Pastissada di manzo

Tempo di preparazione:

La Pastissada de manzo è uno dei piatti friuliani più gustosi e sembra che la sua ricetta sia originaria del veronese. Si tratta di uno stufato preparato con carne di manzo (molti usano anche la carne di cavallo) che è cucinato dopo aver fatto marinare la carne nel vino rosso e in seguito è fatta cuocere insaporendola con spezie ed aromi.

Il manzo è una carne molto saporita che si presta ad un grande numero di preparazioni e a molte tecniche di cottura; è buono arrosto, alla brace, alla griglia, al forno, in padella …

Ingredienti per 6 persone

  • 1 kg di polpa di manzo,
  • 60 g di lardo senza glutine e senza lattosio,
  • burro chiarificato,
  • una cipolla,
  • una carota,
  • un gambo di sedano,
  • prezzemolo, salvia, rosmarino,
  • un bicchiere di vino bianco secco,
  • noce moscata,
  • olio extravergine d’oliva
  • sale, pepe

Preparazione

Una volta la pastizzada era solo di cavallo, oggi è più comune questa; e le preparazioni presentano anche alcune differenze sostanziali. In questo caso il pezzo di carne che dovrà essere unico, di forma regolare, tratto preferibilmente dalla lombata, deve essere steccato con pezzetti di lardo, inseriti nella polpa con la punta di un coltellino; poi legato, perché non si disfi cuocendo; e, sotto lo spago, vanno inserite delle foglie di salvia.

Intanto, preparate un bel soffritto con il resto del lardo, cipolla, carota, sedano, rosmarino, prezzemolo, tutto tritato assieme; fate prendere colore, unite quattro cucchiai d’olio e uno di burro. Quando si forma un bell’intingolo, mettete dentro la carne, fatela rosolare un poco, aggiustate di sale e pepe, unite anche un pizzico di noce moscata, e poi il vino.

Aspettate che il fondo si riduca di nuovo, aggiungete brodo oppure acqua tiepida, che arrivi a coprire la carne a filo. Portate così a cottura, alla fine passate la salsa al setaccio, versatela sulla carne affettata e servite.

questo piatto potete assaggiarlo e gustarlo all’Osteria della Stazione di Milano

Condividi!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *