Alici al prezzemolo tipiche della festa di Saracch!

Alici al prezzemolo

Le alici al prezzemolo, ideali per un giorno di festa!

Con la ricetta delle alici al prezzemolo vi permetto d’assaggiare, metaforicamente almeno, un pezzo del mio cuore! E si perché le alici al prezzemolo sono uno degli elementi caratterizzanti della festa di Saracch, manifestazione che – nel paese in cui vivo – segna l’inizio dell’estate. Parliamo di Cavenago di Brianza e di una festa popolare che nasce nel 2017 come rievocazione storica e che coinvolge tutti gli abitanti del paese nella sua organizzazione.

La festa di Saracch è una splendida giornata di aggregazione in cui tutti noi rievochiamo le nostre origini contadine, celebriamo la bellezza del nostro dialetto e la bontà delle tradizioni dei nostri avi. In questa domenica di festa tutti gli abitanti riprendono dagli armadi abiti d’epoca o ne preparano appositamente di nuovi, seguendo lo stile della rievocazione.

Anziani, uomini, donne e bambini, ognuno nel proprio ruolo, partecipano alla grande festa in cui l’ingrediente più importante ed il motore di tutto è proprio l’entusiasmo. Un entusiasmo che ci accomuna tutti e che ci stringe in un caldo abbraccio. Per un giorno tutto il resto viene messo in pausa e persino gli impegni di lavoro o le preoccupazioni vengono dissipate dalla spensieratezza di questa manifestazione.

Abbondiamo con le alici e portiamo l’allegria!

Alici al prezzemoloLe alici al prezzemolo sono tra le protagoniste di questo straordinario giorno di festa. Infatti, presi dall’entusiasmo della festa di Saracch, lo scorso anno ne abbiamo preparate circa 20 kg! Una mattanza di povere alici che tuttavia sono state debitamente onorate dal nostro amore per il loro sapore. Una pietanza che, tipicamente, si accompagna alla polenta o impreziosisce un crostino di pane tostato. Una bontà che, dalle sue origini povere, con una materia prima economica e popolare, raggiunge vette di sapore intensissimo e peculiare.

Una ricetta preziosa, che vi trasmetto con amore e con la speranza che possa portare sulle vostre tavole un po’ dell’allegria che sperimentiamo ogni anno tra le strade del paese in occasione della festa di Saracch. Una festa così sentita e partecipata da farci dire che siamo noi stessi Saracch, così come Saracch sono le nostre adorate alici al prezzemolo! Condividete col mio paese l’amore per questa pietanza e trasportatela con voi, magari inaugurando l’avvio dell’estate con questi sapori veraci.

E non pensiate mai che possa essere una festa riservata ai soli abitanti del luogo! L’accoglienza, l’ospitalità e l’inclusione sono parte integrante dello spirito casereccio di questo evento, purché chiunque venga in visita sia in grado di condividerne lo spirito e lo stile. Io stessa non sono nata qui, ma in questo paese ho trovato il lavoro e l’amore, tanto da sentire questo posto come la mia vera casa. Nella Curt di Mumbei nacque, d’altronde, mia madre ed è inevitabile che io ne senta l’appartenenza.

Dalle acciughe sotto sale alle alici al prezzemolo

Alici al prezzemoloLe alici al prezzemolo si preparano utilizzando le acciughe sotto sale e lavorandole con nuovi processi di marinatura, fino a conferire loro un sapore completamente diverso. Come vedrete, alla conserva col sale si sostituiscono una marinatura all’aroma di aceto di vino bianco ed infine una conserva con l’olio. Inoltre, per fare in modo che il prodotto finale abbia un sapore davvero rotondo e completo, assicuratevi di scegliere un olio extravergine di qualità.

La mia indicazione, per andare sul sicuro, è scegliere dell’olio extravergine d’ oliva Carli Monocultivar Taggiasca che si distingue per l’aroma ricco, intenso ed al tempo stesso dolce e delicato. Un prodotto d’eccellenza che ha in sé note fruttate e che si accompagna ad un certificato di garanzia attestante precise proprietà organolettiche che non dovrebbero mai mancare tra i nostri ingredienti. Provate queste delizie come preferite, con la polenta o col pane, e non mancate di farmi sapere se vi sono piaciute! Vi aspetto alla prossima festa di Saracch!

Ed ecco la ricetta delle alici al prezzemolo: 

Ingredienti per 4 porzioni:

Preparazione:

Per preparare le alici al prezzemolo prendete delle acciughe sotto sale e passatele sotto l’acqua corrente fino a rimuovere tutto il sale in eccesso. Aprite le alici, una per una, rimuovendo la lisca accuratamente. Lavate i mazzetti di prezzemolo e tritate le foglioline finemente. Poi prendete degli spicchi d’aglio, sbucciateli e tagliateli a fettine sottili. Immergete le acciughe in una coppetta con dell’acqua e due bicchieri di aceto per marinarle; lasciate le acciughe a riposo in questo liquido per circa un’ora.

Trascorso il tempo indicato, togliete le acciughe dalla marinatura, scolatele bene ed asciugatele posandole su della carta assorbente. Preparate dunque il condimento. In una coppetta unite aglio, sale, prezzemolo, pepe ed olio d’oliva. Mescolate assieme questi ingredienti e poi stendete all’interno della coppetta le acciughe. Assicuratevi che le acciughe siano ben coperte di olio, dopo di che lasciatele riposare per 3 giorni prima del consumo cosicché tutti i sapori possano unirsi a dovere. Dopo i 3 giorni potrete servirle direttamente oppure introdurle nei vasetti da conserva, debitamente sterilizzati così da poterle conservare a lungo in dispensa. Buon appetito!


Nota per celiaci o sensibili al glutine

Nota per celiaci o sensibili al glutine Controllate sempre che gli ingredienti che adoperate per la preparazione delle vostre ricette senza glutine. Devono essere adatti ai celiaci e agli intolleranti al glutine, percui, verificatene la spiga sbarrata, la presenza sul Prontuario dell’AIC o le indicazioni sull’etichetta del produttore.

Nota per gli intolleranti al lattosio

Nota per gli intolleranti al lattosio Dalla nota ministeriale: E' stata eliminata la dicitura “delattosato”, in quanto precedentemente associata alla dicitura “dietetico”. Si potrà usare al suo posto la dicitura senza lattosio per i prodotti lattiero caseari e per il latte con contenuto di lattosio inferiore a 0,1 g per 100 g o ml


TI POTREBBE INTERESSARE

Aggiungi un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Puoi usare HTML tags e attributi:

<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>


CON LA COLLABORAZIONE DI

Iscriviti alla newsletter

Iscriviti