Bacche di Goji: Frutto del Paradiso

Oggi vi parlo delle Bacche di Goji che ho da poco scoperto in tutto il suo gusto e proprietà. Arbusto perenne che può raggiungere i 3 metri di altezza, il Goji produce graziosi fiorellini viola i cui frutti sono piccole e delicate bacche color rosso intenso; il Lycium Barbarum, nome scientifico, cresce spontaneamente nelle zone asiatiche, in particolare in Tibet.

Le bacche, sede delle principali proprietà del Goji, sono molto delicate; il loro sapore è particolare, dolce e gradevole, esse vengono consumate sotto forma di succo o essiccate.

Caposaldo della medicina cinese, le bacche di Goji vengono reputate un rimedio naturale in quanto nutrirebbero il fegato e i reni aiutando a riequilibrare lo ‘yin’ e lo yang’ del corpo.

 ‘Un fresco pozzo era dietro il tempio del monaco,

una limpida sorgente alimentava il pozzo e aveva un grande potere,

foglie verde smeraldo crescevano sui muri,

le bacche rosso intenso brillavano come il rame,

i fiorenti rami come bastoni da paesaggio,

la vecchia radice con la forma di cane augura la buona sorte,

il Goji nutre corpo e spirito,

bere dal pozzo e godere di una lunga vita.’

Poeta dinastia Tang (752-842 dc)

 Le bacche insieme a una corretta alimentazione, uno stile di vita sano ed attività fisica possono apportare numerosi benefici tra i quali:

  • Antiossidante. Previene l’invecchiamento
  • A livello topico: dona alla pelle e ai capelli un aspetto sano
  • Antinfiammatorio
  • Stimola: metabolismo, sistema immunitario
  • Beneficio sulla vista
  • Abbassa livello di LDL: diminuzione rapida dei livelli di colesterolo cattivo nel sangue
  • Memoria e sonno: migliora benessere psicologico e la qualità della vita
  • Miglioramento funzionalità intestinali

Fonte di preziose sostanze e principi attivi naturali tra cui: polisaccaridi, acidi grassi vegetali, 18 amminoacidi, 10 minerali e vitamine (B, A e C).

Le bacche di Goji sono consigliate come integratore alimentare nel caso di sostegno per stress fisico e mentale, durante attività sportive (pre e post gara), per il recupero muscolare e la protezione cardiovascolare, durante i periodi di convalescenza e spossatezza e, per il piacere di tutte le donne, funziona da antiaging.

Non si evidenziano particolari effetti indesiderati se non una leggera interferenza con l’assorbimento di alcuni farmaci, in particolare: farmaci regolatori di pressione e diabete, anticoagulanti.

Sarebbe opportuno che le bacche non vengano consumate da soggetti allergici al polline e, in qualsiasi caso, è necessario non superare mai il dosaggio consigliato.

IN CUCINA: Il succo di Goji si sposa perfettamente con il succo di uva rossa (massimizza le proprietà antiossidanti), il succo di arancia (rinforza ulteriormente sistema immunitario) e il succo di fragola (benessere del cervello e della memoria).

Le bacche sono ottime anche da mangiare secche o da aggiungere a yogurt, macedonia, riso e insalate; impiegate nella preparazione di piatti sia dolci che salati.

La posologia è di 20/30 gr di prodotto al giorno per le bacche e 25/30 ml se si decidere di assumere il succo, preferibilmente da consumare lontano dai pasti per poter assimilarne tutte le proprietà.

 Il consiglio dell’esperta Mariella Albanese, Naturopata – Centro Olistico ‘Manipura’ – Ornago (MB):

E’ detto “frutto della longevità”, amato e coltivato nelle Valli del Tibet, è ricco di 18 tipi di aminoacidi diversi, potassio e magnesio. Mangiarne una manciata nell’arco della giornata o a colazione.

 

 

 

 

 

Condividi!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *