bg header

Cipolle ripiene con ricotta e bietole, deliziose

Tiziana Colombo: per voi, Nonnapaperina

Ricetta proposta da
Tiziana Colombo

Cipolle ripiene con ricotta e bietole

Cipolle ripiene con ricotta e bietole, un contorno delizioso dal sapore delicato. Quando devo cucinare le verdure mi lascio sempre prendere dall’entusiasmo e do libero sfogo alla creatività, sia nella scelta degli ingredienti sia nelle combinazioni cromatiche. I risultati sono ricette come le cipolle ripiene con ricotta e bietole, un contorno gustoso e sano che potete proporre a chi vuole tenere sotto controllo il peso ma anche a chi ha problemi d’intolleranza al glutine.

I benefici delle cipolle

La cipolla d’orto non cresce allo stato selvatico, ma quasi certamente si tratta d’una pianta originaria dell’Asia centrale. Si adopera da oltre quattromila anni e tra tutte le verdure aromatiche è la più comune. Ne esistono centinaia di varietà, diverse tra loro per grandezza, colore, gusto pungente, aroma e capacità di conservazione. Quando si comprano le cipolle è importante non dimenticare tutti questi fattori, imparare a distinguere i diversi tipi di cipolla e a saperli scegliere.

Le cipolle hanno aromi numerosi e diversissimi, che dipendono dal grado di cottura. Se a esempio in un piatto c’è bisogno di cipolla rosolata finché diventa dorata oppure appena passata in olio o burro, non si deve farla brunire. Le cipolle brunite e soprattutto quelle annerite hanno un aroma diverso e molto più forte.

La cipolla tagliata ed esposta all’aria per un certo tempo prende un aroma stantio, tipico del kebab e della carne mescolati con la cipolla e lasciati così per una nottata. È un aroma che si respira nei bazar alimentari del Medio Oriente. I cuochi che desiderano preparare in anticipo una certa quantità di cipolla tritata, la scottano con un po’ di burro, e così la possono tenere per un giorno in frigorifero.

In molte località di campagna si mangiano allegramente grossi pezzi di cipolla cruda con il pane, ma è fuori dubbio che le cipolline primaverili, più amabili, oppure lo scalogno, sono più adatte per le insalate crude. A questo scopo si adoperano non soltanto varietà dell’Allium cepa, ma anche una varietà con foglie piccole, che fiorisce raramente, e che talvolta viene erroneamente chiamata «cipolla d’inverno o giapponese». Questa non forma mai un bulbo rotondo, ma rimane sempre come una pianticella cilindrica analoga alla cipolla primaverile.

La cipolla d’inverno o giapponese è la più importante che venga coltivata in Cina e in Giappone. Allo stato selvatico è ormai estinta ma probabilmente deriva da una specie siberiana. Purché stia al sole, prospera quasi ovunque. Meno comune è un’altra varietà dell’Allium cepa, detta a volte «cipolla egiziana», una pianticina coltivata che forma tre bulbi, con stelo cavo sormontato da foglie. I bulbi sono piccantissimi ma i più la ritengono abbastanza buona da darsi la pena di coltivarla. Un’altra varietà è la «cipolla patata», coltivata in discreta quantità in Irlanda.

La cipolla è una soluzione caratterizzata da numerose proprietà benefiche. Da dove posso cominciare a elencarle? Dalla ricchezza di fibre alimentari, essenziali per tenere sotto controllo il peso e per migliorare la regolarità intestinale, alla presenza della quercetina, una sostanza che svolge un ruolo nodale quando si tratta di abbattere il livello di colesterolo cattivo, prevenire disturbi di natura asmatica, contrastare le infezioni.

Grazie alla presenza di vitamina C, la cipolla costituisce un’ottima soluzione per disintossicare l’organismo.Se invece si parla di efficacia antiossidante è bene citare l’importante contenuto di flavonoidi, sostanze che contrastano l’azione dei radicali liberi, nemici giurati della bellezza della pelle.

Concludo ricordando la presenza – anche se in piccole quantità – di zolfo, una sostanza essenziale per migliorare l’efficienza del fegato.

Cipolle ripiene con ricotta e bietole

Cipolle ripiene con ricotta e bietole, un contorno delizioso

Le bietole sono verdure che saltano subito all’occhio in cucina e sul piatto con il loro colore acceso. Non sono solo gradevoli alla vista e caratterizzate da un inconfondibile sapore forte, ma anche importanti per via delle numerose proprietà nutrizionali che le rendono un alimento fondamentale per la salute, soprattutto quando si punta a prevenire affezioni alle vie urinarie quali la cistite.

Tra le peculiarità che rendono le bietole importanti per il benessere è poi essenziale aggiungere anche la presenza di fibre, essenziali per la regolarità intestinale e per la risoluzione di eventuali condizioni di stitichezza.

Un altro aspetto che è bene sottolineare è l’alto contenuto di acido folico e ferro, che rende l’assunzione delle bietole un’alternativa molto utile in caso di problemi di anemia.

Questo contorno speciale contiene poi anche la curcuma, celebre per le sue proprietà antiossidanti, per l’efficacia antitumorale e per l’effetto portentoso contro i blocchi digestivi.

Non è stupendo pensare a quanti benefici possano esserci in un unico piatto? A questo punto non resta davvero che prepararlo e servirlo in tavola curando ogni dettaglio! Vi assicuro che l’effetto finale sarà ottimo e che i vostri ospiti torneranno a casa più che soddisfatti!

Ingredienti per 4 persone

  • 8 cipolle dorate,
  • 100 g di bietole fresche finemente tritate,
  • 250 g di formaggio di provolone Valpadana,
  • la scorza grattugiata e il succo di  1/2 limone,
  • 1 spicchio d’aglio,
  • un cucchiaio di curcuma,
  • 3 cucchiai di olio extravergine di oliva ,
  • 1 cucchiaio di noci,
  • q.b. sale e pepe nero macinato al momento,
  • pane grattugiato consentito per la gratinatura

Preparazione

Preriscaldate il forno a 180°C.Tagliate la base alle cipolle per farle stare in piedi. Tagliate la parte superiore, che eventualmente vi servirà da coperchio,  e tenete da parte. Tritate grossolanamente le noci

Scavate l’interno delle cipolle aiutandoti con un cucchiaio lasciando solo uno o due strati esterni. Rivestite una teglia da forno con l’apposita carta  e adagiatevi  sopra le cipolle. Insaporitele con sale e pepe, irrorate di olio di oliva, versate due cucchiai di acqua, dopodiché avvolgetele con della carta da forno e formare dei cartocci  ben chiusi. Cuocete in forno per circa 30  minuti. Lasciate intiepidire

Lavate le bietole e tagliatele a striscioline. Fate appassire con un filo d’olio e uno spicchio d’aglio in una pentola. Lasciate intiepidire mentre in una terrina versate il il provolone tagliato a cubettini, unite le bietole, la scorza e il succo di limone, la curcuma, il sale e il pepe, e amalgamate bene tutti gli ingredienti

Con il composto riempite le cipolle cotte  e disponete sulla superficie una manciata di noci e una spolverata di pana grattugiato. Disponete le cipolle in una teglia con i manici e ripassatele in forno per 15 minuti. Qualcuna potete chiuderla con il suo coperchio

Sulla superficie si formerà una crosticina dorata. Mettete subito in tavola

5/5 (1 Recensione)
Riproduzione riservata
CONDIVIDI SU

Aggiungi un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Puoi usare HTML tags e attributi:

<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

TI POTREBBE INTERESSARE

Tortini di broccoli e patate

Tortini di broccoli e patate, un antipasto per...

I celiaci e gli intolleranti al lattosio possono mangiare questi tortini di broccoli e patate? Chi soffre di celiachia non può mangiare questo tortino di broccoli e patate, in quanto l’impasto...

Peperonata senza pomodoro

Peperonata senza pomodoro, un’alternativa più digeribile

Quale cipolla utilizzare? La lista degli ingredienti della peperonata senza pomodoro comprende anche le cipolle. Il dubbio è sempre lo stesso: quale varietà di cipolle utilizzare? La scelta è un...

Ghirlanda salata con gamberi

Ghirlanda salata con gamberi: un contorno unico per...

Un contorno completo e ricco di gusto Questo contorno a forma di ghirlanda colpisce anche per la sua completezza. Troviamo infatti alimenti ittici (come i gamberi), la frutta esotica (come...

logo_print