Pizza senza glutine con sgombri e olive taggiasche

Tempo di preparazione:
Pizza senza glutine con sgombri e olive taggiasche , il giusto mix fra tradizione e innovazione. Sono finiti i tempi in cui chi era affetto da celiachia o da intolleranza al glutine non poteva gustarsi una buona pizza! Il glutine si sa,  è il nemico dei celiaci. Chi è affetto da celiachia deve escluderlo completamente dalla propria alimentazione. E deve attenersi ad un rigido regime alimentare che dovrà protrarsi per tutta la vita. Senza però che questi implichi il dover rinunciare a mangiare con gusto.

Pizza senza glutine con sgombri e olive taggiasche: la farina giusta

La farina senza glutine rappresenta la soluzione a tanti problemi. Chi è affetto da allergia o intolleranza al glutine la deve riconoscere e ricercare. Perché permette loro di gustare numerosi piatti altrimenti off limits, tra cui la pizza.

In commercio la farina senza glutine si può trovare anche sotto forma di Mix. Ovvero di un insieme di varie farine appositamente scelte e confezionate in condizioni atte ad escludere la presenza di glutine al loro interno. Questi Mix per essere sicuri devono esibire il simbolo “gluten free”. Io non amo particolarmente questi mix e preferisco farmeli da sola.

Chi deve evitare il glutine deve sostituire la farina con glutine con la farina senza glutine. Si tratta di un passaggio semplice ma fondamentale. Il risultato finale può non essere identico, in quanto il glutine forma una tenace rete che negli impasti lievitati trattiene i gas della lievitazione. Permettendo un notevole sviluppo del prodotto durante la cottura. Ciò non toglie che si possano preparare ottime pizze. Anzi, vi dico di più. Ormai molti considerano alcune pizze preparate con farine “gluten free” più gustose di quelle tradizionali.

Pizza senza glutine con sgombri e olive taggiasche: il consiglio

Una mia amica mi ha consigliato quest’abbinamento sgombri e olive taggiasche e devo ringraziarla. Perché è stata un’ottima idea! Questo pesce ha un sapore gradevolissimo. Ed è ricco di sostanze nutritive. Per esempio di Omega 3, che contribuiscono ad abbassare il colesterolo nel sangue e ad agevolare una sorta di pulizia dell’apparato circolatorio. Inoltre contiene una notevole percentuale di proteine. Oltre a vitamine e minerali come magnesio, fosforo e calcio.

Meritano due parole anche le olive taggiasche. Si tratta di un prodotto tipico della Liguria, in particolare del cosiddetto Ponente ligure. Un’eccellenza famosa in tutto il mondo, dalla quale viene ricavato l’olio Riviera ligure Dop. Le taggiasche però sono ottime olive da tavola, al punto che sul riconoscibilità del marchio si è scatenata una battaglia a colpi di carte bollate arrivata fino all’Europa. Ma qui si parla di ricette. Quindi cosa aspettate, provate questo abbinamento!

Ingredienti per 4 persone

  • 350 gr. di farina di quinoa
  • 100 gr. di di farina di ceci
  • 30 gr. di lievito di birra
  • 100 gr di acqua tiepida
  • q.b. sale fino
  • q.b. olio d’oliva extra vergine d’oliva
  • 250 gr. di mozzarella Accadi
  • 200 ml di passata di pomodoro
  • 100 gr. di olive taggiasche
  • 150 gr. di filetti di sgombro sottolio

Preparazione

Impastate il tutto energeticamente, lasciate riposare per un paio d’ore almeno prima di stendere

Ungete una teglia e stendete l’impasto, spennellate la superficie con dell’ olio e lasciate a lievitare ancora 30 minuti circa. Preriscaldate il forno a 200 gradi.

Cospargerete la pizza con la passata di pomodoro , un filo d’olio e infornate per circa 10 minuti.

Scolate bene la mozzarella e tagliate a dadini. Scolate gli sgombri e le olive dall’olio. Togliete la pizza dal forno. Versate prima la mozzarella e poi gli sgombri e le olive.

Infornate per altri 5 minuti e appena pronta servite immediatamente.

Condividi!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *