Baobab juice, in diretta dallo Zambia

Tempo di preparazione:

L’albero del Baobab è famoso per il suo enorme tronco, solo superato da quello della sequoia in termini di diametro. Il Baobab produce frutti di forma ovale e pelosi, commestibili,  la cui polpa ha una consistenza polverosa e molti semi.

I Semi si trovano all’interno del frutto che, quando è ancora sull’albero, ha la forma di una grande melanzana. Quando il frutto matura, i semi rimangono all’interno della polpa e vengono utilizzati per essere tostati e tritati per ricavarne una bevanda.

La polpa del frutto dell’albero del baobab è invece consumata, una volta maturata in molti modi diverdi ma in particolare frantumata per crearne una farina che utilizzata come integratore alimentare ma anche come vera e propria farina.

Le giovani foglie sono invece mangiate spesso come insalate, mentre i semi sono vengono tritati e ridotti in una sorta di pasta.

ll frutto inoltre è ricco in fibra vitamina C, antiossidanti,vitamine del gruppo B, minerali e calcio.

Si tratta quindi di un cocktail favoloso per la pelle, che diventa più luminosa ed elastica, grazie all’elevata percentuale di antiossidanti, vitamina C e vitamine B Calcio, Fosforo e Potassio che migliorano il metabolismo del collagene.

Bevendo regolarmente il succo di baobab si può dare una mano inoltre ad un intestino che a volte funziona poco, evitare i gonfiori addominali e vincere i morsi della fame se si sta seguendo una dieta. Infatti, il mix di sostanze nutritive di questo frutto inducono il senso di sazietà, e quindi aiutano ad affrontare meglio un regime ipocalorico.

Ingredienti

  • 5 tazze semi di Baobab
  • 10 tazze d’acqua
  • 1 tazza di zucchero
  • 3 tazze di acqua in più

Preparazione

In una pentola grande, mescolare i semi di baobab con  10 tazze di acqua. Far bollire per 30 minuti o fino a quando la parte bianca del seme si scioglie completamente. Poi mettere da parte e far raffreddare.

Separare i semi e l’acqua utilizzando un colino.Aggiungere 3-4 tazze di acqua al succo di baobab.

Aggiungere lo zucchero lo zucchero a piacimento. Mettere in frigo a raffreddare (si può bere anche caldo come tè).

 

Condividi!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *