Zucchine sott’olio a km.zero!

1 Stella2 Stelle3 Stelle4 Stelle5 Stelle (Ancora nessun voto)
Loading...Loading...
  • Porzioni per
    4/6 barattoli grandi
  • Tempo Totale
    1 Giorno 2 Ore
zucchine sottolio

Sfiziose per un aperitivo e gustose come contorno

Oggi mentre preparavo le zucchine sott’olio da conservare per quest’inverno, mi facevo e mi rispondevo a delle domanda e ho pensato di condividere con voi i miei pensieri.

Chi è tra di noi che non dedica almeno cinque minuti al giorno alla ricerca sul web di rimedi fai da te per la cura di questo o di quell’altro malessere? E chi non ha provato a seguire una dieta a base dell’uno o l’altro alimento, al fine di appurare i benefici in capo alla propria salute?

Il cibo, croce e delizia di noi tutti, può realmente rappresentare per noi un valido alleato ma è necessario stare al contempo molto attenti: arma a doppio taglio, alcuni alimenti possono rivelarsi distruttivi per la nostra salute. Scopriamo insieme quali cibi prediligere e quali, invece, evitare.

1. Impariamo a distinguere

E’ ormai noto come ridurre il consumo di cibi grassi e di zuccheri  rappresenti la formula magica per tutelare la nostra salute. Ma siamo davvero sicuri di conoscere a pieno le tipologie di grassi e di zuccheri dai quali rifuggire? Non tutti i grassi infatti sono uguali.

Esistono grassi, meglio noti come grassi insaturi, che, se ben dosati nella nostra alimentazione, risultano assolutamente benefici per la nostra salute.

Pensiamo a quelli contenuti nella frutta secca ad esempio, o nell’olio extravergine di oliva.

E che dire degli zuccheri? Noti per la loro cattiva reputazione, anch’essi non sono tutti uguali.

Gli zuccheri della frutta e quelli contenuti in pasta e pane, ad esempio, rappresentano una buona e sana fonte di energia per il nostro organismo e che nulla hanno a  che vedere con quelli -distruttivi- contenuti nelle bibite gasate.

2. Frutta, verdura … e non solo

Chi non vorrebbe rimanere, almeno nell’aspetto, sempre giovane?

L’invecchiamento è invece, purtroppo, un processo naturale ed inarrestabile, questa è la dura realtà. Ma di recente si sono posti i riflettori su una possibilità, quella di rallentare il processo di invecchiamento.

Il miglior cibo, quello in assoluto più sponsorizzato ai giorni d’oggi, è rappresentato da frutta e verdura, ma, è bene che si sappia, non è l’unico.

Frutta secca, te verde e bianco, germe di grano, cacao ed un po’ di vino rosso non dovrebbero mai mancare sulle nostre tavole in quanto portatori di un elevato potere antiossidante.

3. Mangiare con calma e variare alimentazione

Il benessere psico-fisico rappresenta, per tutti, il bene più prezioso. Eppure godere di una buona salute oggi sembra obiettivo relegato al piano della fantascienza: troppo lo stress, troppa la fretta.

Vivere di corsa, mangiare un panino al volo e in tutta fretta, non rappresentano certo un bel biglietto da visita per garantire al nostro corpo una corretta e sana forma fisica.

Di contro, un’alimentazione varia rappresenta la formula vincente per garantire al nostro organismo un equilibrato apporto di validi nutrienti. E’ vero, le aspettative di vita sono aumentate, ma ammettiamolo, siamo tutti malati.

Eh già, perché non esiste individuo oggi che non debba fare i conti con il malessere psico-fisico, in qualsiasi forma esso si manifesti, ma fare le scelte giuste a tavola aiuta davvero.

Proviamoci almeno.

 

Ingredienti per 4/6 barattoli grandi

Ingredienti

  • 500 gr zucchine essiccate
  • 2 lt d'acqua
  • 1/2 bicchiere aceto di riso
  • 2 spicchi d'aglio
  • q.b. peperoncino (facoltativo)
  • q.b. pepe rosa in grani
  • q.b. olio extra vergine d'oliva

Procedimento

Preparazione

  1. Tagliare le zucchine non troppo sottili, e mettetele stese sopra un asciugamano pulito e farle seccare al sole, girandole ogni tanto per farle asciugare bene, per almeno 3 giorni oppure adoperate, se lo avete, l'essiccatore

    E' meglio coprirle con una tovaglia leggera per evitare che si posino gli insetti.
  2. Portare ad ebollizione l'acqua con l'aceto, immergere le fettine di zucchine  secche per 2-3 minuti, scolarle per bene e rimettetele ad asciugare su un asciugamano pulito. per circa 24 ore

    A questo punto potete invasare a strati nel vaso pulito e sterilizzato. Prima le zucchine, poi l'aglio tagliato a lamelle sottili, del peperoncino tagliato a pezzettini, il pepe rosa in grani e continuare a fare strati fino ad esaurimento degli ingredienti e poi ricoprire di olio.

    Lasciare riposare qualche ora prima di metterle in dispensa e attendere una quarantina di giorni giorni prima di consumarle.

Condividi!

6 commenti a “Zucchine sott’olio a km.zero!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *