bg header
logo_print

Risotto con luppolo e gorgonzola, un primo aromatico

Tiziana Colombo: per voi, Nonnapaperina

Ricetta proposta da
Tiziana Colombo

Risotto con luppolo e gorgonzola
Ricette per intolleranti, Cucina Italiana
Ricette vegetariane
Ricette senza glutine
Ricette senza lattosio
preparazione
Preparazione: 00 ore 05 min
cottura
Cottura: 00 ore 20 min
dosi
Ingredienti per: 4 persone
Stampa
5/5 (2 Recensioni)

Il Risotto con luppolo e gorgonzola è una deliziosa creazione culinaria che unisce la tradizione dei risotti italiani con un tocco di innovazione. Ciò che rende questa ricetta unica è l’uso dei fiori di luppolo come ingrediente principale. Mentre il procedimento di base è simile a quello degli altri risotti, con il riso tostato e cotto gradualmente nel brodo, è il luppolo che conferisce a questa pietanza un carattere distintivo.

Il luppolo, noto principalmente per il suo utilizzo nella produzione di birra, porta al piatto una nota di amarezza e un aroma unico. Questo ingrediente insolito aggiunge profondità e complessità al sapore del risotto, creando una combinazione sorprendente con il formaggio Gorgonzola, noto per il suo gusto ricco e cremoso. Il Parmigiano Reggiano, un altro protagonista della cucina italiana, contribuisce a completare questa esperienza culinaria con il suo sapore irresistibile.

Il processo di preparazione del risotto con luppolo e gorgonzola segue la tradizione dei risotti italiani, con il riso che viene lentamente cotto nel brodo, aggiungendolo gradualmente per assorbire i sapori. La mantecatura finale, come sempre, è ricca e cremosa, grazie al contributo combinato del gorgonzola e del Parmigiano Reggiano.

Questa interpretazione innovativa del risotto italiano è un tributo all’arte culinaria che cerca di spingersi oltre i confini tradizionali. Il Risotto con Luppolo e Gorgonzola offre un’esperienza gustativa unica che sposa sapori classici con ingredienti insoliti. È un piatto che celebra la diversità e la creatività culinaria, dimostrando che la cucina italiana è sempre pronta a sorprenderci con nuove e deliziose combinazioni di sapori.

 

Ricetta risotto con luppolo e gorgonzola

Preparazione risotto con luppolo e gorgonzola

Per preparare il risotto con luppolo e gorgonzola iniziate proprio dai fiori di luppolo. Lavateli, sfogliateli e saltateli in padella insieme all’olio di scalogno. Quando saranno dorati unite il riso e fatelo tostare.

Ora aggiungete il brodo caldo poco per volta e mescolate spesso. Quando il riso sarà cotto, aggiustate di sale e pepe,  spegnete il fuoco e mantecatelo con il gorgonzola fatto a cubetti e il Parmigiano Reggiano ben grattugiato. Servite il piatto caldo e buon appetito.

Ingredienti risotto con luppolo e gorgonzola

  • 320 gr. di riso Carnaroli
  • 1 lt e mezzo di brodo vegetale
  • 8 fiori di luppolo selvatico freschi
  • 130 gr. di gorgonzola dolce IGOR
  • 40 gr. di Parmigiano Reggiano grattugiato
  • 3 cucchiai di olio allo scalogno (vedi ricetta olio allo scalogno)
  • un pizzico di sale e pepe.

Risotto con luppolo e gorgonzola, una delicata combinazione di ingredienti

Quale riso utilizzare? Il risotto è una delle pietanze più amate e versatili della cucina italiana, e l’arte di prepararlo è un vero e proprio tesoro culinario. Uno dei piaceri di cucinare risotto sta nella scelta del tipo di riso da utilizzare, e in questo caso, quando si tratta di un Risotto con Luppolo e Gorgonzola, il riso Carnaroli è la scelta perfetta.

Il Carnaroli è considerato il re dei risi per risotto, ed è la varietà ideale per preparazioni che richiedono temperature elevate e cotture prolungate. La sua capacità di assorbire i liquidi, mantenendo una consistenza cremosa senza diventare troppo scotto, è una caratteristica che lo rende insostituibile in cucina. Durante la cottura, il Carnaroli aumenta di dimensioni, catturando e trattenendo il sapore dei condimenti, il che lo rende perfetto per piatti come il Risotto con Luppolo e Gorgonzola.

Curiosamente, il Carnaroli, considerato un classico nella cucina italiana, è una varietà relativamente recente. È stato sviluppato da Ettore De Vecchi nel dopoguerra, basandosi su due varietà preesistenti: il Lavarone e il Vialone Nero. Questa nuova varietà ha conquistato rapidamente la cucina italiana grazie alle sue eccezionali qualità culinarie.

Il Risotto con Luppolo e Gorgonzola è una combinazione di sapori delicati e raffinati. Il luppolo aggiunge un tocco di amarezza e un profumo caratteristico, mentre il Gorgonzola, con il suo sapore ricco e cremoso, completa l’esperienza gustativa. Il riso Carnaroli agisce come la tela su cui questi sapori si mescolano e si fondono in un piatto straordinario.

La scelta del riso gioca un ruolo fondamentale nella preparazione di un risotto eccezionale, e il Carnaroli è la varietà perfetta per il vostro Risotto con Luppolo e Gorgonzola. Questa combinazione di ingredienti rappresenta davvero l’eccellenza della cucina italiana, un’arte culinaria che celebra la tradizione e l’innovazione in un piatto che delizia il palato e soddisfa i sensi.

Quale gorgonzola utilizzare?

Il gorgonzola ricopre una funzione fondamentale per questo risotto con il luppolo, in quanto interviene in fase di mantecazione. Il gorgonzola è un formaggio molto particolare ed erborinato. Per questo motivo molti ne rifiutano il consumo. In realtà è regolato da un disciplinare molto stringente, che garantisce il suo delizioso sapore e la totale salubrità. Ad ogni modo, in occasione di questa ricetta, va utilizzato esclusivamente il gorgonzola dolce, in quanto quello piccante stonerebbe e coprirebbe del tutto gli altri ingredienti. Anzi, vi consiglio di utilizzare il gorgonzola dolce Igor, che è tra i migliori d’Italia. D’altronde Igor è una garanzia quando si parla di gorgonzola in quanto l’intera linea di produzione è dedicata a questo formaggio.

Il gorgonzola, checchè ne dica il senso comune, è anche nutriente. Contiene molte proteine, quasi a livello dei formaggi stagionati. Inoltre è ricco di vitamina D, che fa bene al sistema immunitario, e di calcio, che giova alle ossa e ai denti. Contiene anche una discreta percentuale di grassi, ma non è molto calorico. Con le sue 314 kcal per 100 grammi si pone al di sotto dei più accreditati formaggi, come il Parmigiano Reggiano e il Grana Padano.

Le proprietà dei fiori di luppolo

Il luppolo cos’è? Il luppolo è una pianta dal fusto rampicante che cresce spontanea nelle regioni settentrionali a clima temperato (Inghilterra e America settentrionale comprese) e in climi consimili più a sud, in montagna, come a esempio nell’Europa meridionale. I romani lo coltivavano, ma in Inghilterra la coltivazione ebbe inizio soltanto nel XVI secolo.

I fiori di luppolo sono gli ingredienti più particolari di questo risotto, e lo contraddistinguono rispetto alle altre preparazioni della medesima categoria. Vengono impiegati come se fossero una base e allo stesso tempo un condimento. Proprio per questo vanno passati in padella, per poi accogliere il riso da tostare. Il sapore dei fiori di luppolo è suggestivo in quanto decisamente aromatico e con un forte retrogusto amaro, che impreziosisce questa ricetta, soprattutto a seguito della mantecatura. Il sapore amaro del luppolo, tra l’altro, risulta utile anche per la preparazione della birra.

Risotto con luppolo e gorgonzola

I fiori di luppolo eccellono dal punto di vista nutrizionale, infatti sono ricchi di vitamine, sali minerali e abbondano di antiossidanti. Queste sostanze sono molto utili per l’organismo, in quanto assolvono a molte funzioni e aiutano a prevenire il cancro. I fiori di luppolo esercitano poi alcune proprietà curative, in quanto aiutano a risolvere i mal di testa e a curare l’insonnia. Il loro effetto è simile a quello della camomilla, benché un po’ più tenue.

Come preparare l’olio allo scalogno?

Il risotto con luppolo e gorgonzola è un primo facile e veloce, che si avvale del contributo dell’olio. A tal proposito, vi consiglio di utilizzare quello aromatizzato allo scalogno, che allo stesso tempo assolve alla sua funzione di “grasso da cottura” e sostituisce egregiamente il soffritto. L’olio aromatizzato allo scalogno è abbastanza delicato e propone le tipiche note aromatiche del celebre bulbo. Lo si trova in vendita presso alcuni supermercati, ma vi consiglio di prepararlo in casa. A questo scopo, potete seguire la ricetta dell’olio allo scalogno, che ho pubblicato qui sul sito.

Il procedimento è semplice, l’unica difficoltà risiede nel dosaggio degli ingredienti. L’olio, infatti, deve sapere decisamente di scalogno e allo stesso tempo risultare abbastanza leggero. Ad ogni modo la ricetta richiede l’uso del sifone, che permette una totale infusione degli aromi dello scalogno all’interno dell’olio. Il sifone, riempito con l’olio e con lo scalogno fatto a julienne, va caricato a gas. Il liquido che se ne ricava va infine filtrato e fatto riposare in frigorifero per un’ulteriore stabilizzazione. Questo tipo di olio può essere utilizzato sia per i condimenti a crudo che per le cotture, proprio come avviene in questo caso.

Ricette con gorgonzola ne abbiamo? Certo che si!

5/5 (2 Recensioni)
Riproduzione riservata

Aggiungi un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Puoi usare HTML tags e attributi:

<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

TI POTREBBE INTERESSARE

Gnocchetti con gamberetti

Gnocchetti con gamberetti, un primo per la Festa...

Un condimento speciale per gli gnocchetti con gamberetti e zafferano Gli gnocchetti con gamberetti si prestano a condimenti di varia natura, ma reputo che il condimento proposto in questa ricetta...

Pici all’aglione

Pici all’aglione, un piatto contadino della cucina toscana

Come si prepara il sugo all’aglione Preparare il sugo per i pici all'aglione è davvero semplice, basta ricavare dal bulbo dell’aglio una certa quantità di spicchi (almeno uno a persona) e...

Zuppa di legumi con funghi e castagne

Zuppa di legumi con funghi e castagne, una...

Come scegliere i legumi La ricetta della zuppa di legumi con funghi e castagne è pensata per garantire ampia flessibilità nella scelta degli ingredienti. Di base potete utilizzare i legumi che...