione delle informazioni sono di esclusiva responsabilità del lettore.

Nota per gli intolleranti al lattosio

Nota per celiaci intolleranti al lattosio da leggere attentamente. Dalla nota ministeriale: senza lattosio. E' stata eliminata la dicitura “delattosato”, in quanto precedentemente associata alla dicitura “dietetico”. Si potrà usare al suo posto la dicitura senza lattosio per i prodotti lattiero caseari e per il latte con contenuto di lattosio inferiore a 0,1 g per 100 g o ml. Per tutti gli alimenti non contenenti ingredienti lattei l’indicazione “naturalmente privo di lattosio” deve risultare conforme alle condizioni previste dall’articolo 7 del regolamento (UE) 1169/2011. Noi scriviamo "consentita o consentito" per lasciare libero ogni utente di utilizzare il prodotto della marca che preferisce. Mi raccomando di leggere sempre le etichette Tutte le informazioni date negli articoli sono esclusivamente di carattere informativo. Non possono essere utilizzate per ipotizzare indagini cliniche e non sono suggerimenti per fare diagnosi o per la somministrazione di fitofarmaci, farmaci, piante o medicinali. Le informazioni che vengono date non sostituiscono ASSOLUTAMENTE il proprio medico o qualsivoglia specialista al quale vi consigliamo sempre di affidarvi. L’utilizzo e la somministrazione delle informazioni sono di esclusiva responsabilità del lettore.


23-03-2016
Scritto da:

Tiziana Colombo: per voi, Nonnapaperina

Tiziana Colombo: per voi, Nonnapaperina

Pochi sanno che mi chiamo Tiziana Colombo. Tutti, nel mondo del wewb, mi conoscono come Nonnapaperina. Questo spazio nato è per caso 2004 come una sorta di diario che utilizzavo per condividere una passione. Una passione messa a dura prova dalla diagnosi di intolleranza al nichel prima e al glutine e al lattosio poi: una diagnosi inaspettata che mi ha fatto patire mezza vita. La colpa era sempre lo stress. Mi sono sentita completamente persa e in rete le notizie non erano sempre di aiuto. Non mi sono scoraggiata e ho cercato di trovare una soluzione! Dare un’informazione corretta. Mi sono sentita per molto tempo un vero “Don Chisciotte”. Ora la situazione è migliorata ma abbiamo ancora molto lavoro da fare.

Ma da sola non potevo farcela! Cosi nel 2012 ho fondato l’Ass.Il Mondo delle Intolleranze APS, di cui sono il Presidente in carica. Ad oggi siamo diventati una realtà importante e un punto di riferimento per tantissime persone, chef, aziende e medici. Abbiamo un comitato scientifico formato da professionisti e un gruppo di lavoro attivo e dinamico. Ognuno di noi ha un suo ruolo e tutti gli aspetti vengono vagliati con cura. Vogliamo dare un’informazione corretta e responsabile e siamo a disposizione dei nostri utenti. Torna a pensare positivo e mangiare con gusto. Ti garantisco che è possibile.

Nessun Commento. Che ne dici di lasciarci il tuo commento?
logo_print
Iscriviti alla newsletter settimanale per rimanere aggiornato sulle novità

Iscriviti