Risotto con lenticchie

Questa ricetta la dedico a Marco Zamperini (#funkyprofessor), che non ho mai conosciuto di persona, ma che da qualche giorno è come se lo conoscessi da sempre…..

Mi ha sconvolto sapere come la vita possa sfuggirci dalle mani e da quando ho letto le parole che ha scritto Paola non faccio altro che pensarci.

Alcune di quelle frasi c’è le scambiamo anche io e mio marito dopo piu di 30 anni di matrimonio:

Invecchierai con me?
Mi hai risposto che noi eravamo già vecchi.
No, vecchi si è a settant’anni, non a cinquanta. Ti ho risposto io.

Ma io non lo so, se ci arrivo a settant’anni.
Lo sai che sono dispettosa, potrei morire prima di te. Lo so, mi hai risposto tu ridendo.

E’ incredibile……. quanto a volte si è molto simili senza saperlo.

Paola come una stupida ho pianto per ore pensando a te e alla tue ragazze e a come cambia la vita in pochi attimi. Non prendermi per stupida te ne prego………

So che sei una donna incredibilmente forte e positiva, ma sono momenti difficili da gestire e conta pure su di me….

So che non lo farai mai e non chiederai mai aiuto a nessuno, ma sappi che tante persone sarebbero pronte a darti un aiuto concreto. Io ci sono!

Ho scelto questa ricetta con l’auspicio di un po’ di fortuna!

Ingredienti per 4 persone:

  • 320 gr. di riso carnaroli Riserva San Massimo
  • 150 gr. di lenticchie
  • 30 gr. di parmigiano grattugiato stagionato 36 mesi
  • uno scalogno
  • brodo vegetale
  • olio extra vergine di oliva
  • sale

Preparazione

In un recipiente pieno d’acqua mettete in ammollo le lenticchie una notte intera.

Sciacquate e sgocciolate le lenticchie e mettetele in una pentola con acqua fredda fino a coprirle, portatele ad ebollizione e fatele cuocere per circa mezz’ora.

Sgocciolate tenendo da parte il liquido di cottura.

In un tegame con due cucchiai d’olio fate appassire lo scalogno,unite le lenticchie e bagnate il tutto con un paio di mestoli del liquido di cottura tenuto da parte prima e lasciate cuocere per un altra mezz’ora.

Aggiungete il riso e continuate la cottura unendo man mano mestoli di brodo. Spegnete il fuoco e mantecate con il parmigiano reggiano per un paio di minuti.

Servite subito.

Condividi!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *