bg header
logo_print

Gustosi Fusilli con carciofi e crema di gorgonzola

Tiziana Colombo: per voi, Nonnapaperina

Ricetta proposta da
Tiziana Colombo

Fusilli con carciofi e crema di gorgonzola
Ricette per intolleranti, Cucina Italiana
Ricette vegetariane
Ricette senza glutine
Ricette senza lattosio
preparazione
Preparazione: 20 min
cottura
Cottura: 15 min
dosi
Ingredienti per: 4 persone
Stampa
5/5 (1 Recensione)

Fusilli con carciofi croccanti e crema di gorgonzola dop. Il Gorgonzola è tra i formaggi più conosciuti e apprezzati in Italia e  all’estero. E’ un formaggio a   pasta cruda di colore bianco paglierino, con screziature verdi dovute al processo di erborinatura, cioè alla formazione di muffe.

E’ un formaggio cremoso e morbido con un sapore particolare e caratteristico  e per apprezzarne in pieno il gusto è meglio toglierlo dal frigorifero una mezz’ora prima dell’utilizzo.

Il tipo dolce ha un sapore leggermente piccante e una stagionatura di almeno cinquanta giorni, ,  quello piccante con la pasta  più erborinata, consistente e friabile., invece, ha un sapore più deciso e forte e la stagionatura si protrae per oltre 80 giorni.

Entrambi sono prodotti con latte pastorizzato proveniente da stalle situate nella zona di origine  a cui vengono aggiunti fermenti lattici e muffe selezionate che gli conferiscono le caratteristiche venature.

Ricetta Fusilli con carciofi e crema di gorgonzola

Preparazione Fusilli con carciofi e crema di gorgonzola

In una pentola con acqua bollente salata mettete a cuocere la pasta. Pulite i carciofi, eliminate il gambo e le foglie esterne fino a che arrivate a quelle più tenere; tegliate le punte dei carciofi, dividetelo a metà, eliminate la peluria interna e affettateli il più sottilmente possibile.

In una padella antiaderente leggermente unta d’olio arrostite i carciofi, girandoli spesso con la forchetta fino a che sono ben croccanti.

In un pentolino mettete il gorgonzola a tocchetti e un pò di acqua di cottura della pasta e sbattete bene con la forchetta finché il gorgonzola fonde e si forma una cremina. Se necessario aggiungete ancora qualche cucchiaio d’acqua: deve essere una cremina densa e omogenea.

Scolate al dente. Versate nella padella con i carciofi, farla saltare qualche minuto, poi condirla con la crema di gorgonzola.

Impiattate e servite la pasta fumante con una macinata di pepe

Ingredienti Fusilli con carciofi e crema di gorgonzola

  • 250 gr. di fusilli di mais e riso Le Celizie
  • 2 carciofi
  • 100 gr. di Gorgonzola  Igor
  • 2 cucchiai di olio extravergine d’oliva
  • un pizzico di sale e pepe

Preparare i Fusilli con carciofi croccanti e crema di Gorgonzola DOP è una scelta deliziosa e appagante per molte ragioni:

  • Combinazione di Sapori: Questa ricetta unisce sapori contrastanti e complementari. I carciofi croccanti aggiungono una nota terrosa e croccante, mentre la crema di Gorgonzola DOP contribuisce con un sapore ricco e pungente. Questa combinazione di gusti crea un piatto equilibrato e gustoso.
  • Nutrizione: I carciofi sono ricchi di fibre, vitamine e antiossidanti, rendendo questa ricetta una scelta nutritiva. La crema di Gorgonzola fornisce una fonte di proteine e calcio, completando l’apporto nutrizionale.
  • Per variare il menù: Preparare Fusilli con carciofi e crema di Gorgonzola è un’alternativa interessante ai piatti di pasta più tradizionali. Offre una variazione dal solito sugo al pomodoro o alla crema, portando una nuova esperienza culinaria.
  • Semplicità e Raffinatezza: Nonostante la sua eleganza, questa ricetta è relativamente semplice da preparare. La crema di Gorgonzola DOP si fonde bene con la pasta, creando una salsa ricca e vellutata. Nel frattempo, i carciofi croccanti aggiungono una consistenza interessante.
  • Versatilità: Questa ricetta può essere adattata in base alle preferenze personali. È possibile regolare la quantità di Gorgonzola per ottenere un sapore più o meno intenso, o aggiungere ingredienti come noci tostate o prezzemolo per ulteriori strati di gusto e texture.
  • Presentazione appetitosa: I Fusilli con carciofi croccanti e crema di Gorgonzola DOP possono essere presentati in modo elegante e sono adatti per un’occasione speciale o una cena romantica. La combinazione di colori, tra il verde dei carciofi, il bianco della crema e il formaggio Gorgonzola blu-verde, crea un piatto visivamente accattivante.
  • Valorizzazione del Gorgonzola DOP: Utilizzare il Gorgonzola DOP (Denominazione di Origine Protetta) garantisce la qualità e l’autenticità del formaggio. Questo rende il piatto ancora più prelibato, sottolineando l’importanza di ingredienti di alta qualità.

In sintesi, preparare i Fusilli con carciofi croccanti e crema di Gorgonzola DOP è una scelta ideale per gli amanti del formaggio e per coloro che desiderano sperimentare sapori e consistenze unici. È una dimostrazione di come l’accoppiamento creativo di ingredienti di alta qualità possa dar vita a una deliziosa creazione culinaria.

Un piatto che non vi deluderà!

E’ stato istituito il Consorzio per la tutela del formaggio gorgonzola Dop che detiene il marchio collettivo identificativo della DOP e lo concede in uso a quanti aventi diritto e che ha l’intento di vigilare sulla tutela e sulla produzione di questo formaggio.

Il gorgonzola è prodotto con latte purissimo e di alta qualità; è molto ricco in minerali e vitamine, contiene una grande  quantità di proteine nobili , rispetto agli altri formaggi,  una percentuale di grassi non particolarmente elevata.

Il Gorgonzola può essere definito  un alimento unico e straordinario sotto tutti i punti di vista:  storico, nutrizionale e antiossidante, per le sue caratteristiche organolettiche per la sua genuinità, per la sua appetibilità e digeribilità e per le sue grandi potenzialità nella cucina :-)

Le caratteristiche del gorgonzola

Certamente, il Gorgonzola è un formaggio italiano rinomato e amato in tutto il mondo. Ecco alcune informazioni interessanti su questo formaggio:

  • Tipi di gorgonzola: Ci sono due principali tipi di Gorgonzola: il Gorgonzola Dolce (o Gorgonzola Cremificato) e il Gorgonzola Piccante. Il primo è caratterizzato da una consistenza cremosa e un sapore delicato, mentre il secondo ha un sapore più intenso e una consistenza più granulosa.
  • Processo di produzione: Il Gorgonzola è un formaggio a pasta erborinata, il che significa che contiene venature di muffa blu-verde. Il processo di produzione coinvolge l’uso di muffe Penicillium specifiche che vengono introdotte nel formaggio durante la fase di lavorazione. Successivamente, il formaggio viene bucato per consentire alle muffe di svilupparsi e creare le caratteristiche venature blu-verdi.
  • Sapore e profilo: Il Gorgonzola Dolce ha un sapore delicato e cremoso con note di burro e noci. Il Gorgonzola Piccante, d’altro canto, è più robusto e pungente, con un sapore che varia da dolce a piccante a seconda del grado di invecchiamento.
  • Utilizzo in cucina: Il Gorgonzola è un formaggio molto versatile in cucina. Può essere consumato da solo, spalmato su pane croccante o utilizzato come ingrediente in numerose ricette, tra cui salse per la pasta, risotti, insalate e pizze.
  • Apprezzato in tutto il mondo: Il Gorgonzola è stato riconosciuto con il marchio DOP (Denominazione di Origine Protetta) che ne regola la produzione e il processo di affinamento. Questo formaggio italiano è molto apprezzato sia in Italia che all’estero, contribuendo alla fama internazionale dei formaggi italiani.
  • Abbinamenti con il vino: Il Gorgonzola si abbina bene con una varietà di vini, tra cui il vino rosso Barbera, il vino bianco dolce Moscato d’Asti e il vino rosso Nebbiolo. Questi vini complementano il sapore complesso del formaggio.

Il Gorgonzola è un formaggio ricco di storia e sapore che può arricchire molte preparazioni culinarie. È apprezzato per la sua varietà di sapori e consistenze, che si adattano a diverse preferenze gastronomiche.

Origini e storia del Gorgonzola:

Le origini e la storia del Gorgonzola, uno dei formaggi erborinati più celebri d’Italia, sono affascinanti e ricche di tradizione. Ecco una panoramica delle sue origini e della sua storia:

Il Gorgonzola prende il nome da un piccolo villaggio chiamato Gorgonzola, situato nella regione della Lombardia, nel nord Italia. La sua produzione ha radici profonde nella storia italiana.

La produzione di formaggi a pasta erborinata, simili al Gorgonzola, risale a tempi antichi. Tuttavia, il formaggio che conosciamo oggi come Gorgonzola iniziò a svilupparsi nel XV secolo nella regione intorno a Milano, Lombardia.

Si ritiene che il Gorgonzola sia stato uno dei primi formaggi ad utilizzare la muffa blu-verde per creare le tipiche venature erborinate. Questo processo di “erborinatura” è stato sviluppato nel corso del tempo e ha contribuito a definire il carattere distintivo del formaggio.

La produzione tradizionale del Gorgonzola coinvolge il latte di mucca crudo e il processo di maturazione in cantine fresche e umide. La muffa blu-verde Penicillium viene introdotta durante la lavorazione, dando al formaggio le sue venature caratteristiche.

Nel 1955, il Gorgonzola ha ottenuto il riconoscimento come “Denominazione d’Origine Protetta” (DOP) in Italia, il che significa che il suo processo di produzione è regolamentato per preservarne la tradizione e la qualità.

Nel corso degli anni, sono state sviluppate due principali varianti di Gorgonzola: il Gorgonzola Dolce (o Cremificato) e il Gorgonzola Piccante. Il primo ha un sapore delicato e una consistenza cremosa, mentre il secondo è più intenso e ha una consistenza più granulosa.

Il Gorgonzola è diventato molto popolare in tutto il mondo grazie al suo sapore unico e alle sue caratteristiche erborinate. È ampiamente utilizzato in cucina per preparare salse, piatti di pasta, insalate, formaggiere e persino dessert.

l Gorgonzola è diventato un’icona della cucina italiana e un ingrediente apprezzato in tutto il mondo. La sua storia e la sua tradizione sono parte integrante del ricco patrimonio gastronomico italiano.

Oggi, il Gorgonzola continua a essere prodotto con orgoglio nella regione della Lombardia e in altre parti d’Italia, e la sua fama internazionale cresce costantemente. È un formaggio che rappresenta la maestria nella produzione casearia italiana e offre una straordinaria esperienza gustativa per gli amanti del formaggio di tutto il mondo.

Gorgonzola e carciofi: un ottimo abbinamento

carciofi sono uno degli ingredienti più utilizzati dalla cucina italiana e, in realtà, anche mediterranea. E’ coltivato soprattutto nella fascia mediterranea, sebbene venga prodotto anche negli USA. A prescindere da ciò, il carciofo propriamente detto non è altro che il fiore della pianta Cynara scolymus. In genere, il suo ciclo di vita è autunnale-primaverile. Infatti, i carciofi sono particolarmente abbondanti a partire da febbraio-marzo.

Il carciofo è apprezzato per il suo gusto, per la sua versatilità, ma anche per il suo valore nutrizionale. Esso, infatti, vanta proprietà quasi terapeutiche, almeno a giudicare dalla funzione diuretica che esercita e dalla sua capacità detossinante. I carciofi, inoltre, contengono tantissime fibre, più della maggior parte delle verdure e degli ortaggi. Eccellente è anche il contenuto di vitamine e sali minerali, infatti il carciofo apporta tanta vitamina C, come anche potassio, calcio, fosforo e magnesio.

Ricette con gorgonzola ne abbiamo? Certo che si!

5/5 (1 Recensione)
Riproduzione riservata

Aggiungi un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Puoi usare HTML tags e attributi:

<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

TI POTREBBE INTERESSARE

Cous cous con vongole e zucchine

Cous cous con vongole e zucchine, un piatto...

Uno sguardo alle vongole Tra i protagonisti di questo cous cous spiccano le vongole, tra i molluschi più apprezzati in quanto capaci di trasmettere delle note ittiche in un contesto di generale...

carbonara vegana

Carbonara vegana, un piatto audace ma squisito

Come sostituire la salsa di uova Quando si prepara una carbonara vegana la prima sfida è la sostituzione delle uova, d’altronde sono proprio queste a rappresentare l’ingrediente principale...

Gnocchi alla sorrentina

Gnocchi alla sorrentina: una ricetta a base di...

Gnocchi alla sorrentina, le differenze con la ricetta originale riguardano i formaggi Le differenze più importanti tra questi gnocchi e gli gnocchi alla sorrentina tradizionali consistono nei...