bg header
logo_print

Frolla al cacao con lamponi, una combinazione ottima

Tiziana Colombo: per voi, Nonnapaperina

Ricetta proposta da
Tiziana Colombo

Frolla al cacao con lamponi
Ricette per intolleranti, Cucina Italiana
Ricette vegetariane
Ricette senza glutine
Ricette senza lattosio
preparazione
Preparazione: 01 ore 00 min
cottura
Cottura: 01 ore 00 min
dosi
Ingredienti per: 4 persone
Stampa
Array
4.8/5 (8 Recensioni)

Frolla al cacao con lamponi, un delicato contrasto di sapori e colori

La frolla al cacao con lamponi è una torta simile alle crostate, che spicca per alcuni particolari abbinamenti e per una texture decisamente più morbida. La parte superiore non è formata dalla classica frolla sistema a reticolo, bensì da una soffice ganache. Per quanto concerne gli abbinamenti, emergono chiaramente i sapori del cacao e dei lamponi, un’accoppiata che sorprende sia come gusto che come contrasto tra tonalità scure e rosso vivaci. Inoltre, vi è un impiego massiccio del cioccolato bianco.

Ricetta frolla al cacao con lamponi

Preparazione frolla al cacao con lamponi

Per preparare la frolla al cacao con lamponi dovrete partire dalla ganache. Per realizzarla, tritate il cioccolato bianco e fate bollire la panna con un pizzico di sale. Poi aggiungete il cioccolato tritato in una ciotola e incorporate la panna ancora molto calda. Infine, amalgamate con una frusta fino a quando il cioccolato si sarà sciolto, alla fine dovreste ottenere una crema densa e liscia. Fate raffreddare completamente la crema, poi copritela con pellicola trasparente e mettetela in frigo per 12 ore. Dopo montatela fino ad ottenere una crema spumosa. Intanto preparate la frolla, seguendo la ricetta della pasta frolla al cacao, poi stendetela su un piano infarinato fino ad avere uno spessore di 1,5 centimetri.

Trasferite la frolla in una tortiera imburrata e infarinata, rimuovete l’impasto in eccesso e bucherellate con i rebbi di una forchetta. Infine, coprite con la carta da forno e metteteci sopra dei fagioli secchi. Si tratta di un accorgimento molto diffuso per evitare che la frolla non ecceda in volume. Cuocete per 20 minuti, poi togliete la carta forno, i fagioli e proseguite la cottura per altri 10 minuti. Terminata la cottura, fate riposare la frolla nel forno e sformatela. Versate all’interno della frolla un abbondante strato di marmellata e fate riposare in frigorifero per 30 minuti circa. Trascorso questo lasso di tempo, stendete un altro strato di marmellata e la ganache. Livellate bene e lasciate riposare in frigorifero per tre ore. Trascorso questo lasso di tempo, lasciate la torta a temperatura ambiente per 10 minuti, poi decoratela con lamponi freschi e ribes interi. Ora non vi resta che servire la vostra delizia!

Per la frolla

Per la ganache

  • 200 gr. di cioccolato bianco il Modicano,
  • 100 gr. di panna fresca consentita,
  • 1 pizzico di sale.

Per la decorazione

  • 130 gr. di marmellata di frutti di bosco,
  • q. b. di lamponi e di ribes.

A giudicare dalla foto, la frolla al cacao con lamponi potrebbe apparire complessa, ma in realtà è adatta anche ai principianti. Si tratta, infatti, di preparare la frolla, cuocerla e riempirla con un paio di strati di marmellata e poi con la ganache. La decorazione vede come protagonisti i frutti rossi, che esercitano sempre un certo impatto estetico, e i lamponi. Cioccolato e lamponi è un abbinamento, dal mio punto di vista, divino.

Come realizzare la frolla?

La frolla al cacao è il pezzo forte di questa ricetta, uno degli elementi che la caratterizza maggiormente. Anche in questo caso non si segnalano difficoltà di sorta, in quanto il procedimento è quasi identico agli altri tipi di frolla. Si tratta, infatti, di inserire il cacao nell’impasto, incorporandolo alla farina, all’amido, all’olio, allo zucchero, all’uovo e al lievito. Vi consiglio comunque di seguire la ricetta sulla pasta frolla al cacao gluten free, che vi spiega come preparare un’eccellente frolla fatta in casa.

La pasta frolla è senza glutine in quanto è realizzata con la farina di riso. Una scelta che genera sentori più delicati e più genuini, senza compromettere nulla dal punto di vista della texture. La preparazione impone comunque l’impiego di due addensanti diversi, in modo da sostenerla in fase di cottura: l’amido di mais e la fecola di patate. Per il resto, si tratta di una frolla squisita, adatta ai celiaci, ma che piace a tutti.

Frolla al cacao con lamponi

Una ganache davvero speciale

La ganache dona un aspetto elegante a questa frolla al cacao con lampone, oltre a incidere sul sapore. Nello specifico, è realizzata con il cioccolato bianco e la panna. E’ quindi molto dolce, un motivo in più per cui andrebbe bilanciata con un pizzico di sale. Il procedimento è quasi banale: si trita il cioccolato, si riscalda la panna e si uniscono i due ingredienti fino a ottenere una crema liscia. Poi si fa riposare la crema in frigo e solo dopo si monta per farla diventare spumosa. Vi consiglio di prestare attenzione alla qualità degli ingredienti, a tal proposito è opportuno utilizzare il cioccolato bianco de Il Modicano, che è tra i migliori in commercio.

E’ un cioccolato vegano, realizzato con il latte di riso al posto del latte normale, una ragione in più per gli intolleranti al lattosio. Pur proponendo un sapore diverso dagli altri cioccolati bianchi è davvero squisito. Per quanto riguarda la panna, vi basterà sostituirla con una variante delattosata per renderla adatta agli intolleranti al lattosio. Questo tipo di panna è buona come la variante normale e conserva le medesime proprietà nutrizionali. E’ possibile sostituire la ganache di cioccolato bianco con la ganache di cioccolato fondente.

Il lampone, il re dei frutti rossi

I lamponi giocano un ruolo importante in quanto vengono posti alla fine, a mo’ di decorazione sulla frolla al cacao. Il loro rosso vivace dei lamponi contrasta sia con le tonalità scure della frolla sia con il candore della ganache. Ovviamente impatta anche sul sapore, reso ancora più complesso dalle note acidule dei lamponi. Il lampone è anche un frutto nutriente ed ha un profilo nutrizionale simile a quello della fragola. Si segnalano quindi buone dosi di vitamina C (che aiuta il sistema immunitario) e un buon apporto di potassio e di altri sali minerali. Come molti alimenti vegetali di colore rosso, il lampone contiene la luteina e il licopene, che sono due antiossidanti che contrastano la formazione del cancro.

Ci sono frutti che si contraddistinguono per un numero importante di proprietà benefiche e il lampone è senza dubbio annoverabile in questo elenco. Il suo colore inconfondibile lo rende un ospite immancabile delle tavole di chi punta non solo al sapore e alla salute, ma anche all’effetto estetico finale.

Quali sono gli effetti benefici che è in grado di portare all’organismo? Tra i più rilevanti è senza dubbio possibile ricordare l’influenza positiva sul sistema immunitario data dalla vitamina C, una sostanza che rappresenta anche una portentosa alternativa antitumorale.

Come non citare poi la presenza di fibre solubili, che ricoprono un ruolo decisivo sia per quanto riguarda le regolarità intestinale e per quel che concerne il controllo dei livelli di colesterolo cattivo nel sangue, il che significa che il lampone svolge una fondamentale attività preventiva nei confronti delle patologie cardiovascolari.

Insieme al lampone, per variare un po’ di tonalità e di gusto, andrebbero posti i ribes. Valgono comunque le stesse considerazioni in termini di gusto e di proprietà nutrizionali. D’altronde, si tratta pur sempre di frutti rossi.

Ricette torte ne abbiamo? Certo che si!

4.8/5 (8 Recensioni)
Riproduzione riservata

Aggiungi un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Puoi usare HTML tags e attributi:

<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

TI POTREBBE INTERESSARE

Barfi di anacardi

Barfi di anacardi, una variante del celebre dolce...

Barfi di anacardi, una delizia da gustare I barfi di anacardi sono più buoni dei barfi classici, in quanto sono più ricchi di sapore. Gli anacardi sono infatti tra la frutta a guscio più...

Rose Soan Papdi

Ricetta Rose Soan Papdi: un dolce indiano colorato...

Rose Soan Papdi: una ricetta per chi soffre di intolleranze alimentari Tra i tanti pregi della ricetta del Rose Soan Papdi spicca la piena compatibilità con chi soffre di celiachia e con gli...

Chebakia

Chebakia, dal Marocco un delizioso dolce alle mandorle

Quale miele utilizzare? Una volta modellati, i chebakia vanno fritti in olio di semi, ma la ricetta non si conclude con la cottura. Arrivati a questo punto, infatti, si prepara un composto di miele...