bg header
logo_print

L’estate ha il profumo del liquore al basilico

Tiziana Colombo: per voi, Nonnapaperina

Ricetta proposta da
Tiziana Colombo

liquore al basilico
Ricette per intolleranti, Cucina Italiana
Ricette vegetariane
Ricette senza glutine
Ricette senza lattosio
preparazione
Preparazione: 01 ore 00 min
cottura
Cottura: 01 ore 00 min
dosi
Ingredienti per: 4 persone
Stampa
Array
4.5/5 (2 Recensioni)

Liquore al basilico: un ottimo digestivo

Il suo sapore lo rende l’ideale per molti piatti, ma anche per bevande calde e fredde. Inoltre, trattandosi di una pianta con notevoli proprietà benefiche, è possibile anche prepararne un decotto e godere di tutti i suoi effetti.

Il liquore al basilico e limone porta con sé un po’ dei benefici del suo ingrediente protagonista! È ricco di minerali come calcio, potassio, selenio, ferro, zinco, fosforo e magnesio, ma contiene anche buone dosi di vitamina A, B1, B2, B3, B5, B6, C, E, K e J, e di omega-3.

Si tratta di un perfetto antiossidante, di un antinfiammatorio e di un antibatterico, ed è capace di proteggere il nostro organismo dalle malattie e dai danni dei radicali liberi.

Questa pianta aromatica si presenta anche come una valida alleata dell’apparato gastrointestinale, cardiocircolatorio, respiratorio e del sistema nervoso, e fa anche molto bene alle ossa. In poche parole, si tratta di un ingrediente che può dare un sapore particolare e fresco al liquore fatto in casa, nonché conferire ad esso delle importanti proprietà utili per salvaguardare la nostra salute.

Basilico e limone creano un’unica aroma, regalando a questo liquore fatto in casa un gusto a dir poco fuori dal comune. La freschezza del basilico si intreccia con il sapore dolce e acidulo del limone, ma anche con i suoi benefici.

Il liquore al basilico e limone ci può regalare anche un ulteriore rinforzo per il sistema immunitario e aiutarci a promuovere in particolare la salute della pelle, svolgendo un’azione depurativa, idratante e stimolante per la produzione del collagene.

Dal gusto al benessere, ci sono sicuramente tanti buoni motivi per preparare questo liquore, non credete?

Ricetta liquore al basilico

Preparazione liquore al basilico

Per preparare il liquore al basilico lavate e asciugate le foglie di basilico fresche . Per ottenere un liquore al basilico ottimo è meglio scegliere le foglie più carnose.

Versate l’alcool, il basilico, il ginepro e la scorza di limone in un contenitore di vetro a chiusura ermetica. Chiudete e lasciate in infusione per 7 giorni in luogo fresco e al buio, ricordando di scuotere almeno una volta al giorno il composto.

Preparate lo sciroppo versando acqua e zucchero in un pentolino. Fate cuocere finché lo zucchero si è completamente sciolto. Spegnete e lasciate raffreddare completamente.

Filtrate con un panno di cotone l’infuso di alcool e unite allo sciroppo. Mescolate bene e lasciate in un contenitore a chiusura ermetica di vetro.

Mescolate il liquore almeno una volta alla settimana e fate riposare in un luogo buio e fresco per almeno 20 giorni. Imbottigliate e tenete in frigorifero. Prima di servirlo lasciatelo qualche minuto a temperatura ambiente .

Ingredienti liquore al basilico

  • 100 g di foglie di basilico
  • 500 ml di alcool 95°
  • 500 ml di acqua
  • 400 g di zucchero di canna
  • Qualche bacca di ginepro
  • Qualche pezzettino di scorza di limone.

Basilico: un profumo unico

L’estate ha il profumo del liquore al basilico. L’uso di questa pianta in cucina è diffusissimo, solitamente si usano solo le foglie: fresche o essiccate.  Si aggiunge nelle pietanze alle fine della preparazione.  E’ meglio sminuzzarlo con le mani per evitare che perda sapore.

Scegliete le foglie intatte, di un bel colore brillante e vivo. Lo vediamo sempre più spese sul balcone di casa, durante i mesi primaverili ed estivi: se tagliate le foglie direttamente dalla pianta, recidete quelle più in alto.

Si sposa bene con la pasta e con pomodoro e melanzane. Si combina bene anche con aglio, cipolla e olive. È tradizione aggiungere qualche foglia alla passata di pomodoro in bottiglia che si prepara in estate per consumarla in inverno.

L’impiego più affascinante in cucina si trova nella preparazione del pesto alla genovese, tipico di tutta la riviera da Genova fin oltre confine, in Provenza, dove prende il nome di pistou.

Un erba aromatica dalle molte proprietà

Il basilico viene impiegato come sostanza stimolante dell’apparato intestinale, in quanto, le sue proprietà facilitano la digestione e favoriscono l’appetito.

Un altro utilizzo comune è dato per le sue proprietà carminative, per chi soffre di coliche, mal di testa, emicranie e problemi alle vie urinarie. E’ molto indicato anche per problemi a carico dell’apparato respiratorio in quanto è espettorante, quindi per la tosse, l’asma, problemi ai seni paranasali, raffreddore, influenza, bronchite e raffreddamenti in generale.

Ha inoltre proprietà sedative, quindi per chi è stressato, ha un sonno disturbato, nervosismo, sbalzi d’umore. Ci tiene lontani gli insetti ed è efficace contro le punture di insetti e scorpioni; calma la nausea e il vomito, apporta benefici alla pelle, ai dolori muscolari e reumatici.

E’ in grado di aumentare la produzione di latte materno durante l’allattamento. Cosa volere di più da questa pianta?

Esistono più di 40 varietà di basilico, tra cui cito:

  • Genovese: è la varietà più nota, a foglie larghe; ha un aroma unico ed è usato per la preparazione del pesto.
  • Napoletano: chiamato anche basilico a foglie di lattuga, ha le foglie dai margini frastagliati e un sapore simile quello genovese, ma leggermente mentolato.
  • Basilico a piccole foglie: è una varietà dal retrogusto di limone.
  • Porpora: così chiamato per le sue foglie rosse, ha un aroma particolare, leggermente piccante.
  • Thailandese: il suo sapore ricorda i chiodi garofano insieme a un aroma mentolato. È usato in piatti esotici.
  • Messicano: chiamato anche basilico cannella per il suo sapore.
  • Basilico fine verde: dalle foglie allungate e il sapore dolce.

liquore al basilico

Liquore al Basilico: una sinfonia di aromi e salute

Il liquore al basilico si distingue come una bevanda raffinata e versatile, perfetta per ogni occasione. Con la sua dolcezza naturale e la freschezza distintiva del basilico, questa bevanda si adatta sia come digestivo a fine pasto che come aperitivo. Preparare questo liquore a casa significa offrire ai propri ospiti un’esperienza di gusto unica e memorabile.

Non solo il liquore al basilico è delizioso, ma offre anche benefici salutari. Il basilico è conosciuto per le sue proprietà antiossidanti e per il suo effetto calmante. Questo rende il liquore non solo un piacere per il palato, ma anche un alleato per il benessere.

La preparazione di questo liquore è un processo creativo e al tempo stesso semplice. Richiede pochi ingredienti: foglie fresche di basilico, alcool per liquori, zucchero e acqua. La sfida sta nell’equilibrare i sapori, assicurandosi che la freschezza del basilico si fonda armoniosamente con la dolcezza dello zucchero.

Offrire il liquore al basilico ai propri ospiti è un modo sicuro per fare una splendida figura. La sua unicità e il suo sapore sofisticato lo rendono ideale per serate speciali, incontri informali o anche come regalo fatto in casa

Il liquore al basilico è molto più di una semplice bevanda. È un viaggio sensoriale che unisce gusto, salute e freschezza in un bicchiere. Spero che questa guida vi abbia ispirato a sperimentare e a condividere questo delizioso liquore con amici e familiari.

Ricette liquori ne abbiamo? Certo che si!

4.5/5 (2 Recensioni)
Riproduzione riservata

4 commenti su “L’estate ha il profumo del liquore al basilico

  • Dom 1 Lug 2012 | Alessandra ha detto:

    Sono io che devo ringraziare te, primo per tutte le informazioni in più che ho appreso su questa pianta, secondo per il link alla mia ricetta.
    Grazie davvero e complimenti per il blog
    Alessandra

  • Dom 1 Lug 2012 | Alessandra ha detto:

    Sono io che devo ringraziarti: per tutte le informazioni i più che ho appreso e per il link alla mia ricetta.
    Grazie davvero e complimenti per il blog
    Alessandra

  • Mar 3 Lug 2012 | Italians Do Eat Better ha detto:

    Grazie per i consigli :)

  • Mer 4 Lug 2012 | simona ha detto:

    Buongiorno! quante cose interessanti in questo bel blog! ricette, consigli, spiegazioni molto utili! grazie per essere passata da me ti seguo volentieri:) buona mattina:*

Aggiungi un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Puoi usare HTML tags e attributi:

<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

TI POTREBBE INTERESSARE

Cocktail leggero con azzeruoli

Cocktail leggero con azzeruoli per un aperitivo rinfrescante

Un focus sugli azzeruoli Gli azzeruoli sono frutti molto particolari e sono ideali per un cocktail leggero come questo. Un tempo erano molto consumati, poi caddero nell’oblio durante l’età...

bevanda al tamarindo

Una bevanda al tamarindo per rinfrescarsi con gusto

Come dolcificare la bevanda al tamarindo La bevanda al tamarindo è buona così com’è, soprattutto per chi ama i sapori intensi, aromatici e vagamente astringenti. Tuttavia, potete anche...

Frappe al gianduia

Frappè al gianduia, una versione che sa di...

Come fare un frappè perfetto? Ecco qualche trucchetto Preparare il frappè al gianduia è semplicissimo, basta versare tutti gli ingredienti nel frullatore e frullare fino a quando non si ottiene...